mercoledí, 26 giugno 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cambusa    j70    regate    protagonist    solidarietà    match race    vele d'epoca    j24    imoca 60    circoli velici    vela    salone nautico venezia    superyacht    tp52    fiv    star   

MELGES 40

Melges 40: le Grand Prix Finals 2018 si aprono nel segno di Stig

melges 40 le grand prix finals 2018 si aprono nel segno di stig
Redazione

Sono iniziate quest’oggi sul campo di regata di Lanzarote le Melges 40 Grand Prix Finals 2018 che si aprono nel segno di Stig dell’Italiano Alessandro Rombelli.
 
Stig, detentore del circuito 2017 e vincitore della Copa del Rey 2018 (ultimo evento disputato dalla flotta Melges 40 sulla strada per Lanzarote) rispetta al meglio il pronostico che lo voleva in grande stato di forma, dopo una stagione disputata in un continuo crescendo di risultati, secondo in termini di ranking solo allo svedese Inga. Stig (con Francesco Bruni alla tattica) quest’oggi ha “messo la freccia”  nei confronti del primo dei diretti avversari per la corsa al titolo 2018, Inga di Richard Goransson (con Cameron Appleton) in apparente difficoltà nel tenere il passo di Stig.
 
Stig è al comando di una classifica per ora cortissima, esito di una giornata che ha visto tre vincitori diversi nelle tre prove disputate, a conferma del grande equilbrio che contraddistingue questa flotta. La giornata inaugurale di regata a Lanzarote si apre con il primo bullet firmato dagli azzurri di Vitamina Cetilar di Andrea Lacorte (affiancato da Gabriele Benussi) team che dimostra una volta di più di aver ormai svestito definitivamente i panni di “semplice rookie” e di giocare ad armi pari con i big della Classe. L’ottima giornata degli uomini di Vitamina Cetilar trova conferma anche nelle due successive prove, entrambe concluse al terzo posto, che si traducono in un secondo posto nella classifica generale a soli due punti dal leader Stig. La firma sul successo nella seconda prova è proprio quella di Rombelli (che somma a questo parziale due secondi posti) dimostrando tutto il proprio potenziale.

La terza e ultima con vento sempre leggero (5/7 nodi) e in rotazione da 85 gradi iniziali a 100, è un assolo del team monegasco di Dynamiq Synergy di Valentin Zavadnikov (coadiuvato da Michele Ivaldi) che si issa al terzo posto della generale (con 9 punti).
 
Lontano, almeno in parte, dai riflettori che hanno illuminato i tre protagonisti di giornata il team giapponese di Sikon di Yukihiro Ishida e Inga, ossia coloro che in termini di classifica di circuito hanno tutte le carte per provare a conquistare il titolo e che, come tali, già da domani (in condizioni di vento che si preannunciano totalmente diverse e con intensità di 20 nodi) sono chiamati ad un immediato riscatto per provare a limare il divario che li separa da Stig.
 
Classifica generale Melges 40 Grand Prix Finals dopo tre prove.
1. ITA 4 STIG - Alessandro Rombelli (2,1,2): pt. 5
2. ITA 63 VITAMINA CETILAR - Andrea Lacorte (1,3,3) pt. 7
3. MON 13 DYNAMIQ SYNERGY - Valentin Zavadnikov (4,4,1) pt. 9
4. JPN 40 SIKON - Yukihiro Ishida (5,2,4): pt. 11
5. SWE 42 INGA - Richard Goransson (3,5,5): pt. 13

 


09/11/2018 00:12:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Grande successo per la prima edizione del Salone Nautico Venezia

Il pubblico risponde in massa all’appello del “popolo del mare”, oltre 27 mila ingressi. La manifestazione si dimostra subito un riferimento per il mondo della nautica da diporto, forte della sua doppia natura commerciale e culturale

America's Cup: Luna Rossa presenta il suo Team

Hanno destato grande interesse gli aspetti tecnici dell’AC75, realizzati anche in collaborazione con Pirelli

Mondiale Star: a Porto Cervo una giornata intensa

Ad una regata dalla conclusione del Mondiale, al vertice della classifica provvisoria si trova Augie Diaz seguito da Eivind Melleby e Mateusz Kusznierewicz

Mondiale ORC: la vittoria di Massimo De Campo costruita con pazienza e passione

Dopo la vittoria del mondiale ORC a Sebenico, un’analisi dell’impresa dello Swan 42 Selene, commentata dall’armatore e timoniere Massimo De Campo (portacolori dello Yacht Club Lignano) e del team Manager Alberto Leghissa

Argentario Sailing Week, Day 3: protagonisti vento, fair play e arte marinara

Dopo tre regate guidano la classifica provvisoria Viola (Vintage Aurici–, Comet (Vintage Marconi), Ojalà (Classici), e Toi e Moi (Spirit of Tradition). Domani, domenica 23 giugno, ultimo giorno di regate con premiazione prevista alle 18.00

Mini Fastnet: nei Serie si impone la coppia Beccaria/Riva

Con una rimonta fenomenale, Ambrogio Beccaria, in coppia con Alberto Riva, ha vinto per la seconda volta consecutiva il “Mini Fastnet” in classe Serie confermando il suo innegabile talento e la sua intelligenza strategica.

52 Super Series: ancora Azzurra in testa a Puerto Sherry

La barca dello Yacht Club Costa Smeralda mantiene il comando nella classifica provvisoria ma sempre tallonata a un solo punto dal secondo, Bronenosec. In terza posizione Provezza oggi la migliore con due secondi posti

Turismo: Friuli, Festa della Pitina - Tramonti di Sopra 19-21 luglio

50 produttori, esperienze di gusto, esplorazioni della gastronomia locale, ambiente, territorio e momenti dedicati ai bimbi

Win Win lives up to her name at the Superyacht Cup Palma with victory overall

The 2019 Superyacht Cup Palma reached its captivating conclusion with the best day’s racing yet on the waters of Palma Bay

TP 52: a Puerto Sherry Azzurra cede il comando a Bronenosec

Azzurra inizia il quarto giorno alla Puerto Sherry 52 Super Series con un ottimo secondo posto, ma nella prova successiva chiude ottava per un problema alla randa

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci