sabato, 20 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

match race    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente    melges 24    porti    invernali    soldini   

COPA DEL REY

Melges 40: Sikon e Stig dettano legge a Palma

melges 40 sikon stig dettano legge palma
Roberto Imbastaro

La flotta Melges 40 ha fatto oggi il proprio debutto sul campo di regata della trentasettesima edizione della Copa del Rey Mapfre. Tre le prove disputate con la consueta termica di Palma che ha visto emergere, per ora come capoclassifica, il nome del giapponese Yukihiro Ishida al timone di Sikon pur se a pari punti con l’italiano Stig di Alessandro Rombelli.
 
Sikon non è una sorpresa ed era dato sin dalla vigilia tra i favoriti, sia per il fatto di avere già trionfato su questo stesso campo di regata nell’ultimo evento dello scorso anno, sia perché può contare sulle chiamate tattiche del “padrone di casa” Manuel Weiller che, meglio di chiunque altro, conosce i segreti del campo di regata del Real Club Nautico de Palma.
 
Sikon non è stato l’unico protagonista di una giornata che ha visto l’ottimo spunto iniziale di Vitamina di Andrea Lacorte (con Alberto Bolzan alla tattica) che ha avuto la soddisfazione di essere stato per la prima volta dal proprio esordio nella Classe (avvenuto quest’anno) in testa alla classifica generale dopo due prove, prima di cedere la leadership provvisoria ai giapponesi.
La giornata odierna porta la firma anche dell’italiano Stig (con Franscesco Bruni alla tattcia) che si è messo  in evidenza regatando subito in attacco e conquistando il primo bullet della serie. Stig in classifca è a pari punti con Sikon dimostrando di avere, forse più degli altri, una parte del proprio enorme potenziale ancora da esprimere.
 
Partenza in salita invece per il leader del circuito Melges 40 Grand Prix Inga from Sweden di Richard Goransson il quale è costretto a due regate in rimonta; nelle prima delle due prove Inga incappa in una penalità toccando la boa di partenza mentre nel secondo start gli svedesi subiscono un richiamo individuale per partenza anticipata. Inga ha esibito però una notevole velocità perché in tutte queste situazioni negative è riuscito a riportarsi sempre nel cuore della battaglia.
 
Manuel Weiller – “Siamo davanti ma è stata una giornata non semplice: nella prima prova non avevamo il giusto set up e non siamo stati immediatamente competitivi. Successivamente abbiamo trovato il giusto bilanciamento e con una velocità migliore siamo riusciti a giocare bene le nostre carte su un campo di regata che non presentava un lato favorito e su cui bisognava costantemente lavorare per non perdere metri preziosi. Tutto il team ha regatato bene, ora dobbiamo continuare in questa direzione a testa bassa”.

 


01/08/2018 22:11:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci