venerdí, 22 febbraio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    press    barcolana    rorc caribbean 600    fincantieri    regate    vela oceanica    vele d'epoca    cnsm    dragoni    j24    mascalzone latino    caribbean 600    giovanni soldini    vela    velista dell'anno    soldini   

COPA DEL REY

Copa del Rey: nei Melges 40 vince Stig di Alessandro Rombelli

copa del rey nei melges 40 vince stig di alessandro rombelli
Roberto Imbastaro

Dopo undici prove disputate il team Italiano Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) è il vincitore della Copa del Rey Mapfre 2018, evento valido quale terza e penultima tappa del circuito Melges 40 Grand Prix.
 
Stig, che stamane si presentava al via delle ultime due prove decisive con un margine di cinque punti su Sikon, ha regatato come da manuale, cercando sempre il bordeggio preferito, limitando al massimo i rischi e tenendo sempre lo sguardo puntato sul più temibile degli avversari in termini di classifica (Sikon del giapponese Yukihiro Ishida).
 
La giornata decisiva si apre con Sikon (con Manuel Weiller alla tattica) che si aggiudica la prima prova di giornata, con Stig secondo, limando così un punto dal proprio gap e tenendo viva la regata fino all’ultima run. Nell’undicesima prova a Stig basta non arrivare ultimo (con Sikon obbligato a vincere) per conquistare la Copa del Rey Mapfre; situazione quasi impossibile visto l’attuale stato di forma del team italiano che, nella prova finale, chiude mettendo la prua davanti a Sikon sul traguardo (la prova vede il successo del monegasco Dynamiq Synergy Sailing Team di Valentin Zavadnikov).
 
Il podio della 37sima edizione della Copa del Rey Mapfre è completato dall’altro team italiano Vitamina Cetilar di Andrea Lacorte  (con Alberto Bolzan) che, alla sua terza regata nella flotta Melges 40, dimostra di migliorare costantemente e di essere ora pronto per il grande risultato.
 
Inga from Sweden di Richard Goransson, colui che fino ad oggi aveva dominato tutti gli appuntamenti Melges 40 della stagione, conserva la leadership di circuito pur se in coabitazione con Stig e con un solo punto di margine su SIkon. Inga resta leader in virtù del maggior numeri di successi ottenuti quest’anno (due contro l’unico per ora di Stig) e l’ultimo appuntamento della stagione 2018, il Melges 40 Grand Prix in programma a Lanzarote (8-11 novembre), con questa classifica così corta garantirà ancora una volta grande spettacolo.
 
Alessandro Rombelli – “Questa regata è per me la migliore del Mediterraneo, un evento in cui ho regatato diverse volte con altre barche e vincerla in monotipo e con il Melges 40 ha un sapore speciale. Ci tenevamo particolarmente a far bene qui a Palma sia per l’importanza della regata sia perché un successo ci avrebbe rilanciato nel circuito e così è stato. Ora andiamo all’ultimo appuntamento di stagione per provare a realizzare un “back to back” difendendo il nostro titolo 2017.”
 
Francesco Bruni – “Sono molto orgoglioso dei ragazzi che hanno fatto un grande lavoro per portare a casa questa regata che abbiamo inseguito sin dal primo giorno. Tutte le prove si sono disputate in condizioni molto simili per direzione ed intensità del vento e per noi era importante tornare al successo, risultato che avevamo sfiorato già a Porto Cervo e che premia tutto l’impegno dell’equipaggio. Ora con grande fiducia pensiamo a quello che sarà un finale di stagione tiratissimo in cui noi e i nostri avversari ci giocheremo tutto.”

 


04/08/2018 19:26:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caribbean 600: si rovescia Argo, il rivale di Soldini. Equipaggio in salvo

Il MOD 70 americano Argo si è capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo.

Fincantieri: ad Ancona al via i lavori in bacino per "Silver Moon"

Si tratta della seconda di tre navi ultra-lusso della serie “Muse” per Silversea Cruises

Andora: la classe Laser inaugura il progetto "Italia Cup Plastic Free"

Si tiene ad Andora, da venerdì 15 a domenica 17 febbraio, la prima tappa dell'Italia Cup Laser 2019. L'organizzazione della regata è affidata al Circolo Nautico Andora, su delega della Federazione Italiana Vela

Caribbean 600: sportività tra Soldini e il Team Argo

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70 hanno accolto la richiesta del Team di Argo di posticipare la partenza della RORC Caribbean 600

Giovanni Soldini pronto per la RORC Caribbean 600

Domani il via dell’11ma edizione della RORC Caribbean 600. Previste condizioni favorevoli per la regata

La RORC Caribbean 600 di Giancarlo Simeoli

Giancarlo Simeoli ha affrontato la Caribbean 600 a bordo di Triple Lind Cookson 50 di Joseph Mele

Giovanni Soldini e Maserati alla RORC Caribbean 600

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini ad Antigua per la RORC Caribbean 600. L’equipaggio del trimarano italiano è pronto alla sfida con l’americano Argo. Partenza prevista per il 18 febbraio

Sydney: dopo 5 prove Australia in testa nella "ControCoppa America"

Belle riprese video ma formula ancora non convincente

Invernale Riva di Traiano: 2 nodi non bastano

Giornata estiva con un vento che non è mai andato oltre i 3 nodi, troppo pochi per disputare una regata degna di tal nome

Caribbean 600: per Soldini anche il nuovo record della regata

Il Team italiano stabilisce il nuovo record della regata: 1 giorno, 6 ore e 49 minuti Il diretto rivale Argo taglia il traguardo 7 minuti dopo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci