mercoledí, 27 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cultura    press    the ocean race europe    vendée globe    giancarlo pedote    cambusa    vendee globe    laser    america's cup    trofeo jules verne    porti    trasporto marittimo    fiv    guardia costiera    ambiente   

FARR 40

Rolex Farr 40 World Championship Enfant Terrible-Adria Ferries in lotta per il podio

rolex farr 40 world championship enfant terrible adria ferries in lotta per il podio
redazione

Giornata intensa per la flotta Farr 40, impegnata nelle acque di Porto Cervo nella ventesima edizione del Rolex Farr 40 World Championship. Dopo il no race di giovedì dettato dall'eccessivo Maestrale e l'unica regata disputata venerdì, il Comitato di Regata ha mandato in archivio quattro prove caratterizzate da vento leggero proveniente da 300-330 gradi. 
La prima vittoria di giornata è andata a Zen (1-8-4-6 oggi), equipaggio Corinthian giunto dall'Australia che, dopo le prove odierne, conduce la classifica provvisoria della sua categoria, seguito con un margine di un solo punto da MP30+10 (8-3-8-3) e da Pazza Idea (5-7-5-7). 
L'equipaggio americano di Plenty (2-1-2-1), campione iridato in carica, mette a segno due vittorie e si conferma l'imbarcazione più solida della flotta, oltre che leader della classifica generale con sette punti.
Arriva la prima vittoria della serie anche per Flash Gordon (7-5-1-2) dell'architetto americano Helmut Jahn che, grazie ai piazzamenti odierni, guadagna il secondo posto del ranking provvisorio, lasciandosi alle spalle, staccato di due punti, Enfant Terrible-Adria Ferries (4-4-6-5).
La barca dell'armatore anconetano Alberto Rossi, dopo aver ottenuto il secondo posto nella prova di ieri, guadagna una serie di piazzamenti a metà classifica, che fanno scivolare l'equipaggio in terza posizione.
Queste le parole del tattico di Enfant Terrible-Adria Ferries Vasco Vascotto al rientro in banchina: "Dopo una giornata come quella di oggi, non si può essere soddisfatti. Quando, nel migliore dei casi, si gira la boa di bolina in seconda posizione, è difficile recuperare ed è evidente che qui ci sono barche con un passo migliore del nostro. Siamo dispiaciuti sopratutto perché domani si disputeranno tre, al massimo quattro prove e accorciare le distanze non sarà impresa facile: ciò non toglie che l'equipaggio di Enfant Terrible-Adria Ferries ce la metterà tutta per ottenere un buon risultato".
Domani, giornata conclusiva della manifestazione, il Comitato di Regata auspica di portare a termine quattro prove, con primo segnale preparatorio fissato per le ore 11.00. Vento da Nord-Est di intensità prevista tra i 18 e i 22 nodi accompagnerà gli equipaggi nelle ultime regate che decreteranno definitivamente il vincitore della ventesima edizione del Rolex Farr 40 World Championship.
A Porto Cervo, a bordo di Enfant Terrible-Adria Ferries, portacolori del Circolo Canottieri Aniene, regatano Alberto Rossi (owner-driver), Vasco Vascotto (tattico), Andrea Caracci (navigatore), Alberto Bolzan (randista), Claudio Celon (trimmer), Nicholas Dal Ferro (trimmer), Jaro Furlani (pit),  Carlo Zermini (freestyler), Marco Carpinello (albero) e Alberto Fantini (prodiere-comandante). A seguire l'attività del team è il coach Marco Capitani, sail designer per conto di North Sails.

Rolex Farr 40 World Championship, top-5 provvisoria:
1. Plenty, 7
2. Flash Gordon, 19
3. Enfant Terrible-Adria Ferries, 21
4. Asterisk, 25
5. Zen, 26


15/07/2017 20:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

L'Europeo Laser Masters 2021 entra nel calendario del Circolo Vela Gargnano

In gara ci saranno gli Over 35 di tutto il Vecchio continente con un bel gruppo di ex velisti olimpici, con ancora tanta voglia di gareggiare con questo singolo, nella versione Radial anche categoria Femminile

Vendée Globe: un vincitore c'è già ed è Jean le Cam

Jean Le Cam e Damien Seguin sono i primi tra i no-foil ed entrambi autori di una corsa eccezionele - Video dei piccoli fan di Jean le Cam

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Volando sull'acqua da Ventimiglia a Montecarlo

Varato Monaco One, il catamarano di Monaco Ports per lo shuttle service con Cala del Forte – Ventimiglia.

Vendée Globe: una poltrona per tre

Mancano solo cinque giorni, o meno di 2000 miglia, al termine della nona edizione del Vendée Globe e per i primi skipper il finale è ancora aperto

Come vincere il Vendée Globe nelle ultime 100 miglia

Secondo i calcoli al computer e le previsioni meteo, i primi skipper dovrebbero tagliare la linea mercoledì 27, in un arco temporale di poche ore. Allungata la linea di arrivo.... non si sa mai arrivassero insieme!

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci