giovedí, 19 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

giancarlo pedote    guardia costiera    star    ambiente    ferretti group    attualità    barche d'epoca    press    aziende    este 24    regate    windsurf    vele d'epoca    roma giraglia    circoli velici    gc32    j24   

LASER

In 230 al Porto Turistico di Roma per quattro giorni regate dell'Italia Cup Laser

in 230 al porto turistico di roma per quattro giorni regate dell italia cup laser
redazione

Quattro splendide giornate hanno caratterizzato le regate della quinta tappa dell'Italia Cup Laser, valida per l'assegnazione del titolo italiano Laser 4.7 maschile e femminile Over 16 e Laser Radial Over 19. Ben 230 gli equipaggi che hanno animato da giovedì scorso a domenica il Porto Turistico di Roma che si è confermato la location ideale per eventi sportivi velici di carattere nazionale e internazionale. L'evento, organizzato dal Tognazzi Marine Village ASD con la Federazione Italiana Vela, il supporto dell'Associazione Italiana Classi Laser, la LNI di Ostia, il Nauticlub Castelfusano, il Circolo velico Villaggio Tognazzi e il CS Yacht Club ha visto ben 110 giovanissimi della classe Laser 4,7, 90 della classe Laser Radial e 30 della classe olimpica Laser Standard. Il Laser, una delle imbarcazioni più diffuse al mondo, si caratterizza per la sua monotipia (barche tutte uguali) e la possibilità di montare una vela a scelta fra tre di dimensioni diverse, dalla piccola Laser 4.7, per i più giovani, all'intermedia Radal che è classe olimpica femminile fino alla vela di 7,8 metri quadrati per la versione olimpica maschile Laser Standard. Due i campi di regata posizionati davanti al lungomare Duca degli Abruzzi e ben visibili da terra hanno permesso a chiunque di seguire le regate dirette dal PRO Domenico Guidotti, dal presidente del Comitato di Regata Gianluca Fantini e da Bruno Tamburini che con il suo gruppo di giudici ha gestito l'arbitraggio in acqua e a terra. Un'organizzazione che ha funzionato perfettamente, grazie anche alla base logistica del Porto Turistico di Roma che ha offerto ampi spazi a terra e servizi adeguati alle necessità dei numerosi partecipanti. Il primo giorno il vento ha fatto soffrire un po' i regatanti: una leggera brezza da sud arrivata nel tardo pomeriggio ha ritardato le procedure di partenza, ma dal secondo giorno la brezza tipica della costa tirrenica non ha tradito le aspettative, regalando delle splendide prove.
Il titolo italiano Laser 4.7 maschile Over 16 è andato al veneziano Sebastiano Majer che si è aggiudicato anche il bronzo nella classifica overall di categoria. Ad aggiudicarsi il gradino più alto nella classifica Overall è stato Sebastian Tul (Circolo della vela Muggia), seguito dal cagliaritano Lorenzo Micheli. Entrambi sono saliti sul podio anche per la classifica Under 16 che ha visto sul terzo gradino Marco Gambelli di Senigallia. Nella categoria Laser 4.7 fra le ragazze ha dominato Alina Iuorio del Circolo Velico Portocivitanova, che si è aggiudicata la vittoria di tappa assoluta e Under 16. La classifica Overall vede Sofia Paradisi  del Circolo Nautico Sambenedettese in seconda posizione, davanti alla napoletana Gloria Deuringer. 
Nella categoria Laser Radial il titolo italiano Overall è andato ad Andrea Crisi del Circolo Nautico Cannigione, mentre l'argento l'ha conquistato il siciliano Carlo Sbacchi, seguito da Matjia Succhi del Circolo Vela Muggia. La classifica Overall è la medesima che ha assegnato il titolo nazionale, mentre fra gli Under 17 a dominare è stato Alessandro Maravalle del Circolo della Vela Bari e negli Under 19 a tagliare per primo il traguardo è stato Filippo Guerra del Fraglia Vela Malcesine. In acqua anche gli Over 35 con Alessio Marinelli del Circolo Velico Portocivitanova che è salito sul gradino più alto del podio. 
La classe olimpica Laser Standard, con trenta equipaggi al via, il gardesano Dimitri Peroni ha vinto la tappa di Ostia con un discreto vantaggio su Giacomo Musone (Circolo Nautico Rimini). Il romano Lorenzo Dattilo (Circolo Canottieri Aniene) ha chiuso con il bronzo nella categoria Overall, mentre Dario Maurizi del Tognazzi Marine Village si è aggiudicato l'oro nella categoria Over 35. La classifica Under 21 ha visto dominare Rodolfo Silvestrini della LNI Porto San Giorgio, mentre fra i giovani della classe olimpica il migliore è stato il salernitano Flavio Ardimento. L'evento, che si è svolto con il patrocinio della Regione Lazio, del CONI Lazio e con il supporto del Comune di Roma, Hotel Isola Sacra, Camping Capitol Roma, è stato un importante test per gli atleti che prenderanno parte ai prossimi Campionati giovanili a Reggio Calabria e ai Campionati italiani classi Olimpiche in programma a metà settembre sul Garda. Il circuito Italia Cup si conclude a Napoli dall'8 all'11 novembre.
"E' stata una regata davvero interessante - ha detto il segretario delle Classi Laser, Gianni Galli - con una buona partecipazione. Le condizioni meteo tipiche di questa zona non hanno tradito e hanno permesso di disputare regolarmente il programma delle regate. Le regate di Ostia sono stati un importante momento di verifica anche per i nostri giovani che da Roma sono partiti direttamente per il Canada dove nei prossimi giorni si disputerà il Campionato mondiale giovanile Laser 4.7".

 


16/08/2019 20:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Voce del Mare, un film di Fabio Dipinto sul rapporto tra l’uomo e il mare

La Voce del Mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto è un film documentario (Italia, 83’) che intende raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, le emozioni universali e il rapporto che l’uomo ha instaurato con il mare

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Melges 20: il titolo europeo va a Brontolo di Filippo Pacinotti

Un risultato conquistato con pieno merito e con una prova di anticipo dopo una battaglia durissima con il campione uscente (e numero 1 della ranking mondiale) Russian Bogatyrs di Igor Rytov a cui va la medaglia d’argento

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

Nelle cinque prove odierne, corse con un'Ora dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Desenzano: concluso con la vittoria di Leno2 il XII Campionato Provinciale per velisti diversamente abili

Con la vittoria della Squadra Leno 2 della Cooperativa C.D.D. Collaboriamo di Leno formata da Lucrezia Bertoletti, Ravinder Singh e dall’educatrice Emanuela Mombelli, si è conclusa XII edizione del Campionato Provinciale per velisti diversamente abil

La Fiv premia le "sue" medaglie olimpiche

Alessandra Sensini:"Le medaglie sono tanta fatica e sacrificio, allenamento intenso per tutto il quadriennio"

Riparte “Palermo dal Mare”, laboratorio galleggiante di immagini e parole

Al via la terza edizione di “Palermo dal Mare” che permetterà ai partecipanti di illustrare la splendida città dal mare osservandone la costa e realizzando diari di viaggio eseguiti con la tecnica dell’acquerello

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci