martedí, 29 novembre 2022

LASER

Salerno: giornata difficile all'Italiano giovanile Laser

salerno giornata difficile all italiano giovanile laser
redazione

Una lunga giornata di mare, sole, vento incostante che va e viene, numerose partenze e regate per le quattro batterie delle due flotte Laser 4.7 Under 16 e Laser Radial Under 19 a Salerno. Nella serata, come anticipato dalle previsioni meteo, si è scatenato un temporale arrivato dal mare: questa perturbazione ha influito sulle condizioni del giorno, impedendo al consueto vento termico di stendersi regolare.

 

Il Comitato di Regata è riuscito a far svolgere una prova a tutte le flotte intorno alle 13, con un vento leggero da Ovest di 6-7 nodi, andato poi calando. Per le successive partenze c'è stata una lunga attesa fino alle 16, quando sul golfo di Salerno si è steso un vento da Nord-Nord Ovest di 8.9 nodi, che ha consentito lo svolgimento di altre prove, due per alcune flotte e una per altre. La classifica generale risente del mancato completamento dello stesso numero di regate da parte di tutti i concorrenti.

 

La classifica della categoria più giovane, il Laser 4.7, dopo la seconda giornata e con due prove completate, vede in testa il campione europeo Under 16 Domenico Lamante (LNI Pescara) con due primi di manche, davanti alla prima femminile Giorgia Bonalana (Fraglia Vela Riva) (1-3) e a Davide Chemasi (Fraglia Vela Malcesine) (4-2). La classifica è comunque ancora molto corta con distacchi minimi: tra il primo e l'undicesimo ci sono una decina di punti e con due giorni di regate tutto puo' ancora accadere.

 

Nella classe Under 19 del Laser Radial le prove completate sono in totale tre. In testa si è portato il marchigiano Marco Gambelli (CV Torrette) protagonista di una grande giornata (3-1 che si somma al 4 della prova di ieri). Al secondo posto è comunque molto vicino Nicolò Nordera (RYCC Savoia) (2-1-6), staccato di 1 solo punto, mentre al terzo a 7 punti dal vertice c'è Claudio De Fontes (CC Roggero di Lauria) (7-7-1). La prima femminile è Sofia Paradisi (CN Sanbenedettese), al 6° in generale (1-8-11), , insidiata da Carlotta Rizzardi (CV Torbole) (12-2-7) e dalla più positiva di giornata Sofia Arseni (CV Roma) (14-4-3).


11/09/2020 21:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato invernale di Roma, giornata spettacolare per l'altura

Battaglia serrata nel raggruppamento ORC Regata 2 fra Jolie Brise e Pestifera. In IRC mantengono la vetta della classifica Maia e Lysithea rispettivamente nei Crociera 1 e Crociera 2. Fra i minialtura è "Se po fa'" a tagliare prima il traguardo

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Giancarlo Pedote analizza la sua Route du Rhum

"Sono soddisfatto della seconda parte della regata, durante la navigazione di bolina. Avevo una buona velocità e nonostante il ritardo sono riuscito a raggiungere il gruppo"

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Route du Rhum... e anche Alberto Bona porta a casa un bel risultato!

Giovedì 24 novembre, alle ore 15 e 34 minuti e 50 secondi ora locale (20:34:50 ora di Roma), Alberto Bona sul Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di Pointe-à-Pitre della dodicesima edizione della Route du Rhum all'ottavo posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci