venerdí, 28 febbraio 2020

AZZURRA

52 Super Series: nessuno come Azzurra

52 super series nessuno come azzurra
redazione

Con il secondo posto nelle acque di casa, la barca simbolo sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda si è laureata per la quarta volta campionessa del più competitivo circuito di vela professionistica per barche a chiglia.

L’ultimo giorno di regata dell’Audi 52 Super Series Sailing Week di Porto Cervo, con Maestrale tra i 15 e i 20 nodi, ha visto la flotta chiamata a disputare, per la prima volta nella storia della classe TP52, ben tre prove nella giornata conclusiva. Un elemento che non giocava certo a favore di Azzurra, chiamata a difendere la sua leadership nel circuito dagli attacchi di Platoon, più determinato che mai a far suo l’ambito titolo, dopo aver conquistato il Mondiale nella precedente tappa di Puerto Portals, a Maiorca. 
 
L’intero team di Azzurra ha dimostrato fin dalla prima prova la propria solidità, ottenendo un terzo posto in controllo su Platoon, quarto. La prova è stata vinta da Sled seguito da Quantum. 
 
Ma è stata la regata successiva, l’ottava, a rivelarsi decisiva. Azzurra e Platoon hanno iniziato un match race nel pre-partenza, vinto da Azzurra che è partita sul pin, lato favorito, lasciando il suo avversario leggermente attardato. Tuttavia, venendo rallentata da un altro concorrente subito sopravento, Azzurra ha preferito andare in copertura a Platoon controllandolo senza curarsi della posizione. I due hanno infatti girato la boa di bolina in coda alla flotta, una situazione che dava ad Azzurra la matematica certezza di vincere il campionato. Ma al gate di poppa, Platoon ha approfittato al meglio dell’unica opportunità per smarcarsi, incrociando davanti ad Azzurra e girando la seconda bolina sesto, mentre Azzurra era ottava. Nell’ultima poppa Azzurra ha scelto di navigare libera da coperture sul lato sinistro del campo, un’opzione rischiosa ma decisiva: con un quarto posto davanti a Platoon, quinto, Azzurra si è laureata campionessa della 52 Super Series 2019 con una prova d’anticipo. Grandi festeggiamenti a bordo per un risultato ricercato con tanto impegno nel corso di tutto l’anno, nel quale Azzurra era andata a un soffio dalla vittoria di tappa in ben quattro occasioni. Alla fine, la grande regolarità della barca italoargentina è stata la chiave vincente. Una ragione in più per festeggiare è stata inoltre il compleanno dello skipper Guillermo Parada che, per simpatica coincidenza dei numeri, oggi ha compiuto 52 anni.
 
La terza è ultima prova dell’evento di Porto Cervo, l’Audi 52 Super Series Sailing Week, è stata vinta dall’inarrestabile Sled davanti Quantum e Phoenix. Con il sesto posto finale, Azzurra ha confermato il secondo gradino del podio nell’evento di casa davanti Quantum Racing, terzo.

Il commodoro dello YCCS, Riccardo Bonadeo, ha così accolto in banchina Azzurra: "È stata una bellissima conclusione della stagione qui nelle acque di casa di Azzurra, non credo davvero di poter chiedere di meglio. Le regate sono state eccellenti e l'unica barca che ha preceduto Azzurra in questo evento è stata Sled, che questa settimana è stata ultra performante. Il team di Azzurra ha mantenuto i nervi saldi in ogni circostanza e dimostrato che la differenza è data dalla regolarità dei piazzamenti nel corso della stagione, quasi tutti secondi posti per costruire una vittoria davvero meritata, un premio alla grande determinazione del team e degli armatori di Azzurra, la famiglia Roemmers. La 52 Super Series è certamente il campionato di vela internazionale di più alto livello”.
 
Guillermo Parada, skipper: “A Puerto Portals avevo detto che sarei stato felice di vincere la 52 Super Series grazie a un secondo posto, quindi adesso è il momento di festeggiare. Fortunatamente i punti erano dalla nostra parte, la squadra ha fatto un ottimo lavoro, quindi ci sono altre due ragioni per essere felici. Oggi abbiamo apportato alcune modifiche alla nostra configurazione e siamo felici di aver corso questo rischio perché abbiamo ottenuto i risultati attesi. Forse non siamo stati la barca più veloce in un giorno particolare o in particolari condizioni, ma eravamo costantemente tra le squadre più veloci e questo è tutto ciò di cui avevamo bisogno. Dopo il deludente terzo posto dell'anno scorso – seppur a pari punti con il secondo- abbiamo lavorato duramente questo inverno per tornare forti. Durante tutta la stagione siamo rimasti concentrati e motivati, quindi questa vittoria ci appartiene”.
 
Pablo Roemmers, armatore di Azzurra: “È stata una lunga stagione in cui, pur non avendo vinto un singolo evento, abbiamo segnato costantemente delle buone prestazioni concludendo quattro eventi in seconda posizione, sempre a un soffio dal primo classificato. La regolarità alla fine paga! Ogni giorno abbiamo cercato di migliorare piccole cose, a volte le vele, altre la messa a punto della barca oppure la velocità e credo veramente che l’essere stati costanti sia stata la chiave del successo. Sono veramente felice di festeggiare oggi, specialmente perché ci troviamo nel mio Club di appartenenza. Inoltre, oggi è anche il 52° compleanno del nostro skipper – Guillermo Parada – una ragione in più per celebrare la vittoria nella 52 Super Series. Regatare nelle acque di casa è sempre motivo di tensione perché abbiamo tutti gli occhi puntati addosso inclusi quelli dei nostri amici dello YCCS. Dobbiamo congratularci anche con Sled per la vittoria di questo evento con così tanti primi posti, da domani cercheremo di capire cosa hanno fatto loro che noi non abbiamo fatto!”
 
Conclude il tattico Santiago Lange, oro olimpico ai Giochi di Rio che l’anno prossimo sarà impegnato con le Olimpiadi di Tokio e non potrà essere a bordo di Azzurra: "Sono davvero incredibilmente felice. Felice per la squadra, felice per tutti noi. Un ringraziamento anche a Provezza, con il quale abbiamo condiviso molte fasi di messa punto delle vele, che purtroppo ha disalberato in occasione del Mondiale. Sono così triste di lasciare questa squadra, ma l'anno prossimo devo prepararmi per le Olimpiadi. Mi ci è voluto un po’ di tempo per riuscire a navigare come piace a me, abbiamo dovuto abituarci l'uno all’altro, ma oggi eravamo calmi e solidi, anche sotto pressione. Voglio ringraziare Azzurra per avermi fatto parte del suo team, è qualcosa di cui sarò sempre orgoglioso".
 
La 52 Super Series riprenderà a marzo 2020 con due inedite tappe in Sudafrica, a Cape Town, per fare poi ritorno in Mediterraneo.

 


29/09/2019 00:26:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

RS Aero, arriva in Italia il primo circuito di regate "RS Fun Club Contest"

Quattro tappe fra Ostia, Arco e Maccagno per la nuova deriva in singolo adatta a giovani ed adulti

Giancarlo Pedote: il sogno Vendée Globe si avvicina

Questo 2020 sarà per Giancarlo Pedote sicuramente un anno impegnativo e cruciale. L’ 8 novembre prossimo partirà da Les Sables d’ Olonne il tanto anelato Vendée Globe, giro del mondo senza scalo e senza assistenza

Ancora tre mondiali di vela olimpica in Australia

Questa volta è il turno dei windsurf RS:X maschili (75 concorrenti) e femminili (47 concorrenti), a Sorrento (Victoria). A Melbourne il singolo femminile Laser Radial

Concluso il raduno federale Mach Race a Torre del Greco

Dal 14 al 19 febbraio si è svolto il raduno federale Match Race a Torre del Greco presso il Centro Federale Zonale del Comitato V Zona FIV a bordo delle imbarcazioni RS 21, simili a quelle che saranno utilizzate al mondiale giovanile

Mondiale RSX: Mattia Camboni parte bene

Ottimo avvio per l'azzurro Mattia Camboni (Fiamme Azzurre), primo nella ranking mondiale stagionale e campione europeo 2018, che dopo le prime tre prove nelle quali è stato molto regolare, è al 5° posto (4-4-5 di giornata)

RORC Caribbean 600: partenza sprint per Giovanni Soldini

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono partiti per la RORC Caribbean 600. Il trimarano italiano in testa alla flotta dei multiscafi dopo pochi minuti

Invernale Fiumicino: il poco vento "stravolge" la classifica provvisoria

L'8 marzo l'ultima tappa del Campionato, si torna in acqua il 27 marzo per il Trofeo Porti Imperiali

Le chiusure autostradali sul "Tronco 1" penalizzano l'industria nautica del Nord Ovest

I gravi disagi che interessano le infrastrutture stradali del Nord Ovest del Paese stanno mettendo in ginocchio l’industria nautica e le infrastrutture del territorio ligure che ne sono il naturale sbocco al mare

Grande successo di partecipazione dei J24 alla clinic con Andrea Casale a Marina di Carrara

Con un grande successo di partecipazione si è conclusa presso le sale del Club Nautico Marina di Carrara la clinic sulla preparazione della barca pre-regata curata dal pluricampione iridato J24 Andrea Casale

Mondiale Laser Radial: le Azzurre non decollano

45 assoluta Silvia Zennaro (20 di giornata); 52 Carolina Albano (26), 56 Joyce Floridia (24), 60 Valentina Balbi (23), 67 Francesca Frazza (34), risale 76 Matilda Talluri (18)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci