domenica, 24 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

laser    cambusa    america's cup    press    vendée globe    trofeo jules verne    porti    trasporto marittimo    fiv    guardia costiera    ambiente    yacht club costa smeralda    nomine    young azzurra   

AZZURRA

Azzurra in Sudafrica per l'avvio della 52 Super Series 2020

azzurra in sudafrica per avvio della 52 super series 2020
redazione

Dieci barche inclusa Azzurra, campione in carica, si trovano nelle acque antistanti Città del Capo (Sudafrica) per l'avvio della stagione 2020 della 52 Super Series, il campionato di più alto livello per barche a chiglia. Il segnale di avviso per la prima prova è programmato lunedì 2 marzo alle ore 12,30 (le 11,30 in Italia) con previsioni di vento fresco da sudest, noto come Cape Doctor.

La stagione 2019 si era conclusa a settembre con Azzurra vincitrice della 52 Super Series nelle acque di casa a Porto Cervo, davanti a Platoon e Quantum. Ma non era passato inosservato il fatto che la vittoria dell'evento conclusivo della 52 Super Series fosse andata a un superlativo Sled, che aveva decisamente surclassato il resto della flotta, con il miglior punteggio medio nella storia del circuito: 1,77 punti, battendo così il record di 1,87 detenuto da Azzurra che lo ottenne sempre a Porto Cervo nel lontano 2013. Un campanello d'allarme per tutti e in particolare per Azzurra: con vento forte Sled si era dimostrato imbattibile. 

Un vantaggio per il team americano era certamente arrivato dalla disponibilità di vele nuove per vento forte, essendo che Sled non aveva preso parte alla tappa di Cascais, caratterizzata da aria sostenuta. Ma c'era qualcosa in più e per Azzurra era dunque necessario colmare il gap tecnico. Con il supporto di Mercurio Tecnologías Navales, società con sede a Valencia voluta da Alberto e Pablo Roemmers, sono state studiate molte migliorie, in particolare per vento forte. Ci si è concentrati sulla parte aerodinamica, con nuovi profili e nuovi compositi per le vele, un sartiame differente e la possibilità di maggiori regolazioni dell'albero. Un lavoro partito all'indomani della vittoria del campionato 2019 con l'obiettivo di testare le modifiche durante gli allenamenti di dicembre a Valencia, prima di spedire a Città del Capo la barca con tutti i suoi materiali.

Guillermo Parada, skipper: “Finalmente ci siamo, non vediamo l’ora di iniziare la stagione 2020 e verificare con i nostri avversari se le modifiche alle vele e al rigging che abbiamo apportato questo inverno e testato a Valencia prima di Natale funzionino come ci aspettiamo. Squadra che vince non si cambia, ma la novità è il nuovo tattico Michele Paoletti, al quale rivolgo il più caloroso benvenuto da parte di tutta la grande famiglia di Azzurra. Michele è un amico e stimato velista, sale a bordo nel ruolo di Santi Lange, totalmente assorbito dalla preparazione per le Olimpiadi di Tokyo”.

Michele Paoletti ritorna a bordo di un TP52 dopo i successi nella MedCup, in particolare la vittoria del campionato del 2005, come tattico di Mutua Madrilena.
 
Nato a Trieste nel 1974, Paoletti ha rappresentato l’Italia ai Giochi di Sydney 2000 con il Soling assieme a Nico Celon e Dede De Luca, ha vinto il Campionato Europeo Match Race nel 2001.  Ha regato ad alto livello a bordo del Laser fino al 2003, successivamente sul Finn con il quale ha vinto due campionati nazionali ed è stato protagonista di due campagne olimpiche per Londra e Rio de Janeiro. Ha preso parte alla 32^ America’s Cup di Valencia nel ruolo di stratega e nel suo lungo palmarès vanta diversi titoli Mondiali in classi d’altura, spaziando dagli IOR Quarter Ton dei primi anni Novanta fino alla vittoria nella Maxi Yacht Rolex Cup nel 2010. È uno specialista delle classi One Design, in particolare Melges e J/70, classe in cui ha vinto come tattico tre Europei incluso quello del 2019 a Malcesine. Il suo ultimo successo risale allo scorso 8 dicembre, con la vittoria nel campionato sudamericano J/70 a Punta de l’Este.

“La 52 Super Series è la regina dell’altura sia dal punto vista sportivo che tecnologico – ha dichiarato Paoletti- per me è un grande onore tornare nel circuito TP52 salendo a bordo di Azzurra, accolto dal team campione in carica, un gruppo speciale dal punto di vista umano prima ancora che velico. Raccolgo il testimone da due tattici illustri e titolati, Vasco Vascotto e Santiago Lange, con i quali la barca dello YCCS ha conquistato quattro edizioni su otto disputate, questo sarà di stimolo per dare il mio meglio”.
  
In occasione dell'evento di Cape Town, denominato Odzala Discovery Camps 52 Super Series V&A Waterfront, tornerà a regatare su Azzurra il comandante della barca, Pedro Rossi, in momentanea sostituzione del grinder Alejandro Colla, finnista olimpico per l'Argentina ad Atene. Le regate si concluderanno il 6 marzo, ma la 52 Super Series resterà a Città del Capo per svolgere il Campionato Mondiale in programma dal 31 marzo al 4 aprile 2020.

La flotta verrà successivamente caricata su un cargo assieme ai container e alle barche d'appoggio per fare ritorno in Mediterraneo dove la stagione proseguirà con altre 4 tappe: Scarlino in maggio con in palio la Royal Cup cui farà seguito in giugno Porto Cervo, dove lo Yacht Club Costa Smeralda celebrerà il ventennale della Classe invitando altri TP52 non facenti parte della 52 Super Series. La stagione proseguirà poi in Spagna, a Valencia in luglio per concludersi in settembre a Puerto Portals.
Nel programma di Azzurra è prevista inoltre la partecipazione alla Copa del Rey di Palma di Maiorca dal primo all' 8 agosto.

Conclude il Commodoro YCCS, Riccardo Bonadeo“Il nostro simbolo sportivo, Azzurra, ha conquistato proprio a Porto Cervo lo scorso settembre il suo quarto titolo della 52 Super Series. Un risultato che parla da solo circa il valore del team e la professionalità messa in campo dai nostri soci Roemmers. Sappiamo quanto sarà impegnativo difendere il numero 1 sulla prua, a nome del Club desidero ancora una volta ringraziare loro, assieme a tutto il team, per i risultati raggiunti e per il grande impegno a raggiungerne di nuovi. Grazie alla famiglia Roemmers, il guidone dello YCCS è nuovamente giunto a Città del Capo, luogo che già nel 2001 vide due VOR60 con i nostri colori fermarsi per lo stopover della Ocean Race”.

Sarà possibile seguire le regate attraverso il Virtual Eye con commento in inglese sia sul sito di azzurra.it che sul sito ufficiale52superseries.com. Come di consueto gli aggiornamenti dal campo di regata verranno postati sulla sulla pagina FB di Azzurra.

 


01/03/2020 11:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Luna Rossa: salvi per il rotto della ...scuffia

Ma nonostante le apparenze la barca si è comportata bene. Contro Ineos annullata una prima regata che Luna Rossa stava conducendo e contro American Magic è stata una regata al buio per il mancato funzionamento del Racing Software

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Itama, grandi emozioni

Contatto diretto con il mare, look mediterraneo e nuove motorizzazioni rafforzano il rinnovamento della gamma Itama

Antonini Navi: UP40 Crossover prende forma!

Procede spedita la costruzione della prima unità UP40 di Antonini Navi, i cui lavori sono iniziati on spec i primi di dicembre scorso. La sua versione Crossover si migliora con una soluzione open dell’area poppiera, assecondando le richieste del mercato.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci