sabato, 11 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

garda    cnsm    fiv    melges 32    porti    turismo    scuola vela    guardia costiera    vela    vele d'epoca    vendée artique    optimist    crociere    regate   

MOTORI MARINI

Suzuki: ottimo il 1° semestre fiscale 2010, utile netto raddoppiato

Suzuki Motor Corporation ha reso noti i risultati dell’ultimo Bilancio Consolidato relativo al primo semestre dal 1° aprile 2010 al 30 settembre 2010.

Ottimi risultati finanziari per il Gruppo nella prima metà dell’anno fiscale che segna un incremento sia delle vendite sia dei profitti nonostante le difficili condizioni di mercato e raddoppia l’utile netto realizzando 30,41 miliardi di yen, circa 270 milioni di Euro.

La Società ha ottenuto un fatturato consolidato di 1.318,8 miliardi di Yen (cresciuto di 137,2 miliardi di Yen, pari al +11.6% sul pari periodo precedente) grazie all’incremento delle vendite delle auto nel mercato Giapponese e dei motocicli nel mercato Asiatico e nonostante un decremento delle vendite auto e moto in Nord America e in Europa.

Per quanto riguarda i profitti consolidati, il Gruppo ha realizzato un profitto operativo di 68,8 miliardi di Yen (con una crescita di 37 miliardi di Yen a/a), grazie all’incremento dei ricavi, ad un diverso mix delle vendite e alla riduzione dei costi generali che hanno più che compensato gli effetti negativi dei tassi di cambio sfavorevoli, dell’incremento degli ammortamenti e dell’aumento dei costi di ricerca & sviluppo.

Analizzando il risultato del solo settore automobili, le vendite sono aumentate fino a raggiungere 1.168,5 miliardi di Yen (incremento di 140,7 miliardi di Yen, pari al 13.7% sul pari periodo precedente) con un margine operativo di 68,4 miliardi (più 36,1 miliardi di Yen, 111.8% sul pari periodo precedente). Questi risultati derivano da una crescita delle unità vendute in Giappone e in Asia, nello specifico India e Indonesia.

Per quanto riguarda invece il settore motocicli, il volume delle vendite è diminuito di 11,3 miliardi di Yen (pari a -8%) assestandosi a 131,2 miliardi di Yen sul pari periodo precedente. Questa diminuzione è dovuta al calo di mercato dei paesi del Nord America, Europa e Giappone nonostante l’incremento di quello Asiatico. Per quanto riguarda i profitti, le perdite operative si sono ridotte di 1,4 miliardi di Yen rispetto al pari periodo precedente grazie agli ottimi risultati perseguiti in Asia. Nonostante il miglioramento, il settore motocicli Suzuki ha registrato una perdita operativa di 4,1 miliardi di Yen causata dal continuo rallentamento delle vendite dei motocicli di grossa cilindrata in Europa e Stati Uniti.

Buone performance per la divisione marine e il settore dei generatori elettrici che vedono un aumento delle vendite e dell’utile operativo da 2,4 miliardi di Yen (11.4%) a 24,2 miliardi di Yen sul pari periodo precedente, grazie all’incremento dei mercati dell’ Europa, Asia e Oceania. Il margine operativo è cresciuto da 0,7 miliardi di Yen (27.2%) a 3,6 miliardi di Yen a/a.

Sulla base dei risultati della prima metà dell’anno fiscale 2010 (dal 01.04.2010 al 30.09.2010), Suzuki Motor Corporation ha rivisto le previsioni per l’esercizio sociale che si chiuderà il 31.03.2011 come segue.

(Previsione risultati consolidati – Esercizio completo)

• Fatturato 2.550 miliardi di Yen (aumento del 3.3%)
• Utili operativi 100 miliardi di Yen (aumento del 26.0%)
• Utile della gestione ordinaria 110 miliardi di Yen (up 17.2%)
• Utile netto 35 miliardi di Yen (up 21.0%)

La previsione si basa sui seguenti tassi di cambio :
84 Il tasso yen dollaro U.S.A. (1° semestre: 89, 2° semestre 2010: 80)
112 il tasso yen Euro (1° semestre: 114, 2° semestre 2010: 110).

Per maggiori informazioni: http://www.globalsuzuki.com/corp_info/financialinfo/financialresults/index.html


10/11/2010 18:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Partita la Vendée-Artique: in testa è già bagarre

I commenti di Giancarlo Pedote prima della partenza

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Caorle: venerdì 10 luglio parte "La Duecento"

La prima regata offshore italiana in periodo Covid sarà La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego e ritorno dal 10 al 12 luglio 2020

Ancona: domani la “Conerissimo”, prima manifestazione velica della fase 3

Soddisfatti gli organizzatori: grazie alla collaborazione con Guardia Costiera, Capitaneria di Porto e FIV Marche, grande rigore nell’applicazione dei protocolli di sicurezza per tornare a veleggiare senza rischi

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

"100 Vele Rendez Vous", oltre 200 barche al primo evento post lockdown

In acqua anche medici e infermieri che sono stati in prima linea negli ospedali romani per combattere il virus COVID-19

Melges 20 King Of The Lake Cup, Siderval è il vincitore della prima regata italiana

La vela agonistica italiana è ufficialmente ripartita e lo ha fatto grazie alla flotta Melges 20 che, riunitasi nel weekend appena concluso a Malcesine, ha completato le prima serie di regate del 2020

Beda di Timifey Sukhotin vince la Coppa Europa Smeralda 888

Si è conclusa oggi la Coppa Europa Smeralda 888, prima regata della stagione sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda

Liguria: operatori in fuga dai porti

Merlo, Federlogistica-Conftrasporto: “Fino a fine emergenza pedaggi autostradali alle AdSP per mantenere competitività"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci