martedí, 29 novembre 2022

RS FEVA

RS Feva/RS 500: sul Garda vincono i ragazzi del Savio-Ravenna e del lago di Viverone

rs feva rs 500 sul garda vincono ragazzi del savio ravenna del lago di viverone
redazione

Il “5° Summer Meeting – Trofeo Centrale del latte di Brescia” si è presentato con la flotta Rs Feva e l'Rs 500 con quasi 60 equipaggi, tutti italiani. La regata è stata ricollocata nel nuovo calendario della XIV zona di Federvela. Organizzazione curata dal Circolo Vela Gargnano, sotto l'egida della Federazione Italiana Vela e della classe Feva Italia.  Tre giornate di sfide, qualche problema (superato) con le bizzarrie del tempo, alla fine sette prove corse con arie medio leggere, anche se non è mancata qualche raffica del mitico "Pelèr" gardesano. Infine la premiazione sotto il tendone della terrazza del CvGargnano per ripararsi dalla pioggia.

RS FEVA E GIOVANISSIMI

Nel colorato doppio Rs Feva  alla fine si confermano primo con un buon vantaggio il team misto Giacomo Gatta e Vittoria Samperi del Circolo Nautico del Savio.  Secondi, sono gli altri del Savio, Francesco Trucchi e Massimiliano Scalzulli.  Terzo è il primo equipaggio di casa con Lorenzo Rossi e Annalisa Vicentini, esordienti con questa formazione mista. Seguono gli altri del Cv Gargnano: Letizia Tonoli e Paolino Rapuzzi, Riccardo Andreoli e Leonardo Cerutti, Gabriele Grosso e Thomas Rodriguez, i gardesani di riva veronese Ragnolini-Orlandi del Cn Brenzone.  Nello skiff dell'Rs 500 vincono  Arturo ed Enea Beltrando della Associazione Velica di Anzasco, lago di Viverone, nel torinese, secondi sono i lariani Tommaso Marchesi e Isaia del Rosso, terze le ragazze Giulia Rossi e Adriana Campanelli, come i secondi portacolori del team Persport di Domaso.

Quasi 60 le barche viste in acqua con 120 concorrenti, poi un bel gruppo di tecnici, osservatori e familiari, presenti su un Garda forse troppo caldo (salvo i temporali notturni) per poter offrire condizioni di vento fresco, come il bacino lacustre sa, quasi, sempre fare. La base del CVGargnano tornerà ad ospitare le barche volanti del Perico69F con la Coppa Under 25 e la Revolution Cup, regate con una forte partecipazione straniera con Hong Kong, Olanda, Svizzera e Italia.

 


03/08/2020 16:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato invernale di Roma, giornata spettacolare per l'altura

Battaglia serrata nel raggruppamento ORC Regata 2 fra Jolie Brise e Pestifera. In IRC mantengono la vetta della classifica Maia e Lysithea rispettivamente nei Crociera 1 e Crociera 2. Fra i minialtura è "Se po fa'" a tagliare prima il traguardo

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Giancarlo Pedote analizza la sua Route du Rhum

"Sono soddisfatto della seconda parte della regata, durante la navigazione di bolina. Avevo una buona velocità e nonostante il ritardo sono riuscito a raggiungere il gruppo"

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Route du Rhum... e anche Alberto Bona porta a casa un bel risultato!

Giovedì 24 novembre, alle ore 15 e 34 minuti e 50 secondi ora locale (20:34:50 ora di Roma), Alberto Bona sul Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di Pointe-à-Pitre della dodicesima edizione della Route du Rhum all'ottavo posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci