sabato, 28 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ilca7    cnsm    52 super series    regate    j24    ambiente    cnrt    the ocean race    campionati invernali   

OPTIMIST

Optimist, Gaeta: il vento leggero ribalta il podio

optimist gaeta il vento leggero ribalta il podio
redazione

Va in scena la roulette del poco vento, la stanchezza si fa sentire e il gioco si fa duro. Si legge così la prima giornata di prove in flotta Gold nella Seconda Selezione Nazionale per Mondiali ed Europei Optimist.

Gaeta propone poco vento, sui sette nodi, con cielo a tratti nuvoloso e subito i pesi in acqua cambiano, come è normale che sia in una selezione che mette a confronto i migliori in vista dei principali appuntamenti stagionali.

Come sempre la costanza vince e, se la classifica dice 15 prove totali, le tre di oggi sono state piuttosto dure, tanto da produrre numerosi scarti: giornata no per Mattia di Martino (SVBG), fino a ieri in testa, ora terzo: scarta un 43° e un 20°, chiude 15° nella terza prova di giornata e si trova domani a dover tirare fuori tutto l’orgoglio.

Inossidabile e imperturbabile invece Francesco Carrieri (CV Bari), che con un 3°, un 11° e un 2°, e 56 punti totali, è in vetta, con nove punti di vantaggio su Giuseppe Montesano (Sirena), secondo in classifica, che usa uno scarto per dimenticare il 30° posto dell’ultima prova odierna e fare tesoro di un 7° e un 1° di giornata.

Scarto peggiorato anche per Aurora Ambroz (CDVM), la prima femmina, che elimina dalla classifica un 52° della seconda prova, ma registra anche un 23° e un 31° posto che la allontanano dalla “zona maschi” della graduatoria.

Domani sarà giornata decisiva: alla fine dell’ultima prova in programma la nazionale degli azzurrini stagione 2022 sarà definita e inizierà a prepararsi; il traguardo è lontano tre prove e servirà la capacità di guardarsi attorno e marcare gli avversari oltre che navigare veloci e puliti verso il traguardo. Prove insomma che valgono doppio, non per punteggio ma per esperienza acquisita e capacità di gestire il campo di regata, valori da capitalizzare per il futuro.

Oggi è stata una giornata tosta - ha commentato Marcello Meringolo, tecnico della Classe Optimist - siamo tutti stanchi e le tre prove con poco vento hanno messo in difficoltà anche i migliori. I primi cinque meritano in ogni caso di trovarsi dove sono in classifica: domani rincorsa finale che necessita di molta concentrazione, che i nostri atleti dovranno ritrovare nonostante la stanchezza”.

Quinto nella classifica generale è Alberto Avanzini (CN Bardolino), grazie a un 6°, un 4° e un 3° posto nelle tre regate di oggi: “Oggi il vento saltava molto e in modo imprevedibile, sono state regate difficili. Sono contento di come e’ andata, con tre buoni piazzamenti, il segreto della mia giornata e’ stato decidere di non pensare al risultato, ma solo a divertirmi. Per la selezione e’ ancora tutto aperto si decide domani, il mio obiettivo e’ arrivare tra i primi cinque e andare al Mondiale”.

Buona giornata anche che per Emilia Salvatore (FV Desenzano) che occupa la posizione numero 21 in classifica con un 2° posto conquistato nella seconda regata di oggi: “Oggi è andata bene, anche se si può sempre fare meglio. Io ho regatato con tranquillità concentrandomi su quello che volevo fare senza pensare alla classifica, l’aspetto mentale in queste regate è fondamentale,  senza tranquillità si va molto peggio e l’ho provato sulla mia pelle. Per la classifica è ancora tutto aperto, manca un giorno intero”. 


P { margin-bottom: 0.21cm }


14/05/2022 21:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Trofeo SIAD Bombola d’Oro 2022: l’edizione numero 25 è di Francesco Rebaudi

Si chiude la venticinquesima edizione della regata dedicata ai Dinghy 12’ con la vittoria di Francesco Rebaudi che, per la terza volta, si porta a casa il prezioso trofeo

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Garda: l'Italiano di Minialtura va a Ecoracer769

I primi 5 della generale Mini Altura 2022 sono Ecoracer 769 di Larcher, il Melges 24 Adriatica, l'Etchells 22 del Tigullio, Baraimbo (Fraglia Desenzano), 10 e Lode del comasco Massimo Canali, l'Ufetto 22 di Giacomo Rodolfo Giambarda

The Ocean Race Summit Stoccolma per la protezione dell’Antartide e dell’Oceano Meridionale

Tra i relatori la presidente dell'Istituto per l'Ambiente di Stoccolma Isabella Lövin, il presidente della CCAMLR Jakob Granit, l'esploratore Sebastian Copeland e il velista della Whitbread Round the World Race/Volvo Ocean Race Gunnar Krantz

1000 Vele per Garibaldi: partenza il 28/5 con la novità dei "X2"

Dopo la rinuncia forzata alle ultime due edizioni riparte la regata del CNRT diretta in Sardegna, a La Maddalena, per regatare nell'Arcipelago durante le celebrazioni in memoria di Giuseppe Garibaldi

52 Super Series: a Baiona si gioca tutto in famiglia. Phoenix e Vaiu, ma che bell’inizio

L’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week apre le danze con due belle sorprese. Phoenix della famiglia Plattner e VAYU della Whitworth family sono al vertice della classifica di questa prima tappa della 52 SUPER SERIES 2022

Riva di Traiano: il 12 giugno "La Veleggiata per il Pianeta" con AMI, CNRT e Granlasco

Ai partecipanti verrà consegnato un retino per la raccolta dei rifiuti in mare oltre a una T-Shirt, un cappellino e una bandiera da paterazzo di AMI Ambiente Mare Italia 

Fiumicino-Giannutri-Fiumicino, Libertine e Adelante sul podio

Line honor per il Comet 45S di Marco Paolucci, primo nella categoria x2. Il Next 37 di Roberto Rosa si aggiudica la vittoria "in equipaggio"

RoundItaly: la 2a edizione parte il 22 settembre

Torna la RoundItaly, la regata che unisce Genova a Trieste, il Salone Nautico e la Millevele alla Barcolana, lo Yacht Club Italiano alla Società Velica di Barcola e Grignano, un giro d’Italia tutto d’un fiato a fine settembre

Europei iQFoil 2022: Nicolò Renna argento dietro al francese Goyard

Tra le donne la spunta la francese Noesmoen, che bissa il titolo; scende al secondo posto la britannica Wilson e si conferma terza la polacca Dziarnowska. L’italiana Maggetti si ferma alla semifinale e chiude ad un comunque ottimo sesto posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci