sabato, 13 luglio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

quebec saint malo    regate    optimist    carthago dilecta est    pesca    ambiente    wwf    reale yacht club canottieri savoia    rs21    swan    melges 32    rs aero   

THE OCEAN RACE

The Ocean Race: meteo insolitamente mite nei "50 Urlanti"

the ocean race meteo insolitamente mite nei quot 50 urlanti quot
redazione

Come da previsioni, le condizioni più leggere del solito davanti alla flotta hanno determinato un'effettiva ripartenza della terza tappa, poco dopo che i quattro IMOCA avevano completato la metà della tappa più lunga della storia della regata. 

Si tratta di condizioni insolite per i "Furious 50s", le acque che i velisti chiamano Oceano Meridionale, alle latitudini a sud dei 50 gradi, dove tradizionalmente venti forti e mare formato sono la norma.

Invece venerdì, nel diciannovesimo giorno di regata, i team stanno navigando in condizioni molto più agevoli, separati da sole 30 miglia, e Team Holcim-PRB ha visto ridursi a meno di dieci miglia un vantaggio che a un certo punto si era esteso a 600 miglia. 

Lo skipper Kevin Escoffier sa che la sua sorte è in gran parte dovuta a condizioni meteorologiche che sfuggono al suo controllo: un muro di venti leggeri a est che rallenta il leader più che il gruppo degli inseguitori. Ma è anche convinto che il suo team avrebbe potuto navigare meglio questa settimana. 

"Penso che non siamo così concentrati e precisi in termini di navigazione rispetto a prima", ha detto. "Ne abbiamo discusso e ora siamo tornati a fare come si faceva prima. È essenziale fare piccoli debriefing dopo ogni guardia, annotare ogni volta i nostri obiettivi".

"Per quanto riguarda Malizia, non li abbiamo seguiti molto perché da qualche giorno non hanno lo stesso vento che abbiamo noi...".

Il team Malizia di Boris Herrmann è a sole 7 miglia dalla testa della classifica e a trenta miglia a nord, avendone guadagnate oltre trenta nelle ultime 24 ore. 

"Il nostro piano prevedeva di stare a nord, in modo da avere la possibilità di scendere con un buon angolo verso la zona di esclusione dei ghiacci", ha dichiarato Nico Lunven di Team Malizia. "Con questo vento è abbastanza piacevole. Ma sta già diventando un po' più leggero in prossimità dell'alta pressione".

È un problema che l'intera flotta dovrà affrontare nel corso del fine settimana. Ma le condizioni favorevoli sono anche un'opportunità per i controlli e le riparazioni alle barche. 

"I prossimi giorni i venti diventeranno progressivamente più leggeri e, non per essere brutali, ma abbiamo molto lavoro da fare su Malama", è stato l'aggiornamento del media man di 11th Hour Racing Team Amory Ross, dato che il team ha in programma di riparare la randa e almeno un timone. 

I venti leggeri domineranno il fine settimana, con un miglioramento all'inizio della prossima.

 


17/03/2023 17:31:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

“Route to Barcelona”: Silvestri e Paliotto (RYCC Savoia) staccano il pass per assistere alla UniCredit Youth America’s Cup

Si è svolta venerdì scorso, 5 luglio, la terza delle sette regate previste dall’iniziativa promossa da UniCredit “Route to Barcelona”

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

L'87% del Mar Mediterraneo è inquinato!

Con 1,9 milioni di frammenti per mq presenta la più alta concentrazione di microplastiche mai misurata nelle profondità. L’inquinamento idrico provoca 1,4 milioni di morti premature al mondo ogni anno

Riva del Garda, Melges 32: parte benissimo il tedesco Wilma

Il team tedesco di Wilma con Nico Celon alla tattica mette da subito le cose in chiaro firmando con due vittorie le prime due prove della giornata

Moscioli in pericolo: Slow Food decide il fermo pesca

Innalzamento temperature marine: dovremo dire addio al saporito Mosciolo selvatico di Portonovo?

Prima giornata della 39a Salò Sail Meeting

Un vento debole e discontinuo ha caratterizzato la prima giornata della 39a edizione della Salò Sail Meeting, classica di metà estate per i monotipi gardesani organizzata dalla Canottieri Garda

Prima Tappa Club Swan 42 a Valencia per il Trofeo SM La Reina

Nei Club Swan 42 vince Nadir di Pedro Vaquer, mentre il podio è tutto Swan negli ORC 1

Calasetta, RS Aero: seconda giornata della 4a regata nazionale

Francesca Ramazzotti passa al comando nella classe RS Aero5 e FIlippo Vincis sta dominando negli RS Aero 6

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci