sabato, 13 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    ocean globe race    barcolana    regate    ilca 4    cambusa    scuola    normative    iqfoil    ambiente    circoli velici    mini 6.50    niji 40    fincantieri    este 24   

THE OCEAN RACE

Il Grand Finale di Genova conclude in grande stile The Ocean Race

il grand finale di genova conclude in grande stile the ocean race
redazione

L'ultimo atto di questa 14ª edizione di The Ocean Race si è svolto sabato pomeriggio nelle acque di Genova, in occasione del Grand Finale. 

Cielo sereno, sole caldo, vento leggero e instabile e un gran numero di spettatori entusiasti a terra e in acqua hanno accompagnato la conclusione di questa lunga avventura intorno al mondo, durata sei mesi. 

È stata una giornata di festa e di competizione, con il pomeriggio e la sera dedicati alla serata di festa e alle cerimonie di premiazione.

Lo skipper di 11th Hour Racing Team, Charlie Enright, si è detto felice di poter ottenere una vittoria in mare dopo tutti gli sforzi compiuti per riparare il suo IMOCA "Mãlama", colpito da GUYOT environnement - Team Europe subito dopo l'inizio della Tappa 7 a L'Aia.

"Il nostro equipaggio tecnico di terra ha lavorato notte e giorno per tre giorni di fila per riuscire a rimetterci in acqua e poter partecipare a questa Grand Finale In-Port Race", ha dichiarato lo skipper statunitense.

"Essere in grado di disputare - e vincere la regata oggi a Genova - non potevamo chiedere un modo migliore per completare il nostro giro del mondo e per testimoniare il nostro ringraziamento a tutti coloro che hanno sostenuto la nostra campagna negli ultimi anni".

La conquista della regata ha assicurato a 11th Hour Racing Team una doppia vittoria: quella nella regata d'altura intorno al mondo e quella nelle In Port Race Series. 

Webuild in Port race classe IMOCA  

Il vento era davvero leggero per l'orario di partenza previsto per la In-Port Race della classe IMOCA e, dopo un breve ritardo, la partenza è stata data alle ore 14.15. E tutte e quattro le imbarcazioni sono arrivate in ritardo sulla partenza, ma Team Malizia ha tagliato per prima la linea e ha preso il comando in soli 3 nodi di vento.

Team Holcim-PRB è partito più al vento  e inizialmente sembrava ben posizionato. Ma quando la poca aria ha girato più a destra, la barca svizzera è sembrata sempre più in difficoltà. Dopo le cattive partenze di Biotherm e 11th Hour Racing Team, i team francesi e americani hanno iniziato a ridurre il distacco dal leader della fase iniziale, Team Malizia.

Alla prima boa, Biotherm di Paul Meilhat ha ridotto il distacco dal leada e si è ingaggiato con la barca di Boris Herrmann. L'imbarcazione tedesca è riuscita a mantenere la testa della classifica, ma ora è iniziato l'inseguimento, con Biotherm alle calcagna e l'equipaggio di Charlie Enright di 11th Hour Racing Team non lontano, in terza posizione. Benjamin Schwarz e Team Holcim-PRB hanno faticato a mantenere il contatto con gli avversari, con la barca verde molto indietro, in quarta posizione.

Alla seconda boa, Malizia è entrata nell'aria, navigando mura a destra di bolina.. Biotherm ha virato allontanandosi dal battistrada per creare una separazione e vedere di trovare qualcosa di meglio dei tedeschi.

Finalmente anche i tedeschi hanno virato e, all'incrocio successivo, Meilhat ha chiuso la distanza su Herrmann. Non abbastanza però dato che le barche faticavano a muoversi in bonaccia.

Nel frattempo, 11th Hour Racing Team ha deciso di semplificare le cose, lasciando il duello di virate ai primi due, mentre Enright ha mantenuto la sua barca in bolina sul lato vicino alla città del campo di regata. Quando ha agganciato più vento sul proprio lato del campo di regata, sembrava che gli americani potessero passare in testa, dato che la velocità della loro barca ha toccato i 6 nodi, mentre i loro rivali sembravano ancora troppo lenti al largo.

Con il vento che non accennava a voler aumentare, la regata è stata accorciata alla boa 3. Il risultato della regata sarebbe stato quindi deciso su un incrocio fra i tedeschi e gli americani.

Alla fine, è stato 11th Hour Racing Team a tagliare il traguardo in prima posizione, rubando la vittoria a Team Malizia, che aveva condotto a lungo, ma si è dovuto accontentare del secondo posto. Biotherm ha mantenuto il terzo posto, sufficiente per portare i francesi al terzo posto in classifica generale davanti a Team Holcim-PRB nelle In-Port Series.

Classifica delle In-Port Series della Ocean Race

1. 11th Hour Racing Team - 29 punti
2. Team Malizia - 25 punti
3. Biotherm - 19 punti
4. Squadra Holcim-PRB - 17 punti
5. GUYOT environnement - Team Europe - 10 punti

 


01/07/2023 18:58:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Palermo: conclusa la decima edizione della regata "Una Vela Senza Esclusi"

Si è conclusa oggi, Domenica 7 Aprile, la decima edizione della regata velica Una Vela Senza Esclusi, tappa del Campionato Regionale Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo

Caorle: terminata una combattutissima "Ottanta"

Oryx Line Honour X2, Irina Xtutti. In ORC vittoria assoluta di Demon-X X2 e Farraway Xtutti

Ocean Globe Race: Translated 9 si ritira

Si sono riaperte le crepe nello scafo riparate a seguito di un urto con un oggetto sommerso e la barca si dirige verso il Portogallo pronta, se necessario, all'abbandono della nave

Circuito Nazionale Este24, il primo acuto è di Milù4 di Andrea Pietrolucci

Dopo una serie di weekend impegnativi dal punto di vista meteorologico, la flotta degli Este24 si è ritrovata a Santa Marinella per la nuova stagione, come sempre ricca di eventi e di novità

Niji40: partono in testa Alberto Riva e Andrea Fornaro

I due italiani sono ai primi due posti, con Acrobatica di Alberto Riva che precede di poco Influence 2 di Andrea Fornaro

Niji 40 finita per Matteo Sericano

Infortunio a bordo, Sericano e Tyrolit si ritirano dalla Niji 40 e puntano alle prossime regate. Matteo Sericano e Luca Rosetti hanno condotto la barca in porto a Gijon per consentire le cure a Giovanni Licursi che è stato trasferito in Ospedale

A Palma è l'Italia la "Princesa"

Vola la vela italiana a Palma di Maiorca con due ori e due argenti conquistati nel Trofeo Princesa Sofia

Garda: gran finale dell’OpenSkiff Eurochallenge #1e della regata Internazionale RS Aero

Nell'OpenSkiff under 15 la spunta il francese Ganivet, secondo Gianluca Pilia; il polacco Staron ha la meglio negli under 17. Francesca Ramazzotti, Elias Nonnis e Nick Craig sul gradino più alto del podio assoluto RS Aero 5, 6 e 7

Adriatica torna in Mediterraneo con un "occhio" all'ambiente

Adriatica, l’iconica barca rossa che ha dato vita a “Velisti per Caso”, di Patrizio Roversi e Syusy Blady, torna a navigare nel Mediterraneo e lo fa con “Le Vele del Panda”, progetto di WWF e Sailsquare, per la tutela e salvaguardia della fauna marina

Open Skiff Eurochallenge - RS Aero: primi due giorni favolosi con bel vento e sole

Prime posizioni internazionali con Italia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Polonia, Irlanda leader nelle varie classi e categorie

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci