sabato, 13 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ilca 4    optimist    ocean globe race    barcolana    regate    cambusa    scuola    normative    iqfoil    ambiente    circoli velici    mini 6.50    niji 40    fincantieri    este 24   

MIDDLE SEA RACE

Middle Sea Race: il vincitore assoluto è Bullitt di Andrea Recordati

middle sea race il vincitore assoluto 232 bullitt di andrea recordati
redazione

Storica vittoria assoluta per l’Italia alla 44ma edizione della Rolex Middle Sea Race, regata organizzata dal Royal Malta Yacht Club, il cui percorso di 630 miglia consiste nel periplo della Sicilia in senso antiorario, con partenza e arrivo dal porto di La Valletta.

Vincitore assoluto in tempo compensato e secondo sulla linea del traguardo in tempo reale è il Wally 93’ (28 metri) italiano Bullitt di Andrea Recordati, che ha condotto una regata perfetta. Uscito per primo dalle insidiose correnti dello Stretto di Messina, ha battagliato per tutto il resto della regata contro il più lungo e veloce Leopard 3, del cui equipaggio fa parte anche il velista italiano Corrado Rossignoli, che ha conquistato la Line Honours, mentre la vittoria al calcolo del tempo compensato è andata a Bullitt. Si sono però dovuti attendere gli arrivi del resto della flotta, incluse le barche più piccole, per avere la certezza di questa vittoria. Una in particolare, l’americana Red Ruby di soli 33 piedi, condotta in Double Handed, con un equipaggio di sole due persone, ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino alla fine, poiché ha concluso dietro a Bullitt per soli 24 secondi in tempo compensato, un’inezia rispetto a 4 giorni e mezzo di navigazione.

 

"Quando ho deciso di partecipare alla Rolex Middle Sea Race, il mio sogno era quello di conquistare la vittoria di classe", ha affermato Andrea Recordati subito dopo essere stato informato dalla Direzione di Regata. "Già questo sarebbe stato un risultato straordinario, confrontandosi con altre imbarcazioni molto più adatte a questo tipo di regate d'altura. La vittoria overall, il primo assoluto, sinceramente fatico ancora a credere a quanto sia successo. Sono così soddisfatto e la mia felicità è alle stelle, soprattutto per la barca che se lo merita, ci siamo dedicati anima e corpo per migliorarla e ottimizzarla. Sono inoltre particolarmente felice per l’equipaggio, sono stati eccezionali, si meritano pienamente questa vittoria e sono davvero orgoglioso di loro."

L’edizione 2023 è stata caratterizzata da mare incrociato molto impegnativo e navigazione prevalentemente di bolina, condizioni che hanno messo a dura prova equipaggi e barche come testimoniato da alcuni ritiri, anche eccellenti, quali il maxi di 88 Lucky, che in passato aveva già vinto 5 Line Honours alla Rolex Middle Sea Race con il nome di Rambler. Un plauso dunque alle capacità marinaresche di tutti i concorrenti, tra i quali segnaliamo altri italiani che hanno vinto oppure ottenuto risultati di rilievo nelle proprie classi.

 

Il team italo svizzero di Kuka 3 di Franco Niggeler, con Sandro Montefusco e Pietro D’Alì, secondo ORC 2, terzo IRC 2 e sesto assoluto;

Lisa R di Giovanni di Vincenzo, seconda IRC 3 e 11^ al traguardo con un team interamente italiano;

Bewild di Renzo Grottesi, con Michele Regolo, vincitrice ORC 4, seconda IRC 4; 

Adamas, trimarano di 40 piedi di Aldo Fumagalli, secondo dietro al MOD70 Limosa di Alexia Barrier, vincitore tra i multiscafi;

Tra i Class40, Karnak di Stefano Raspadori e Imagin Act Socomec di Marco Guerra sono rispettivamente secondo e terzo dietro al vincitore, Aci 40 dell’ex campione di sci croato Ivica Kostelic.

 

Il Commodoro del Royal Malta Yacht Club, David Cremona, ha così commentato riguardo all’ampia partecipazione italiana alla regata: “Il fascino che la Rolex Middle Sea Race esercita sui velisti italiani è innegabile. Esiste da tempo un profondo legame con la nostra regata, dove i team italiani sono sempre stati in prima linea nel rappresentare la loro nazione alla Rolex Middle Sea Race. Quest'anno abbiamo accolto circa 200 velisti provenienti dall'Italia, a riprova di una cultura marittima profondamente radicata, ma anche della stretta vicinanza dell'Italia a Malta, due nazioni unite dalla passione la vela e la competizione. Siamo entusiasti di vedere i nostri amici italiani continuare ad abbracciarsi e valorizzare questa tradizione velica del Mediterraneo”.

 


26/10/2023 15:15:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Palermo: conclusa la decima edizione della regata "Una Vela Senza Esclusi"

Si è conclusa oggi, Domenica 7 Aprile, la decima edizione della regata velica Una Vela Senza Esclusi, tappa del Campionato Regionale Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo

Caorle: terminata una combattutissima "Ottanta"

Oryx Line Honour X2, Irina Xtutti. In ORC vittoria assoluta di Demon-X X2 e Farraway Xtutti

Ocean Globe Race: Translated 9 si ritira

Si sono riaperte le crepe nello scafo riparate a seguito di un urto con un oggetto sommerso e la barca si dirige verso il Portogallo pronta, se necessario, all'abbandono della nave

Circuito Nazionale Este24, il primo acuto è di Milù4 di Andrea Pietrolucci

Dopo una serie di weekend impegnativi dal punto di vista meteorologico, la flotta degli Este24 si è ritrovata a Santa Marinella per la nuova stagione, come sempre ricca di eventi e di novità

Niji 40 finita per Matteo Sericano

Infortunio a bordo, Sericano e Tyrolit si ritirano dalla Niji 40 e puntano alle prossime regate. Matteo Sericano e Luca Rosetti hanno condotto la barca in porto a Gijon per consentire le cure a Giovanni Licursi che è stato trasferito in Ospedale

Adriatica torna in Mediterraneo con un "occhio" all'ambiente

Adriatica, l’iconica barca rossa che ha dato vita a “Velisti per Caso”, di Patrizio Roversi e Syusy Blady, torna a navigare nel Mediterraneo e lo fa con “Le Vele del Panda”, progetto di WWF e Sailsquare, per la tutela e salvaguardia della fauna marina

Niji40: partono in testa Alberto Riva e Andrea Fornaro

I due italiani sono ai primi due posti, con Acrobatica di Alberto Riva che precede di poco Influence 2 di Andrea Fornaro

Garda: gran finale dell’OpenSkiff Eurochallenge #1e della regata Internazionale RS Aero

Nell'OpenSkiff under 15 la spunta il francese Ganivet, secondo Gianluca Pilia; il polacco Staron ha la meglio negli under 17. Francesca Ramazzotti, Elias Nonnis e Nick Craig sul gradino più alto del podio assoluto RS Aero 5, 6 e 7

A Palma è l'Italia la "Princesa"

Vola la vela italiana a Palma di Maiorca con due ori e due argenti conquistati nel Trofeo Princesa Sofia

Open Skiff Eurochallenge - RS Aero: primi due giorni favolosi con bel vento e sole

Prime posizioni internazionali con Italia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Polonia, Irlanda leader nelle varie classi e categorie

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci