lunedí, 24 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    5.5 metre    este 24    vele d'epoca    yacht club costa smeralda    j class    vela    swan    mini 6.50    alinghi red bull racing    america's cup    libri    convegni    windsurf    meteor    j24    argentario sailing week   

OPEN SKIFF

La stagione 2023 della classe Open skiff parte all'insegna della formazione

Inizio d’anno all’insegna della formazione per la classe Open Skiff & RS Aero Italia, che tra la fine di gennaio e il primo week end di febbraio, ha visto lo svolgimento rispettivamente di un raduno in Toscana e di un corso aggiornamento per istruttori FIV, al Lido di Roma.
Il programma 2023 della classe Open Skiff è partito dunque con la consapevolezza di fornire a timonieri e istruttori gli strumenti per crescere tecnicamente e avvicinarsi al Mondiale di classe in programma a Rimini il prossimo luglio, nel miglior modo possibile.

Il raduno, organizzato a Marina di Grosseto dalla II Zona FIV Toscana in collaborazione con il Circolo Nautico Maremma e il Porto della Maremma, ha coinvolto oltre 30 partecipanti provenienti dai Circoli della Zona, impegnati nell’attività Open Skiff, tra cui il Club del Mare, Club Velico Castiglionese, Circolo Vela Talamone e Circolo Nautico e della Vela Argentario. Una due giorni in cui i partecipanti, divisi nei due gruppi “Base” e “Race” hanno lavorato sulla tecnica di conduzione, manovre, partenze e simulazioni di regata in condizioni ideali di vento sui 10-15 nodi. I ragazzi sono stati supportati da Piero Romeo e Samuel d'Angelo, in qualità di “padroni di casa”, e da Marco Palmi e Stefano Garzi, tecnici incaricati dalla II Zona insieme a Federico Andreotti, coordinatore del raduno.
Ottimo lavoro anche di tutti gli istruttori dei Circoli presenti, che hanno partecipato, portando in mare 32 ragazzi!

Istruttori che nel primo week end di febbraio sono stati impegnati nel corso aggiornamento promosso dalla Federazione Italiana Vela in collaborazione con la classe Open Skiff Italia, presentando un programma didattico rivolto al miglioramento dei metodi di insegnamento della tattica di regata e dei protocoli di allenamento. È stato trattato in modo approfondito l’utilizzo dell’appendice UF adottata dalla classe, analizzandola sia dal punto di vista del concorrente, che dell’arbitraggio diretto in acqua, alla luce delle nuove modifiche del regolamento (regola 18 - Spazio alla boa). Relatori formatori oltre al presidente della classe Guido SIrolli anche David Bondì per la preparazione fisica e relativi protocolli di allenamento, Paolo Mariotti per metodi di allenamento sulla tattica, con altri dettagliati interventi e approfondimenti di Luigi Bertini sul Regolamento di regata. Il corso aggiornamento è stato ospitato al Tognazzi Marine Village -Lido di Roma - nella nuova sala conferenze inaugurata per questa occasione, con Riccardo Spanu nel ruolo di coordinatore incaricato dalla FIV.

Il corso è stato aperto dal Presidente della classe Open Skiff Guido Sirolli, che ha esposto le principali novità:”Come deliberato dall’assemblea questa sarà l’ultima stagione con tre categorie d’età (U12, U15, U17), per poi passare nel 2024 con i soli under 12 e under 16, raggruppamenti che adotteremo già nei raduni di allenamento di alta specializzazione come il TIOS (Top Italian Open Skiff) con primo appuntamento il prossimo 18 e 19 febbraio. Altra novità spiegata al corso istruttori è quella già sperimentata nel 2022 al Mondiale in Francia, ossia la nuova regola 18, che anche World Sailing sta sperimentando al fine di renderla ufficiale nel nuovo Regolamento di Regata 2025-2028. Il corso è andato molto bene, di alto livello tecnico, con interessanti interventi, che hanno riguardato tanti aspetti della sfera Open Skiff, riferiti sia agli allenamenti, che alla regata. Un buon punto di partenza per proseguire con le regate, che inizieranno con la prima nazionale il prossimo 17-18-19 marzo, a Taranto, presso il Circolo Velico Azimuth”.


06/02/2023 14:29:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Ad Alghero la Swan Sardinia Challenge

Un'altra prima per The Nations League, che torna in Sardegna per testare le acque di Alghero con ClubSwan 36 e ClubSwan 50.

Daniel Ricciardo e Marc Márquez si sfidano sugli AC40 di Alinghi Red Bull Racing

I campioni di motorsport Daniel Ricciardo e Marc Márquez per un giorno lasciano la pista per il mare e salgono a bordo per un confronto ad alta velocità a Barcellona con il team di America’s Cup Alinghi Red Bull Racing

Classe Mini 6.50 Italia: conclusa l’Academy Mini 650

La settimana è trascorsa all’insegna del divertimento,della voglia di imparare e di tanta curiosità,per queste ’mini barchette’ capaci di attraversare l’oceano

Il maxi yacht Phantom al debutto sui campi di regata dell’Alto Adriatico

Il Cuthbertson & Cassian 66’ Phantom, celebre one off di oltre 20 metri dalle linee classiche costruito in Canada nel 1973, approda nel golfo di Trieste per un programma triennale di regate in cui i giovani saranno protagonisti

A Porto Cervo ritorna la Grand Soleil Cup

L’evento al via oggi a Porto Cervo, l’ultima edizione in Costa Smeralda si tenne nel 2007

Un'estate di sport inclusivo a Lignano Sabbiadoro

Sea4All by Tiliaventum asd è sempre vivere il mare a Lignano Sabbiadoro per tutti: vela, escursioni, navigazioni, team inclusivi nelle regate, pesca, immerisioni, sup e tanto altro senza barriere fisiche, mentali e economiche (=gratuite per i fruitori)

Kon Tiki è campione italiano della Classe Meteor

Castiglione del Lago – Entusiasmo, soddisfazione ed un po' di stanchezza, si è concluso sabato il 51° Campionato Italiano di Classe ospitato dal Club Velico Castiglionese, sul Trasimeno

Trofeo Principato di Monaco, undici anni di vela d’epoca a Venezia

Le Signore del Mare tornano nella Serenissima con il Trofeo Principato di Monaco le Vele d'Epoca in Laguna Coppa BNL BNP Paribas Wealth Management, Aon Special Award

A Torbole conclusi i Campionati Europei Windsurfer

Nove prove di course race, uno slalom, una long distance hanno decretato i podi di categoria e disciplina

Grand Soleil senza fortuna: il maestrale ferma la loro veleggiata

A Porto Cervo il troppo vento non consente di disputare la veleggiata che, dopo molti anni, riuniva i Grand Soleil giunti da tutta Italia. Per gli equipaggi l'ottima consolazione della Cena di Gala sulla terrazza panoramica dello YCCS

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci