domenica, 16 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

argentario sailing week    j24    solidarietà    ambiente    circoli velici    windsurf    giraglia    hansa    confindustria nautica    la lunga bolina    veleggiata    meteor    ilca   

AMBROGIO BECCARIA

La Class 40 ha trovato il suo Re!

la class 40 ha trovato il suo re
roberto imbastaro

Bella regata, eccezionale di sangue freddo e padronanza della barca. Ambrogio Beccaria ha vinto la Transat CIC in Class 40 resistendo fino alla fine in un incredibile duello con Ian Lipinski (Crédit Mutuel). Ha passato la linea di arrivo questo venerdì alle 05:47:55 (ora italiana) dopo 11 giorni, 16 ore, 17 minuti e 55 secondi di gara. Soprattutto, Ambrogio estende il suo dominio in Class40: già vincitore della Transat Jacques Vabre - Normandie Le Havre lo scorso autunno, firma un nuovo successo di prestigio.

Ancora in barca, in navigazione verso il porto di New York, racconta la sua corsa e le sue emozioni. 

Come ti senti? Cosa rappresenta questa vittoria per te?

Non capita spesso di vincere due transatlantiche di fila in sei mesi. Ed è la prima volta che vinco una regata in solitario con questa barca. È molto, molto importante per me. Ed è una delle migliori regate che abbia mai fatto. Spesso c'è sofferenza e dolore. Questa volta ero molto consapevole di ciò che stavo facendo e tutto è andato molto bene. Ci sono stati momenti molto duri, ma alla fine non ho trovato che fosse così difficile nel complesso. Le condizioni erano piacevoli nel senso che ci eravamo preparati al peggio. Per me, la Route du Rhum - Destination Guadeloupe è stata più dura, ma The Transat CIC è stata intensa. I periodi senza vento sono stati molto stressanti e a volte faceva molto freddo.

Che valutazione dai alla tua gara?

Sono molto contento perché volevo davvero capire in quali momenti potevo spingere forte e l'ho fatto, attaccando. Questa volta ho davvero capito e sono riuscito a farlo. La prima volta è stata nel sud dell'Irlanda quando sono riuscito a riavvicinarmi al gruppo di testa. È stato un momento chiave. È stato un regalo della barca perché era pura velocità. E poi c'è stato il superamento della dorsale anticiclonica dove ho navigato molto bene. Ero molto contento. Ho speso molta energia ma sapevo che era una svolta nella gara. Ed è stato importante, quando ho perso il mio vantaggio sugli altri, riuscire a rimanere calmo e concentrato senza pensare a ciò che non potevo gestire. L'ultimo colpo l'ho fatto giocando molto vicino al centro della seconda dorsale. Sono riuscito a tirare fuori il mio spinnaker davanti al fronte. Ian era ancora dentro e sono riuscito a prendere un po' di direzione sud, il che mi ha dato un angolo migliore per andare verso ovest. L'ho superato di tre miglia.

Hai incontrato alcuni problemi durante la gara, puoi parlarne di nuovo?

Ho strappato il mio code zero, una vela molto importante all'inizio della gara. Mi ha molto colpito. È stato un momento difficile. Poi ho dovuto fare una piccola riparazione sullo scafo. La cosa più fastidiosa è stata la rottura due volte del sistema di discesa dei timoni nelle ultime 200 miglia. Non so se ho colpito qualcosa. La prima volta ho perso il gennaker, la seconda volta ero a 20 miglia dal traguardo. È stato stressante. E la scorsa notte, un fulmine è passato molto vicino alla barca. È stato spaventoso.

Hai lottato bene con Ian...

Ian ha fatto una gara meravigliosa. Sapevo fin dall'inizio che era uno dei migliori. Conosce così bene la sua barca. Sa anche come navigare da solo ed ha molta, molta energia. È molto veloce con il vento forte in poppa. Uno dei momenti chiave è stato quando ha strappato uno dei suoi spinnaker. Lo ha molto limitato. Mi piace navigare contro di lui, attacca sempre. Ora vado a New York. Non vedo l'ora di vedere le persone. Metto molta energia ed impegno nelle mie regate e voglio condividerlo con gli altri. Mi piace la solitudine, ma mi piacciono anche le persone.


LA SUA GARA IN CIFRE

Ora di arrivo: 05:47:55 (ora italiana)

Tempo di gara: 11 giorni, 16 ore, 17 minuti e 55 secondi

Distanza percorsa: 3280,06 miglia nautiche

Velocità media (sull'ortodromica): 10,52 nodi

Velocità media reale: 11,70 nodi


10/05/2024 08:43:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giraglia, primo giorno di regate a Saint Tropez

Primo giorno di regate della Loro Piana Giraglia 2024: il primo atto è iniziato oggi con le regate nel Golfo di Saint-Tropez: 2 prove per i Maxi nel Golfo di Pampelonne e una costiera di 22 miglia per tutti gli altri

Rs21: a Riva del Garda vince "Fremito d'Arja"

Dario Levi, con il suo “Fremito d’Arja” (per i colori del Circolo Velico Torbole), si è aggiudicato a Riva del Garda un combattutissimo Act 3 della RS21 Cup Yamamay di vela Fiv con numeri da record

Giraglia: Jethou a Jolt danno spettacolo tra i Maxi

Terza Giornata di Regate: condizioni spettacolari in mare e grande successo per il nuovo Crew Village. La Loro Piana Giraglia si conferma un appuntamento imperdibile!

Saint Tropez: un bel vento per le regate della Giraglia 2024

La seconda giornata di regate della Loro Piana Giraglia 2024 ha offerto un altro grande spettacolo sportivo nelle acque cristalline di Saint-Tropez

Maddalena Spanu è Campionessa Mondiale di Marathon WingFoil Racing

Maddalena conquista il titolo affrontando una gara conclusiva di 80 km della durata di 2 ore e 40 minuti in cui ha staccato il resto delle concorrenti di 9.6 km

J24, parte a Porto Cervo il Campionato Europeo

Tutto pronto allo Yacht Club Costa Smeralda per accogliere armatori ed equipaggi del monotipo J/24, il cui Campionato Europeo si svolgerà nelle acque antistanti Porto Cervo a partire dal 12 giugno, con la practice race

Optimist: il Team Happy dagli Usa vince di nuovo il Trofeo Rizzotti

È Il Team Happy dagli Usa ad aggiudicarsi per il secondo anno consecutivo il Trofeo Marco Rizzotti - International Optimist Class Team Race Venezia, evento giunto alla 36esima edizione, organizzato dalla Compagnia della Vela e dal Diporto Velico Veneziano

Sails of Change 8 vince la 60ª edizione della Genève-Rolle-Genève

"L'intera regata è stata un costante gioco di contatto, dove fai tre buone mosse e poi una cattiva e perdi tutto di nuovo," ha detto il tattico Delpech. "Il gioco è fantastico e ci siamo divertiti un mondo in questa battaglia super tattica tra le barche."

Al via da domani le regate 23ma edizione dell’Argentario Sailing Week

Un evento strategico, capace di generare un importante impatto economico sul territorio con 50 imbarcazioni d’epoca e classiche iscritte, provenienti da 9 nazioni

Vele d'epoca: i vincitori del 4° Capraia Sail Rally

Grande successo per la 4a edizione del Capraia Sail Rally, con una ventina di barche d’epoca, classiche e storiche partecipanti, che hanno dato vita a un vero e proprio Museo Galleggiante ormeggiato lungo le banchine del porto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci