lunedí, 4 marzo 2024

AMERICA'S CUP

Emirates Team New Zealand subito in acqua a Barcellona

emirates team new zealand subito in acqua barcellona
redazione

Emirates Team New Zealand, il Defender dell'America's Cup, non ha perso tempo a far navigare "Te Rehutai" nelle acque al largo di Barcellona venerdì scorso, con un giorno di anticipo rispetto al programma, grazie alle previsioni favorevoli e all'efficienza tipica dell'equipaggio di terra, che si è messo all'opera per riequipaggiare l'AC75 pochi giorni dopo essere arrivato in città. Un'accogliente brezza da sud-ovest a sud-sud-ovest di 13-17 nodi ha accolto i velisti con una temperatura soleggiata di oltre 30 gradi - condizioni ben lontane dall'umida, ventosa e fredda Auckland a cui il team è stato abituato nelle ultime settimane.

"Questo è un passo molto importante per il team, siamo davvero entusiasti di essere a Barcellona e di aver toccato l'acqua, alzato le vele e saltato sui foil", ha commentato Kevin Shoebridge, COO di Emirates Team New Zealand.

Appena sceso dall'aereo solo pochi giorni prima, Shoebridge ha detto che il sostegno al team e all'evento è evidente. "Quando abbiamo tirato fuori Te Rehutai dal capannone per il varo, c'erano alcune persone in punta di piedi che fotografavano la barca oltre la recinzione della base. Poi, mentre rimorchiavamo verso l'area dell'ippodromo, è stato piuttosto surreale, perché poco più di un anno fa Barcellona è stata designata come sede della 37ª Americas Cup, e poco più di un mese fa stavamo navigando ad Auckland. Questo dimostra la forza del nostro team e la capacità di ottenere risultati. Ma quello che abbiamo fatto finora non è sufficiente per vincere l'America's Cup. C'è ancora molto da fare nel prossimo anno, e soprattutto nei prossimi mesi, quando saremo qui, compresa la prima regata ufficiale a Vilanova i La Geltrú tra 2 mesi."

Lo skipper Peter Burling e il team hanno svolto una sessione breve ma efficiente, completando il 100% delle manovre sui foil e mettendo a punto le vele di Te Rehutai per la prima volta e iniziando il processo di rimontaggio. Parlando dopo la navigazione, Pete ha riportato una prima impressione positiva, affermando che: "Si è parlato molto delle condizioni e delle mareggiate di Barcellona, quindi è stato bello provare per la prima volta l'acqua in cui ci batteremo per la prossima Americas Cup. Abbiamo molto da imparare e una serie di condizioni diverse da sperimentare, oltre a dover cambiare il modo in cui navighiamo la barca o la configurazione delle cose. Sarà un periodo impegnativo, ma è stato bello avere una sessione davvero efficiente oggi. È emozionante pensare al futuro e la vicinanza del campo di regata al lungomare di Barcellona è davvero fantastica. Sarà un'America's Cup affascinante ed emozionante".


15/07/2023 09:23:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: BoatOne di Alinghi Red Bull Racing lascia la Svizzera diretto in Spagna

L'AC75 di Alinghi Red Bull Racing, che quest'estate parteciperà alla 37esima Louis Vuitton America's Cup, è partito dal cantiere di Ecublens, in Svizzera, alla volta della Spagna

Sanremo: concluso il Campionato Invernale Classe Dragone

Quarto ed ultimo atto delle Dragon Winter Series, il Campionato Invernale Classe Dragone, a Sanremo, nel week end del 23/25 Febbraio

Sul Trasimeno il 51° Campionato Italiano classe Meteor

Sarà organizzato dal Club Velico Castiglionese e si prevede un'ampia partecipazione di imbarcazioni provenienti da tutta Italia

Bari: all'Invernale una giornata decisamente bagnata

La pioggia, come previsto, ha accompagnato le regate rendendo come di consueto più difficile la lettura del campo di regata per i partecipanti che hanno dovuto sfoderare tutte le loro abilità per portarle a termine nel migliore dei modi

Charles Caudrelier vince l'Arkea Ultim Challenge

Il solitario francese Charles Caudrelier, skipper del Maxi Edmond de Rothschild, ha attraversato la linea di arrivo al largo della costa di Brest, questo martedì mattina alle 8h 37mn 42s ora locale (UTC+1)

Global Solo Challenge: per Andrea Mura 376 miglia in 24 ore

È nuovamente record per Andrea Mura che venerdì 23 febbraio ha percorso 376 miglia in 24 ore a bordo di Vento di Sardegna

Arkea Ultim Challenge: secondo posto per Thomas Coville

Acclamato come un eroe a Brest, Thomas parla della corsa e dei suoi concorrenti. Un'impresa eccezionale per velisti eccezionali

Bologna: Slow Wine Fair 2024 chiude con 12 mila ingressi

Più del 25% di espositori rispetto al 2023 alla terza edizione della fiera dedicata al vino buono, pulito e giusto

Per domare un AC 40 servono campioni di Rally

Dalle dune di sabbia alle onde del mare, Alinghi Red Bull Racing accoglie i campioni del Rally Dakar Carlos Sainz Sr. e Cristina Gutierrez a Jeddah

Al via le iscrizioni alla Maxi Yacht Rolex Cup 2024

Si aprono ufficialmente oggi le iscrizioni della Maxi Yacht Rolex Cup 2024, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con la collaborazione dell’International Maxi Association (IMA) e il supporto dello storico partner Rolex

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci