domenica, 5 aprile 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

attualità    pirateria    press    regate    vendee globe    fiv    solitaire du figaro    porti    guardia costiera    pesca    trasporti    traghetti    j24    giancarlo pedote    cambusa   

LEGA ITALIANA VELA

Sailing Champions League: nel 2018 al via in Europa i format giovanile e femminile

sailing champions league nel 2018 al via in europa format giovanile femminile
redazione

Meno di quattro anni fa, la SAILING Champions League era poco più di un'idea, ma da allora il format della competizione tra Club ha riscosso sempre maggiore successo. A fine anno, l'International Sailing League Association (ISLA) si è riunita a Parigi, dove i rappresentanti di 12 dei 17 Paesi membri si sono riuniti per confrontarsi e pianificare nuove strategie, al fine di coinvolgere nuove leghe nella prossima stagione. Ruolo centrale quello della LEGA ITALIANA VELA, una delle leghe europee con il maggior numero di Club affiliati.
Nel 2017, gli eventi della Sailing League si sono svolti in 17 nazioni; per il 2018 l'obiettivo è quello di arrivare a 20. Il Presidente dell'ISLA, Peter Wolsing, ha espresso la volontà di espandere il format e creare una serie di nuovi format per attirare i giovani e aumentare la partecipazione femminile. "Come organizzazione a capo delle nazioni della Sailing League, è nostro compito promuovere lo scambio e l'esperienza della vela tra Paesi e sviluppare nuovi format innovativi insieme alla SAILING Champions League: la Youth SAILING Champions League e la Woman SAILING Champions League sono, in questo senso, un altro passo in avanti per rendere il campionato più attraente agli occhi degli sponsor e a un gruppo più ampio di velisti” ha dichiarato Wolsing annunciando l’avvio di due nuovi e importanti progetti, nei quali l’Italia ha già avviato la sperimentazione.
“L’incontro ISLA di Parigi - ha dichiarato il Presidente della Lega Italiana Vela, Roberto Emanuele de Felice, nel suo ruolo di Vicepresidente ISLA - ci ha permesso di focalizzare su obiettivi e trend di sviluppo del movimento in Europa. L’Italia ha anticipato la sperimentazione del format in eventi dedicati a Under 19, con un ottimo risultato e feedback, sviluppando utili informazioni per la crescita a livello europeo”.
Il fondatore della SAILING Champions League, Oliver Schwall, ha commentato: "La SAILING Champions League e il campionato internazionale hanno dimostrato di essere un'eccellente innovazione nel mondo della vela. Nell'ultimo anno, 17 nazioni e 300 Club nautici hanno aderito al format e riscosso un grande successo nei rispettivi paesi. Il prossimo passo per assicurare il futuro della Sailing League consiste nella standardizzazione del format, nell'unificazione della regole, e nelle linee guida per l'ottimizzazione della logistica".
Uno di questi esempi di standardizzazione è lo sviluppo di un “Call Book” per la gestione delle regate e gli arbitri, da creare in collaborazione con la World Sailing.
Allo stesso tempo, l'ISLA riconosce che le diverse nazioni hanno diverse culture di navigazione e ciò che funziona per un Paese potrebbe dover essere adattato per un altro. Non tutti i paesi si muovono alla stessa velocità, ma è chiaro che il concetto della Lega ha catturato l'attenzione dei velisti e dei circoli velici di tutto il mondo. Oliver Schwall ha infine concluso: "Questo movimento ha il potenziale per creare una trasformazione duratura nel nostro sport".

L'ISLA - KEY FACTS

17 Paesi nel 2017
4 Paesi hanno Leghe con più di 36 Club iscritti, tra cui l’Italia
300 i Club presenti nelle Leghe, con almeno 10 persone per Club coinvolte nel progetto
Tutte le nazioni ISLA sono molto attive sui social media


23/01/2018 19:13:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

DPCM 1° aprile 2020: sospesi gli allenamenti anche per gli atleti professionisti

Dpcm 1° aprile 2020: sono sospese altresì le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo

Spadafora: ad aprile stop anche ad allenamenti atleti professionisti

"Estenderò la misura agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c'era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi". 400 milioni di euro allo sport di base e alle ASD

Mille per una Vela: la FIV lancia il primo trofeo interzonale di e-sailing

Cresce l'attenzione per la vela virtuale, con il riconoscimento degli e-sports da parte dello stesso Comitato Olimpico Internazionale, e il successivo passo da parte di World Sailing, la federvela mondiale, con l'introduzione dell'e-sailing

Covid-19: Porto Venezia sospende i canoni per aiuto aziende

A Venezia l'Autorità di Sistema Portuale ha emanato una circolare rivolta alle concessionarie dei porti di Venezia e di Chioggia per sospendere il pagamento dei canoni demaniali fino al 30 settembre

Costa Diadema: cambia il porto di sbarco da Civitavecchia a Piombino

Lo scalo marittimo di Civitavecchia è affollato con ben tre navi da evacuare e a bordo della Costa Diadema c'è un caso sospetto

Guardia Costiera: l'impegno per l'emergenza Covid-19

Consegna di dispositivi di protezione individale anti covid a Cagliari, Palermo, Lamezia Terme e Bari

Vendée Globe, Covid-19: in quattro rischiano di non partire

Isabelle Joschke, Clément Giraud, Kojiro Shiraishi e Armel Tripon non hanno mai completato una regata oceanica e, come previsto dal bando di regata, non potranno essere alla partenza del Vendée Globe 2020

Solitaire du Figaro: a fine agosto 1.830 miglia intense e tattiche

C’è una ragionevole possibilità che la 51ma edizione de La Solitaire du Figaro 2020 possa disputarsi, con la sua partenza prevista per il 30/8, data al momento ancora fuori anche dalle più pessimistiche previsioni sulla diffusione del Covid-19

Civitavecchia chiede un decreto ad hoc per rilanciare il porto

E’ il vicesindaco di Civitavecchia, Massimiliano Grasso, a lanciare un appello per il futuro del porto della città laziale chiedendo al Governo un "Decreto Civitavecchia"

Attenzione ai tanti problemi dell'autotrasporto che potrebbero esplodere

Manca un accordo europeo sulla proroga della validità delle patenti e revisioni scadute che per ora vale solo in Italia. I pagamenti slittano a 12 mesi e il settore potrebbe realmente fermarsi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci