sabato, 25 gennaio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    trasporti    j24    politica    press    regate    assonat    seatec    campionati invernali    convegni    premi    porti    optimist   

OPEN BIC

Russell Coutts: il Lago di Garda è il posto migliore dove fare vela

russell coutts il lago di garda 232 il posto migliore dove fare vela
redazione

Quarto giorno di mondiale O’Pen Bic che si sta svolgendo al Circolo Vela Arco dal 31 luglio scorso e che si concluderà con la in una giornata di riposo nella quale erano sospese le prove per il mondiale per lasciare spazio alla team reace, una regata per team che ha coinvolto su base volontaria circa 40 piccoli velisti. La giornata è stata presa dalle nazioni partecipanti e dai loro agonisti per riposare, recuperare le energie e studiare le strategie per gli ultimi due giorni di gare.
L’occasione è stata utile per conoscersi vicendevolmente e in molti hanno fatto amicizia e conoscenza con uno dei più grandi velisti in circolazione Russell Coutts presente al Circolo Vela Arco per seguire il figlio Mathias Coutts (U13) velista e dotato delle stesse doti nautiche del padre. Al momento guida il mondiale O’Pen Bic U13 in prima posizione.
Ciao Russell e ciao Mathias ben venuti al Circolo Vela Arco. Russell cominciamo con te: Com’è seguire il proprio figlio e vederlo fin da subito distinguersi in questo mondiale O’Pen Bic?
Penso che questo mondiale sia fantastico mii piace la maggio parete delle squadre che ci sono e avere intorno tutti questi piccoli atleti ti aiuta a stare giovane. È bello vederlo eccellere, ma è anche bello vedere tutti questi ragazzini che hanno tanta passione per la vela
E tu Mathias come ti senti ad avere un padre allenatore che ha vinto le olimpiadi e l’America’s Cup?
È davvero un allenatore piuttosto bravo. Mi ha insegnato tutto quello che so sulla vela e ogni giorno imparo da lui cose nuove
Mathias, dopo queste prime giornate di prove come ti senti andrà il mondiale? Sei fiducioso?
Non sto dando troppo peso alla mia posizione. Questo per me è il primo campionato del mondo e mi sto divertendo molto. La cosa che mi piace di più è conoscere tutta questa gente nuova. Qui in questa competizione ci sono molti buoni velisti.
E tu Russell? Come pensi si stia comportando Mathias?
Mi ha sorpreso, questo è sicuro. Sta facendo molto bene, ma non è solo una questione di risultati è tutto un contorno: è divertirsi e imparare perché i ragazzini in questa età imparano molto e non possono che innamorarsi di questo sport.
Russell e Mathias: Com’è il lago di Garda sia dal punto di vista della vela che del territorio?
M. Questo è un posto affascinante e stupefacente per fare vela. Qui hai tutte le tipologie di giornate, sia calme che movimentate e quando hai finito di allenarti puoi andare in montagna a sciare. È proprio un bel lago. Me lo sto godendo in ogni aspetto.
R. Uno dei miei posti preferiti al mondo in cui venire. Tra i posti prediletti per chi vuole fare vela. La mattina esci con vento da Nord (Peler) poi rientri sul cambio d’aria, pranzi e riesci con l’Ora che ti sospinge per tutto il pomeriggio. Davvero spettacolare con strutture fantastiche. Sono impressionato dal numero di barche tra cui moltissimi Laser, 29er e molte altre tipologie di imbarcazioni. 

Russell a te una domanda più tecnica. Tu che sicuramente hai gareggiato su diversi tipi di scafi che cosa ne pensi di questo O’Pen Bic?
L’O’Pen Bic è una buona barca per fare esperienza. Ha una velatura e un setting standard che facilita l’apprendimento dei ragazzini. Imparano veramente come regolare l’imbarcazione a vela e quello che imparano sull’O’Pen Bic se lo porteranno su tutte le altre imbarcazioni. È una buona imbarcazione per giovani velisti.
C’è la possibilità che possa crescere e raggiungere i numeri dell’Optimist?
Sì, penso che la gente si stia rendendo conto che questa barca sia utile, soprattutto per i ragazzini troppo cresciuti per l’Optimist che vi possono trovare una naturale prosecuzione se prediligono una navigazione in solitaria. L’O’Pen Bic potrebbe aiutare a portare al suo fianco un’imbarcazione tipo idonea a una navigazione di coppia perché non tutti i ragazzini vogliono navigare in solitaria.
Mathias com’è la tua esperienza dal tuo punto di vista sull’O’Pen Bic?
È una buona barca per imparare e come dice papà la puoi scuffiare senza poi doverla svuotare
In futuro quale tipo di barca vorresti scegliere?
Vorrei passare al Moth, una grande barca che ho potuto vedere recentemente.
Ti piacerebbe arrivare a gareggiare all’America’s Cup?
Certo, vorrei assolutamente. È un'esperienza che vorrei vivere, proprio come lui.



FOTO CREDIT:

Jacopo Salvi


04/08/2017 18:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Tevere Remo non fa sconti

Mon Ile inizia il 2020 vincendo. Sempre potente in tempo reale Ars Una, mentre crescono messa a punto e prestazioni per Luduan 2.0. In Crociera, brilla Soul Seeker e nella Coastal Race Bagherang Evo in equipaggio e Toi e Moi in doppio

Presentata a Roma la "Garmin Marine Roma per 2"

Partenza sabato 4 aprile. Novità di quest'anno l'apertura ai solitari anche nella "Riva", con percorso Riva di Traiano/Ventotene/Riva di traiano

Cape2Rio: Giovanni Soldini fa l'analisi della regata

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini tagliano il traguardo della Cape2Rio 2020. Il Team italiano termina la regata in 8 giorni, 3 ore, 9 minuti e 34 secondi. Giovanni Soldini: «È stata una regata molto combattuta fino alla fine»

Incontro EBI EMSA sulle strategia UE per la nautica da diporto

L'incontro si è svolto presso la sede di Lisbona dell'EMSA con la delegazione dell'EBI composta da Philip Easthill, Segretario Generale dell'EBI e Stefano Pagani Isnardi, Responsabile del Dipartimento Ricerca di Confindustria Nautica

Varese: il 25 gennaio il convegno "Tra Legno e Acqua"

Al via il 7° Convegno sulle barche d’epoca, Varese nuovamente ‘capitale’ nazionale della nautica vintage

Riprende l'Invernale dell'Argentario con Ari Bada ancora al comando

Prima regata del nuovo anno per il 43° Campionato Invernale dell’Argentario

Hempel World Cup Series: a Miami bene le azzurre del 470

Vento forte a Miami e azzurre ancora in evidenza nel 470 dove, dopo 6 prove, Elena Berta e Bianca Caruso sono al 4° posto e Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini al 7°

Ultima tappe per il "Cimento Invernale" della Fraglia Vela Desenzano

Domenica si corre l'ultima tappa della 29° edizione del "Cimento Invernale del lago di Garda", la classica promossa dall'attiva Fraglia Vela Desenzano, sotto l'egida della Federazione Italiana Vela

Mondiale Optimist 2020: pubblicato il Bando di Regata

A poco più di sei mesi dall'appuntamento più atteso del calendario di vela giovanile 2020 l'organizzazione dell'evento ha pubblicato il bando della regata che sarà ospitata dall'1 all'11 luglio a Riva del Garda dalla Fraglia Vela Riva

Napoli: Scugnizza, Faamu-Sami e Raffica vincono la Coppa Camardella

Si è disputata ieri, domenica 19 gennaio 2020, la Coppa Ralph Camardella, regata organizzata dal Circolo Canottieri Napoli e valida come quarta tappa del Campionato invernale di vela d’altura del golfo di Napoli

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci