sabato, 22 febbraio 2020

OPEN BIC

O'pen Bic: spettacolo sul Lago di Como

pen bic spettacolo sul lago di como
redazione

A Gravedona, nella splendida cornice del lago di Como, i 52 giovani partecipanti, sono stati messi alla prova da un notevole vento da Nord, molto rafficato, che ha reso le tre prove del primo giorno assai impegnative. Un vento assai raro da queste parti, caratterizzate solitamente da aria da Sud, a volte tesa, ma costante.
Nella seconda giornata le condizioni del vento sono addirittura peggiorate raggiungendo i 20 nodi e facendo prima ipotizzare di far regatare solo gli U16, ma alla fine il Comitato ha deciso di non far uscire nessuno dei ragazzi, visto che in pochi avrebbero potuto concludere la regata.
Sul podio, per la categoria Under 13, sono saliti, con la classifica del primo giorno divenuta definitiva, Leopoldo Sirolli al primo posto, Giorgio Bona (2°), Mario Bona (3°), Andrea Aldrighetti (4°) e Filippo Michelotti  (5°), tutti del Circolo Vela Arco.
Per gli Under 16, si è aggiudicata il primo posto Francesca Cogotzi dell'Aval Cdv di Gravedona; 2° posto per Jacopo Cavagna del Club Nautico Rimini, 3° posto per Alessia Benolli (Circolo Vela Arco); al 4 posto Timo Van Roomen dell’Unione Velica di Maccagno e al 5° posto Olga Fregni del Club Nautico di Rimini.

Un particolare apprezzamento è stato espresso da Marco Canepa, presidente del circolo ospitante, ai ragazzi di Roma e Procida, venuti fino a Gravedona. Segno di una classe che sta crescendo e che non ha paura di viaggiare.
Un ringraziamento dalla classe a tutto lo staff dell’Associazione Velica Alto Lario per l’ottima organizzazione della regata.
Prossimo appuntamento il 7 e 8 maggio all’Associazione Nautica Sebina del Lago d’Iseo, dove si disputerà la III tappa del Circuito Nazionale e la II del Circuito Interlaghi 2016.

Venerdì e sabato, sempre a Gravedona, si è tenuto anche il corso Umpire, alla presenza del presidente della classe Guido Sirolli, del giudice internazionale Luigi Bertini e di Flavio Marandon, capo formatore arbitri italiani. ph. Pier Giovanni Carta


26/04/2016 09:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Carnival Race torna allo Yacht Club Sanremo

Dopo un anno, a Marina degli Aregai, torna la Carnival Race per le classi 420 e 470. Diventato ormai un appuntamento tradizionale, ha quest’anno raggiunto un numero di iscritti record, più di 170 equipaggi da 9 Nazioni

Caorle: aperte le iscrizioni alle regate offshore del CNSM

Sono aperte le iscrizioni alle regate offshore del CNSM che compongono il Trofeo Caorle X2 XTutti: La Ottanta (4-5 aprile), La Duecento (1-3 maggio), La Cinquecento Trofeo Pellegrini (31 maggio-6 giugno) e La Cinquanta (24-25 ottobre)

Riva di Traiano: un anticipo d'estate ferma l'Invernale

Giornata estiva perfetta per prendere il sole ma non per regatare. Il 1° marzo si ritorna in acqua

Il Velista dell’Anno FIV in programma il 24 marzo a Villa Miani - Roma

Il 24 marzo a Villa Miani – Roma, 5 finalisti d’eccezione si contenderanno il titolo di Velista dell’Anno FIV 2019. Saranno assegnati anche il premio per il miglior Timoniere - Armatore dell’anno e quello di Barca dell’Anno

Route du The: Joyon sta per battere il record di Soldini

Dopo 32 giorni di navigazione e dopo aver navigato per 16.000 miglia in acqua con una media di quasi 21 nodi, Joyon e il suo equipaggio sono pronti a battere di circa 4 giorni il record

Garda: Autunno-Inverno in rosa grazie a Lorenza Mariani

Un golfo salodiano in versione quasi primaverile, vento costante attorno ai 6-7 nodi, e la Autunno-Inverno della Canottieri Garda del presidente Marco Maroni, manda in scena tre belle regate

Giovanni Soldini e Maserati concludono la seconda prova nella Caribbean Multihull Challenge

Il trimarano Argo conquista il primo posto con soli 2 minuti di scarto su Maserati Multi 70

Rotta del The, Francis Joyon fa il record

IDEC ha battuto il record precedentemente detenuto da Giovanni Soldini (Maserati) di 4 giorni, 3 ore, 0 minuti e 26 secondi

Caribbean Multihull Challenge: una nassa ferma Soldini

Il Team di Maserati Multi 70 costretto a ritirarsi dalla prima prova, partirà oggi la seconda gara

Caribbean Multihull Challenge: per Soldini buona la terza

Maserati vince la terza prova della Caribbean Multihull Challenge con soli 26" di vantaggio su Argo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci