martedí, 2 marzo 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

yacht club costa smeralda    optimist    vendee globe    america's cup    regate    libri    turismo    nautica    nomine    banque populaire    maxi-tri    ambiente    the ocean race    circoli velici    este 24    scuola vela   

ROTTE GOLOSE

Rotte Golose: a Senigallia due ristoranti "stellari"

rotte golose senigallia due ristoranti quot stellari quot
Pier Giorgio Paglia

Quando in una cittadina di circa 50.000 abitanti ci sono ben due ristoranti, o meglio due grandi chef, in grado di guadagnarsi le due stelle Michelin, questa diventa una meta imprescindibile per gourmet. Se poi è anche una bella cittadina sul mare, ecco una vera e propria Rotta Golosa! Parliamo di Senigallia, in provincia di Ancona, dove potrete deliziare palati e cervelli con i seducenti piatti delle cucine di Mauro Uliassi e di Moreno Cedroni.

 

ULIASSI

Un posto che fatichiamo a definire semplicemente "un ristorante" perchè ogni volta ci sembra essere qualcosa di più: un vero e proprio paradiso per gourmet, dove provare le delizie che nascono ai fornelli di Mauro Uliassi, ed un locale che fa della cultura dell'accoglienza una missione, grazie alle tante attenzioni di Catia in sala. Tutto questo senza dimenticare la splendida carta dei vini, ricca, ben congeniata e senza inutili eccessi nei rincari. Qui si dimenticano fretta e preoccupazioni, e ci si lascia trasportare in un viaggio, una vera e propria avventura sensoriale, che intriga ed appaga grazie alla fantasia e alla perizia dello chef, capace di realizzare con mano sapiente piatti che rivelano forti radici territoriali per poi sublimarle attraverso una rilettura creativa sempre elegante e ben dosata, armonica, mai fine a se stessa. Provate il menu degustazione estivo "Uliassi Lab", e deliziatevi con la cremosa zuppa di vongole, le sorprendenti seppie arrostite con granita di ricci di mare, le capesante tandoori con zenzero e pompelmo o il baccalà arrosto con sugo di baccalà alla griglia... E se capitate nella giusta stagione, assolutamente da non perdere sono le "sette corse" del menu di cacciagione!

ULIASSI

Banchina di Levante, 6 – Senigallia (An)

Tel. 071.65463

Prezzo menu degustazione "Uliassi Lab" (10 portate escluse bevande): € 130

www.uliassi.it

 

 

LA MADONNINA DEL PESCATORE

Moreno Cedroni è uno degli chef italiani considerati tra i più innovativi, e non a caso si è formato con Ferran Adrià. La "Madonnina del Pescatore" di Senigallia - aperto nel 1986 anche se Moreno passerà ai fornelli solo qualche anno dopo - è il suo ristorante di punta, cui si affianca la prima salumeria ittica italiana, l'"Anikò", proprio nel centro del lungomare. Inoltre Moreno gestisce il sushi bar "Clandestino" a Portonovo (AN), il laboratorio "Officina", dove confeziona alcune sue specialità per la vendita al dettaglio, nonché l'ultimo nato, "Il Clandestino a Milano", proprio all'interno della Maison Moschino. Un successo giustificato indubbiamente dalla ricerca (anche nelle tecniche di cottura a bassissima temperatura) e dalla creatività ai fornelli, ma anche e soprattutto ad uno stile equilibrato che non perde mai di vista la piacevolezza del piatto. La cucina è incentrata sul mare ed abbina la fantasia con la capacità di fondere le materie prime più diverse. Non perdetevi il Susci (all'italiana), l'ostrica con panna acida, scalogno, e caramello al lampone, il risotto alle vongole con gambero rosso e calamari in salsa prezzemolo e wasabi o la costoletta di rombo, per chiudere in dolcezza con una delicata mousse al cioccolato, olio alle clementine e riccio di mare, oppure con uno zabaione ghiacciatissimo.

 

LA MADONNINA DEL PESCATORE

Via Lungomare Italia, 11 - Senigallia (An)

Tel. 071.698267

Prezzo menu degustazione "Creativo" (12 portate escluse bevande): € 130

www.morenocedroni.it


16/08/2011 22:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Fiart Rent: 11 yacht per le tue vacanze

L’esclusivo servizio charter per scoprire il Mediterraneo a bordo di uno yacht Fiart

Luna Rossa premiata con la Prada Cup

Con la cerimonia conclusiva, avvenuta sul main stage dell’America’s Cup Village di Auckland, la PRADA Cup è stata consegnata all’equipaggio di Luna Rossa Prada Pirelli, divenuto Challenger del 36 esimo America’s Cup Match

Gitana 17: il bilancio di una stagione deludente

Per Charles Caudrelier c'è frustrazione per aver mancato l'obiettivo del Trofeo Jules Verne, ma la consapevolezza di aver imparato molto. Prossimi impegni il Fastnet e la Transat Jacques Vabre

Armel Le Cléac'h e Kevin Escoffier: che coppia per Banque Populaire XI!

Due grandi skipper per una sfida gigantesca. Il Maxi Banque Populaire XI, in acqua entro la fine di aprile, partirà il prossimo novembre sulla Transat Jacques Vabre con grandi ambizioni. A bordo, Armel Le Cléac'h sarà insieme a Kevin Escoffier

America's Cup: si profila un rinvio causa Covid

La prima regata dell'America's Cup rischia di saltare. Auckland entrerà in lockdown con una allerta 3 per sette giorni dalle 6 di domani mattina, come ha dichiarato il primo ministro Jacinda Ardern

Vendée Globe: grande festa per Alexia Barrier

Con la barca più vecchia del lotto messa insieme solo due mesi prima della partenza Alexia Barrier ha raggiunto un risultato eccezionale finendo la gara e realizzando anche esperimenti scientifici durante il percorso

Grecia: il Canale di Corinto chiuso fino ad aprile

L'inverno del 20-21 è stato ancora più devastante dei precedenti per il Canale di Corinto. Ci sono state frane più frequenti e significative, che hanno comportato una chiusura più lunga di quelle già subite dalla struttura negli ultimi decenni

Libri: "Denecia approdi nella pandemia" di Roberto Soldatini

Il diario di bordo di Roberto Soldatini che racconta da una prospettiva unica la vita durante i primi otto mesi dell'emergenza sanitaria

Mediterraneo: 30% di tutela è la chiave per rigenerarlo

Fino al 140% l’aumento di specie pregiate come il tonno rosso: è uno degli effetti 30x30 indicato dal nuovo studio WWF

Libri: "Dolphin, storia di una barca" di Sandro Pellegrini

Raccontando di “una Barchetta”. Del Mondo dove è nata, e veleggia. Del signore (Ettore Santarelli) che l’ha progettata e costruita. Dei campioni che hanno voluto misurarsi in altrettante prove agonistiche

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci