domenica, 5 aprile 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

attualità    pirateria    press    regate    vendee globe    fiv    solitaire du figaro    porti    guardia costiera    pesca    trasporti    traghetti    j24    giancarlo pedote    cambusa   

REGATE

RIGASA: Line Honours per Kika Green Challenge

rigasa line honours per kika green challenge
redazione

Nella giornata di domenica 8 settembre si è conclusa la regata d’altura, organizzata dal Circolo Velico Riminese, denominata RIGASA e giunta alla sesta edizione. 

Partita dal porto di Rimini venerdì 6 settembre con un percorso di 170 miglia no stop, seguendo i way point Gagliola-Sansegno e ritorno, la Rigasa non ha disatteso le aspettative impegnando gli equipaggi in una prova molto tecnica. 

Un meteo imprevedibile, caratterizzato dal passaggio un fronte depressionario veloce ed inteso, ha reso capriccioso l’Adriatico mettendo a dura prova i 13 equipaggi partiti. 

Una prima notte, quella tra venerdì e sabato, caratterizzata da temporali, colpi di vento improvvisi e veloci, e da onde incrociate e continue, tipiche dell’Adriatico, ha reso difficile la navigazione a diverse imbarcazioni facendo riportare avarie che hanno costretto a diversi ritiri. 

Il passaggio del Sansego e della Gagliola ha concesso una breve tregua con venti leggeri ma sempre dai quadranti settentrionali. Ancora diverso lo scenario per il ritorno a Rimini con poco vento fino all’entrata di un Sud-Sud Est frizzante che ha accompagnato gli equipaggi fino al taglio del traguardo. 

Line Honour per il Class 40, costruito dal Cantiere riminese di Bert Mauri, Kika Green Challenge capitanato da Cristiano Verardo e Giorgio Zennaro che ha tagliato il traguardo alle ore due e dodici minuti di domenica 8 settembre, dopo aver dominato indisturbato per tutto il percorso. 

“La Rigasa è stata la nostra prima regata con il Kika,” dichiara lo skipper Cristiano Verardo, “e tornare per questo nuovo appuntamento è stato bello. Il percorso è sempre interessante e le condizioni che abbiamo incontrato in questa edizione lo hanno reso ancora più tecnico ed impegnativo. L’Adriatico non si smentisce neanche questa volta.” 

Ottima la prestazione degli altri equipaggi partecipanti che hanno saputo gestire le condizioni meteo sempre diverse, affrontando anche entusiasmanti match race dalla partenza all’arrivo. 

“Una regata veramente impegnativa ma divertente”, dichiara Marco Rusticali, skipper di Mr Hyde insieme a Riccardo Rossi, barca di soli 8 metri e dieci, iscritta alla categoria x due ed arrivata seconda in tempo reale. “Non avevo mai visto delle condizioni meteo così variabili e questo ci ha dato l’opportunità di crescere e di fare ancora più esperienza.”

Il Circolo Velico Riminese, con questa nuova edizione della Rigasa 2019 conferma ancora una volta la sua volontà di offrire eventi di grande valore sportivo nel settore della vela d’altura. 

La premiazione si svolgerà sabato 14 settembre presso il Marina di Rimini. 

I vincitori nella categoria OPEN:

Classe Bravo equipaggio: 1° Fiamma (Farr 30) di Pierlorenzo Emiliani 

Classe Bravo Crociera equipaggio: 1° Pokekiakkiere (ELAN 34) di Alberto De Rossi– 2° Nina (ELAN 310) di Nicola Ferri.

Classe Delta equipaggio: 1° Lo Re (Solaris 36) di Ugo Peroni. 

Classe Bravo X2: 1° Mr Hyde (Joker) di Marco Rusticali.

Classe Charlie X2: 1° Elenoricca (Extreme 354) di Andrea Romano – 2 ° Hakuna Matata (Elan 37) di Alberto Moricoli.

Classe Delta X2: 1° Kika Green Challenge (Class 40) di Cristiano Verardo 

Classifica ORC

1° Kika Green Challenge – Cristiano Verardo

2° Pokekiakkiere – Alberto De Rossi 

3° Mr Hyde – Marco Rusticali

 


09/09/2019 15:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

DPCM 1° aprile 2020: sospesi gli allenamenti anche per gli atleti professionisti

Dpcm 1° aprile 2020: sono sospese altresì le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo

Spadafora: ad aprile stop anche ad allenamenti atleti professionisti

"Estenderò la misura agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c'era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi". 400 milioni di euro allo sport di base e alle ASD

Mille per una Vela: la FIV lancia il primo trofeo interzonale di e-sailing

Cresce l'attenzione per la vela virtuale, con il riconoscimento degli e-sports da parte dello stesso Comitato Olimpico Internazionale, e il successivo passo da parte di World Sailing, la federvela mondiale, con l'introduzione dell'e-sailing

Covid-19: Porto Venezia sospende i canoni per aiuto aziende

A Venezia l'Autorità di Sistema Portuale ha emanato una circolare rivolta alle concessionarie dei porti di Venezia e di Chioggia per sospendere il pagamento dei canoni demaniali fino al 30 settembre

Costa Diadema: cambia il porto di sbarco da Civitavecchia a Piombino

Lo scalo marittimo di Civitavecchia è affollato con ben tre navi da evacuare e a bordo della Costa Diadema c'è un caso sospetto

Guardia Costiera: l'impegno per l'emergenza Covid-19

Consegna di dispositivi di protezione individale anti covid a Cagliari, Palermo, Lamezia Terme e Bari

Vendée Globe, Covid-19: in quattro rischiano di non partire

Isabelle Joschke, Clément Giraud, Kojiro Shiraishi e Armel Tripon non hanno mai completato una regata oceanica e, come previsto dal bando di regata, non potranno essere alla partenza del Vendée Globe 2020

Solitaire du Figaro: a fine agosto 1.830 miglia intense e tattiche

C’è una ragionevole possibilità che la 51ma edizione de La Solitaire du Figaro 2020 possa disputarsi, con la sua partenza prevista per il 30/8, data al momento ancora fuori anche dalle più pessimistiche previsioni sulla diffusione del Covid-19

Civitavecchia chiede un decreto ad hoc per rilanciare il porto

E’ il vicesindaco di Civitavecchia, Massimiliano Grasso, a lanciare un appello per il futuro del porto della città laziale chiedendo al Governo un "Decreto Civitavecchia"

Attenzione ai tanti problemi dell'autotrasporto che potrebbero esplodere

Manca un accordo europeo sulla proroga della validità delle patenti e revisioni scadute che per ora vale solo in Italia. I pagamenti slittano a 12 mesi e il settore potrebbe realmente fermarsi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci