martedí, 29 novembre 2022

SPORT

A Milano la prima Edizione del Meeting Internazionale “Sport For Social Inclusion And Developement”

Al via la prima edizione del Meeting Internazionale SPORT FOR SOCIAL INCLUSION AND DEVELOPEMENT - ALLIANCE FOR PRIVATE PUBLIC ACTION PROGRAMS, che si svolgerà presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano. L’incontro è organizzato sotto l’egida di UNESCO e con il Patrocinio dell’ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
L’apertura con il Forum Nazionale vede la partecipazione di esponenti e rappresentanti di enti pubblici e privati attivi, impegnati nell’uso dello sport quale veicolo e strumento per l’inclusione sociale e lo sviluppo: Università, governi locali, Terzo Settore (ONG e Fondazioni), fondazioni d’impresa, CONI, enti di promozione sportiva, societaÌ€ sportive, organizzazioni attive nella promozione del ruolo sociale dello sport.
Le giornate del 25 e 26 gennaio saranno totalmente dedicate al Meeting Internazionale, con presenze e rappresentanze da tutto il mondo governativo, associativo e universitario internazionale.
Il Meeting è destinato a contribuire alle ampie dinamiche nazionali, europee e internazionali in atto per rafforzare le politiche e le azioni che usano lo sport come leva per l'inclusione sociale in contesti, settori e territori svantaggiati e si svolge all’interno del quadro della revisione della Carta dell'UNESCO sull'educazione fisica, l'attività fisica e lo sport adottata nel 2013 al MINEPS V di Berlino e del suo processo di attuazione favorito a livello internazionale dal piano d'azione di Kazan adottato a MINEPS VI.
L'incontro rappresenta un passaggio di follow-up immediatamente connesso a MINEPS VI e sarà focalizzato sullo scambio di know-how operativo e sulla condivisione di informazioni per i piani d'azione, con particolare riferimento al tema del massimizzare i contributi dello sport allo sviluppo sostenibile e alla pace.
A livello italiano rappresenta uno slancio per promuovere e rafforzare i meccanismi emergenti di cooperazione pubblico-privato in questo campo attraverso un Forum nazionale dedicato.


24/01/2018 18:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato invernale di Roma, giornata spettacolare per l'altura

Battaglia serrata nel raggruppamento ORC Regata 2 fra Jolie Brise e Pestifera. In IRC mantengono la vetta della classifica Maia e Lysithea rispettivamente nei Crociera 1 e Crociera 2. Fra i minialtura è "Se po fa'" a tagliare prima il traguardo

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Giancarlo Pedote analizza la sua Route du Rhum

"Sono soddisfatto della seconda parte della regata, durante la navigazione di bolina. Avevo una buona velocità e nonostante il ritardo sono riuscito a raggiungere il gruppo"

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Route du Rhum... e anche Alberto Bona porta a casa un bel risultato!

Giovedì 24 novembre, alle ore 15 e 34 minuti e 50 secondi ora locale (20:34:50 ora di Roma), Alberto Bona sul Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di Pointe-à-Pitre della dodicesima edizione della Route du Rhum all'ottavo posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci