lunedí, 28 settembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

barcolana    salone nautico di genova    garda    regate    vela olimpica    vela    29er    fincantieri    dolphin    j70    roma giraglia    roma per 2    melges 32    coppa italia    press   

FORMAZIONE

A La Maddalena il progetto di formazione marinaresca "L'Aula sul Mare"

la maddalena il progetto di formazione marinaresca quot aula sul mare quot
Roberto Imbastaro

Il 25 marzo prenderà il largo, partendo dalla magnifica isola La Maddalena, la quinta edizione del progetto di formazione marinaresca e integrazione giovanile chiamato L’Aula sul Mare.

Dopo aver solcato i mari della Sicilia, del Lazio e della Toscana, la flotta dell’Aula sul Mare esplorerà l’Arcipelago di La Maddalena, cuore pulsante del Mediterraneo Occidentale. Grazie all’entusiasmo con cui siamo stati accolti dalla comunità maddalenina e dall’amministrazione comunale  che ci ha sostenuto nella complessa organizzazione di questo progetto, mettendo a disposizione le sue strutture  molti giovani studenti provenienti da tutta Italia, vivranno per sei giorni a bordo di imbarcazioni a vela d’altura. Tale esperienza metterà alla prova la loro capacità di adattamento e integrazione: a bordo di un’imbarcazione, ogni membro dell’equipaggio è una maglia fondamentale della catena di sopravvivenza; nessuno può essere abbandonato, isolato, mortificato, senza che questo metta a repentaglio la vita e il lavoro di tutti gli altri.

Durante i giorni a bordo, ogni ragazzo si rende rapidamente conto, facendone diretta e concreta esperienza, che lavorare insieme è più conveniente, che ogni essere umano è portatore di pregi e difetti e che è assai più produttivo cercare di tirare fuori le qualità dal proprio compagno piuttosto che evidenziarne le carenze. Il mare sgrossa la nostra vita da ciò che è superfluo per valorizzare quelle doti umane che hanno consentito a molti di raggiungere vette straordinarie e traguardi a prima vista inarrivabili.

Per sei giorni gli studenti dei nostri Istituti di Istruzione Superiore saranno sottoposti a un vero addestramento marinaresco che li porterà a scoprire i propri limiti e i propri punti di forza. Lavoro di gruppo, fatica, spazi ridotti e condivisione, saranno il pane quotidiano per questi ragazzi, oggi studenti, domani speranza di cambiamento.

A partire dal 25 marzo fino al 6 giugno e poi dal 9 al 28 settembre, più di seicento studenti si alterneranno nelle splendide acque del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena.

Ringraziamo l’Ente Parco, che con il suo patrocinio e la disponibilità dei suoi operatori, consentirà alla flotta dell’Aula sul Mare di esplorare una delle perle del Mediterraneo e conoscerne a fondo il delicato ecosistema; le nostre sette imbarcazioni a vela d’altura saranno uno strumento a disposizione del Parco per ripulire, monitorare e studiare il mare e la sua popolazione.

Gli scioperi e le manifestazioni degli studenti in tutto il mondo ce lo stanno dicendo a gran voce: è finito il tempo delle chiacchiere e delle vacue giustificazioni, ora bisogna agire concretamente e al più presto per salvaguardare il pianeta. Noi lo faremo sia in mare che a terra, eliminando dalla nostra cambusa plastica e prodotti chimici e bandendo gli sprechi. Valorizzeremo il territorio e la stagionalità dei suoi prodotti, useremo saponi biodegradabili e insegneremo il senso della misura al nostro equipaggio.

Se questi giovani scopriranno che è possibile vivere bene anche seguendo uno stile di vita ecologico e misurato, allora avremo aiutato un po’ tutto questo nostro mondo a migliorarsi, incominciando proprio dal suo mare.

È con questo spirito che partiamo alla volta di La Maddalena con L’Aula sul Mare 2019!

 


23/03/2019 11:40:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma-Giraglia: la notte porta “scompiglio”… e vince Globulo Rosso

Per la classifica finale si dovrà però attendere. In corso proteste presentate dal Comitato di Regata per passaggi nelle zone interdette alla navigazione

Roma per 2: meteo in forte peggioramento, regata ridotta a Lipari

Il Comitato di Regata della Roma per 2 comunica che la regata è stata ridotta e che il passaggio a Lipari verrà considerato come traguardo definitivo per determinare la classifica finale

FLASH - Roma-Giraglia, Line Honours per Globulo Rosso

L’Este 31 di Alessandro Burzi ha tagliato il traguardo alle 10:46:13

Garmin Roma per 2: Libertine riconquista la Coppa dell'Ammiraglio - Roma/Giraglia: magico Globulo Rosso

Alla Roma per 2 Line Honours e Coppa dell'Ammiraglio a Libertine. La Coppa Don Carlo a Dream Away. Alla Giraglia Globulo Rosso vince in IRC e ORC. Il GiragliOne va a Oscar Campagnola

RAN630: è stata una splendida cavalcata

La RAN630 si conferma una regata in piena forma. In formato “Covid edition” ha tenuto e scommesso sulla sua riuscita, seguendo l’andamento della delicata situazione emergenziale.

Roma per 2: match race verso Lipari tra Libertine e Nuova. Roma-Giraglia a 60 miglia da Riva guida Palinuro

Un lungo match race tra Libertine e Nuova sta caratterizzando l'avvicinamento a Lipari. Loli Fast passa per prima la Giraglia ma poi cede il passo a Palinuro e Guardamago

Young Azzurra, che esordio nella Persico 69F Cup!!!

Sotto lo sguardo vigile di un entusiasta Commodoro Michael Illbruck, l’equipaggio armato dallo YCCS vince e convince, con un esordio a cento all’ora con 4 prove su 8 vinte

Roma-Giraglia, Palinuro in testa tra i temporali. Alla Roma X2 c'è Nuova al comando

Alla Roma Giraglia ritirate Excalibur e Costellation. Un ferito sbarcato a Porto Santo Stefano. Palinuro guida la flotta. Alla "Roma" una rete irregolare frena Uma Fast. In testa c'è Nuova, ma i campioni in carica di Libertine sono nella loro scia

Vittorio d’Albertas vince l’85° Campionato Italiano Dinghy 12’

Numeri record con 74 partecipanti all’85° Campionato Italiano Dinghy 12’ organizzato Yacht Club Como

J/70 Cup, il Peler conduce le prime quattro regate della serie: Notaro al top del ranking

Dopo il no race imposto ieri dal maltempo, prende il via a Malcesine la seconda tappa della J/70 Cup, circuito organizzato da J/70 Italian Class e che per l’occasione ha richiamato sulla linea di partenza gardesana oltre trenta equipaggi da sette Nazioni

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci