giovedí, 21 marzo 2019

GARMIN

Garmin: Ultra High-Definition, l'ecoscandaglio ad altissima definizione

Garmin Italia, una società di Garmin Ltd. (NASDAQ: GRMN), leader mondiale nella navigazione satellitare, presenta oggi Ultra High-Definition, il nuovo ecoscandaglio ad altissima definizione. Grazie alla nuova tecnologia ad altissima frequenza, il nuovo modulo ecoscandaglio esterno fornisce immagini nitide e incredibilmente dettagliate delle strutture e dei pesci sotto e ai lati dell’imbarcazioni.
Infatti grazie alla black-box GCV™ 20 sarà possibile integrare la tecnologia ClearVü UHD, che fornisce immagini chiare e dettagliate degli oggetti, delle strutture e dei pesci al di sotto dell’imbarcazione, e la tecnologia SideVü UHD, che fornisce immagini straordinariamente nitide per la visualizzazione della conformità del fondo e delle strutture sommerse ai lati dell’imbarcazione.
Il nuovo modulo ecoscandaglio GCV™ 20 è compatibile con la serie di trasduttori Garmin GT34UHD, disponibili in 3 versioni: da poppa, passante e coppia per carene con angolo superiore a 5°.
Questa famiglia di innovativi trasduttori lavora su altissime frequenze, 800 kHz per la funzione ClearVü UHD e 1.200 kHz per la funzione SideVü UHD, in grado di fornire immagini incredibilmente dettagliate ed estremamente precise, un aiuto indispensabile per i pescatori più esigenti.
Grazie alla totale compatibilità con la Garmin Marine Network è possibile condividere le immagini ad altissima definizione dell’ecoscandaglio tra più chartplotter Garmin Marine connessi in rete e, utilizzando la porta ethernet extra del GCV™ 20, è possibile anche condividere le immagini degli innovativi trasduttori Panoptix™, per vedere in tempo reale ciò che succede di fronte e sotto alla propria imbarcazione.
Il nuovo modulo ecoscandaglio black-box Ultra High-Definition GCV™ 20, in bundle con il trasduttore GT34UHD-TM, sarà disponibile dal secondo trimestre 2018 ad un prezzo di 699 € IVA inclusa.
È compatibile con i chartplotter Garmin Marine della serie GPSMAP 8400, 7400, 1022/122, 722/922/1222 Touch e gli ECHOMAP™ Plus 72cv/72sv e 92sv.


15/03/2018 16:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Tevere Remo Mon Ile concede il bis

E' Tevere Remo Mon Ile di Gianrocco Catalano il vincitore assoluto del Campionato Invernale di Riva di Traiano 2018/2019. In regata 2 vincono Vulcano 2 e Canopo, nei Crociera Soul Seeker

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Spettacolo Swan a Scarlino

Un weekend con vento da quadranti meridionali ha fatto da scenario a tre giorni di vela One Design che hanno visto convergere alla Marina di Scarlino le imbarcazioni della classe ClubSwan 50 e della classe Swan 45.

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

RS Feva Italia: nell’anno del mondiale di Follonica ecco come parte la stagione nazionale

In questo avvio di stagione anche il doppio giovanile FIV RS Feva inizia ad organizzare le prime attività 2019

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

IV Women’s Sailing Cup Italia per AIRC

Al Porto Turistico di Chiavari dal 22 al 24 marzo 2019 3 giorni di regate, azioni eco-friendly, fitness, mercato dell’artigianato e alimentare, talent show in cucina e tanto altro ancora

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Paul & Shark Trophy: vincono i russi di Bunker Prince all’ultimo respiro

La classifica generale dopo sette prove quindi vede due team a pari punti, gli inglesi di Blue Haze i russi di Bunker Prince, che tuttavia grazie a migliori piazzamenti parziali si aggiudicano il Paul & Shark Trophy 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci