venerdí, 14 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j24    giraglia    hansa    confindustria nautica    la lunga bolina    argentario sailing week    veleggiata    meteor    ilca    rs21    flying dutchman    optimist    regate    vele d'epoca    wing foil   

MINI TRANSAT

Mini Transat: la prima tappa va a Carlos Manera Pascual su Xucla (Proto)

mini transat la prima tappa va carlos manera pascual su xucla proto
redazione

Mentre la vittoria nella prima tappa della 24a Mini Transat di La Boulangère sembrava destinata a Victor Mathieu (967 - Celeris Informatique), le carte sono state completamente rimescolate nelle ultime 15 miglia, a causa di una bolla di vento al largo dell'isola di La Palma. Alla fine, è stato Carlos Manera Pascual (1081 - Xucla) a conquistare il primo posto. Il vantaggio sul secondo arrivato, Victor Mathieu, è stato alla fine di 9 minuti e 31 secondi, nonostante un ritardo di 42 miglia a meno di 24 ore dall’arrivo.

 

Ecco le sue impressioni all'arrivo.

Che finale! Come ci si sente?

"È davvero potente! Sono davvero molto felice! È stata una prima tappa caratterizzata da aria leggera. La mia barca non è stata progettata per questo tipo di condizioni, ma è molto versatile e lo ha dimostrato. La grande lezione di questa prima tappa, come spesso accade nelle regate oceaniche, è che finché non si è tagliato il traguardo, tutto può succedere. Non bisogna mai arrendersi ma, al contrario, tenere duro e credere sempre nelle proprie possibilità fino alla fine!

 

A 15 miglia dall'arrivo, eri a una quarantina di miglia dal leader. Potevi davvero immaginare uno scenario del genere, un'inversione di tendenza?

"Diciamo che ci speravo. Speravo che il vento diminuisse man mano che ci avvicinavamo all'isola e che la flotta si raggruppasse. Dopo aver partecipato alla regata per la prima volta due anni fa, sapevo che all'arrivo a La Palma potevano succedere delle cose e che, di conseguenza, era importante riuscire a mantenere un minimo di energia e di lucidità per affrontare il buffer di vento sulla costa, che è anche molto montuosa. Sapevo che sarebbe stato potenzialmente complicato. Non sapevo dove fosse Victor rispetto a me. Quando ho visto le luci dell'albero e poi alcuni dei miei rivali sull'AIS, sono rimasto un po' sorpreso, lo ammetto, ma ho capito che avevo una possibilità reale e ho lottato per avanzare anche se non c'era più un filo d'aria. Ho spinto e spinto. Ho finito stanco morto, ma felicissimo!”

Nel complesso, questa prima fase è stata complicata ma anche, e soprattutto, molto completa. Come l'hai vissuta?

"È vero che è stata particolarmente completa, con quasi tutti i punti di navigazione, ma anche alcune calme e venti molto forti. Da parte mia, ho vissuto ore davvero difficili al largo del Portogallo. Sono rimasto bloccato in una cresta di alta pressione per 10 o 12 ore e ho visto Federico Waksman (1019 - Repremar - Shipping Agency Uruguay), con cui stavo lottando per il primo posto in quel momento, scappare e rimanere attaccato a me per cinque miglia. Poi ci sono stati tre giorni davvero belli con gli alisei. Era la prima volta che navigavo sottovento per 100 miglia e per fortuna ho potuto continuare per scoprirlo. Ieri ho urtato un UFO (oggetto galleggiante non identificato) e ho incrinato leggermente un timone, ma non ho rotto nulla a bordo. Ho avuto un'ottima sensazione e sono riuscito a spingere la barca. Ho potuto vedere cosa ha in pancia e ho visto che ha davvero un grande potenziale. Questo mi dà più fiducia per il resto della gara".

Con un distacco di nove minuti e 31 secondi, la seconda tappa promette di essere una grande battaglia!

"Sarà incredibile! Come spesso accade nella Mini Transat, alla fine della prima tappa i distacchi sono ridotti o inesistenti. A questo punto della gara, c'è ancora tutto da giocare, ma ciò che è preso non è più da prendere, e una vittoria di tappa è ovviamente una buona notizia!”


05/10/2023 17:43:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giraglia, primo giorno di regate a Saint Tropez

Primo giorno di regate della Loro Piana Giraglia 2024: il primo atto è iniziato oggi con le regate nel Golfo di Saint-Tropez: 2 prove per i Maxi nel Golfo di Pampelonne e una costiera di 22 miglia per tutti gli altri

Giorgio Armani Superyacht Regatta: un perfetto equilibrio tra sport e lifestyle

La seconda giornata con condizioni di vento leggero ha visto i partecipanti navigare attraverso il canale di La Maddalena. Lo Swan 115 Moat vince oggi nella divisione Superyacht. Divertimento in mare per il Southern Wind Rendez-Vous

America's Cup: nuova partnership tra UNESCO e Luna Rossa

Luna Rossa Prada Pirelli e UNESCO annunciano oggi l’avvio di una nuova partnership finalizzata alla diffusione di messaggi di tutela dell’oceano verso il pubblico internazionale della 37^ America’s Cup

Armani Superyacht Regatta: lo Swan 115 Moat domina la giornata

I superyacht si sono sfidati con spettacolari virate sotto alle rocce di Capo Ferro

Melges 32, Sferracavallo: una giornata tutta per Lasse Petterson

Il campo di regata del Circolo Velico Sferracavallo ha regalato oggi condizioni semplicemente perfette per la disputa della seconda giornata di regate del Melges 32 Grand Prix 2

Maddalena Spanu è Campionessa Mondiale di Marathon WingFoil Racing

Maddalena conquista il titolo affrontando una gara conclusiva di 80 km della durata di 2 ore e 40 minuti in cui ha staccato il resto delle concorrenti di 9.6 km

Saint Tropez: un bel vento per le regate della Giraglia 2024

La seconda giornata di regate della Loro Piana Giraglia 2024 ha offerto un altro grande spettacolo sportivo nelle acque cristalline di Saint-Tropez

Rs21: a Riva del Garda vince "Fremito d'Arja"

Dario Levi, con il suo “Fremito d’Arja” (per i colori del Circolo Velico Torbole), si è aggiudicato a Riva del Garda un combattutissimo Act 3 della RS21 Cup Yamamay di vela Fiv con numeri da record

Melges 32, Sferracavallo: nessuno come Lasse Petterson

E’ sempre la bandiera norvegese a sventolare sul gradino più alto del podio delle regate Melges 32 a Sferracavallo

Giraglia: Jethou a Jolt danno spettacolo tra i Maxi

Terza Giornata di Regate: condizioni spettacolari in mare e grande successo per il nuovo Crew Village. La Loro Piana Giraglia si conferma un appuntamento imperdibile!

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci