mercoledí, 17 luglio 2024

VELA OLIMPICA

Danzica, Europeo Laser: manca l'acuto, ma il bilancio azzurro è positivo

danzica europeo laser manca acuto ma il bilancio azzurro 232 positivo
redazione

Concluso con una giornata di vento finalmente teso e stabile l'Europeo di vela olimpica delle due classi singolo Laser Standard maschile e Laser Radial femminile a Danzica in Polonia. Due regate per entrambe le flotte Gold e Silver delle due classi. Il bilancio finale dei nostri velisti è positivo, i due risultati di punta sono l'8° posto nel Radial femminile di Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) e l'11° di Giovanni Coccoluto nel Laser Standard.

Nel Laser Radial femminile (107 al via e 8 azzurre) buon finale per la veneta Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) (8-19 di giornata) che chiude l'Europeo all'8° posto, centrando l'ingresso nel Gruppo Performance della squadra olimpica azzurra.
Il titolo va all'olandese Marit Bouwemeester che recupera nel finale sulla danese Anne-Marie Rindom (rispettivamente oro e argento di Rio 2016), terza l'atleta di casa, la polacca Agata Barwinska.
Per Carolina Albano (Fiamme Gialle) 16° posto conclusivo con due prove alternate (3-26). Joyce Floridia (Fiamme Gialle) (31-32 di giornata) termina al 19° posto, e Chiara Benini Floriani (FV Riva) (28-35) al 22°, nettamente prima delle timoniere Under 21. Sempre in Gold, l'altra giovane Matilda Talluri (CN Livorno) (43-43), conclude al 40° il campionato continentale.

Le azzurre nella flotta Silver: 2° Francesca Frazza, 4° Federica Cattarozzi e 10° Valentina Balbi.

Il commento di Silvia Zennaro: "Sono contenta del risultato perchè ottenuto in condizioni medio-leggere che non sono le mie preferite. Ero sempre molto veloce quindi è stato fatto un buonissimo lavoro di preparazione in vista di questa regata. Abbiamo trovato una settimana di vento veramente oscillante, la tensione era alle stelle perchè non si sapeva mai da quale parte sarebbe entrata l'ultima raffica da destra o da sinistra. Anche oggi con il vento dal mare, è rimasta tanta imprevedibilità e lo si puo' vedere dai risultati incostanti di tutte. Ora sarà un inverno di preparazione, tutto è sempre ambiguo quest'anno per via del coronavirus, il mio obiettivo è fare il meglio, avere la motivazione sempre al massimo e cercare di migliorare sempre."

Il commento del tecnico Laser Radial Egon Vigna: "E' stato un campionato difficile e sono molto contento del risultato di squadra, con le nostre tutte nelle prime 25 posizioni su 107 concorrenti e 36 nazioni, è un ottimo bilancio. Sono soddisfatto di come le atlete hanno risposto alle condizioni difficili del campo di regata con vento spesso oscillante da terra. Da sottolineare che la Benini Floriani è risultata prima con distacco di una ipotetica classifica delle timoniere Under 21. Torniamo da qui fiduciosi nel futuro e con i risultati che premiano il lavoro svolto."

Nel Laser Radial femminile (107 al via e 8 azzurre) buon finale per la veneta Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) (8-19 di giornata) che chiude l'Europeo all'8° posto, centrando l'ingresso nel Gruppo Performance della squadra olimpica azzurra.
Il titolo va all'olandese Marit Bouwemeester che recupera nel finale sulla danese Anne-Marie Rindom (rispettivamente oro e argento di Rio 2016), terza l'atleta di casa, la polacca Agata Barwinska.
Per Carolina Albano (Fiamme Gialle) 16° posto conclusivo con due prove alternate (3-26). Joyce Floridia (Fiamme Gialle) (31-32 di giornata) termina al 19° posto, e Chiara Benini Floriani (FV Riva) (28-35) al 22°, nettamente prima delle timoniere Under 21. Sempre in Gold, l'altra giovane Matilda Talluri (CN Livorno) (43-43), conclude al 40° il campionato continentale.

Le azzurre nella flotta Silver: 2° Francesca Frazza, 4° Federica Cattarozzi e 10° Valentina Balbi.

Il commento di Silvia Zennaro: "Sono contenta del risultato perchè ottenuto in condizioni medio-leggere che non sono le mie preferite. Ero sempre molto veloce quindi è stato fatto un buonissimo lavoro di preparazione in vista di questa regata. Abbiamo trovato una settimana di vento veramente oscillante, la tensione era alle stelle perchè non si sapeva mai da quale parte sarebbe entrata l'ultima raffica da destra o da sinistra. Anche oggi con il vento dal mare, è rimasta tanta imprevedibilità e lo si puo' vedere dai risultati incostanti di tutte. Ora sarà un inverno di preparazione, tutto è sempre ambiguo quest'anno per via del coronavirus, il mio obiettivo è fare il meglio, avere la motivazione sempre al massimo e cercare di migliorare sempre."

Il commento del tecnico Laser Radial Egon Vigna: "E' stato un campionato difficile e sono molto contento del risultato di squadra, con le nostre tutte nelle prime 25 posizioni su 107 concorrenti e 36 nazioni, è un ottimo bilancio. Sono soddisfatto di come le atlete hanno risposto alle condizioni difficili del campo di regata con vento spesso oscillante da terra. Da sottolineare che la Benini Floriani è risultata prima con distacco di una ipotetica classifica delle timoniere Under 21. Torniamo da qui fiduciosi nel futuro e con i risultati che premiano il lavoro svolto."

 







I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

Parte il 2 agosto la 26ma Carthago Dilecta Est

La Carthago Dilecta Est/Tunisie Sailing Week 2024, arrivata alla 26ma Edizione, è una delle più importanti Regate d'altura del Mediterraneo sia dal punto di vista velico sportivo che da quello mediatico

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci