sabato, 18 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    circoli velici    centomiglia    420    pesca    rs feva    fiv    attualità    les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    luna rossa    farr 40    vela olimpica   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: attacco al leader

volvo ocean race attacco al leader
Roberto Imbastaro

Al rilevamento di metà giornata di venerdì Team Brunel aveva un vantaggio di 12 miglia su Dongfeng. 24 ore dopo il margine si è ridotto a meno di tre miglia e la barca rossa naviga a vista sulla quella gialla guidata da Bouwe Bekking, continuando la lenta ma costante rimonta.

I battistrada hanno ora meno di 1.000 miglia per giungere sul traguardo di Newport, nello stato nordamericano del Rhode Island, e il ritorno di Dongfeng avviene con un tempismo ideale. “Preferiremmo essere davanti, ma le cose non vanno male… Adesso siamo proprio vicini, un nulla. Siamo felici della nostra posizione anche se pensiamo che davanti ci sia un po’ meno vento. Davanti a noi ci sono ancora molte cose da fare. La decisione sulla strambata, i cambi di vele, le manovre, non si tratterà solo di essere veloci. E poi penso che anche Vestas stia arrivando.”

Come giustamente afferma Caudrelier i due leader non sono soli al comando. A una trentina di miglia a est, i danesi/americani di Vestas 11th Hour Racing stanno anche loro facendo le loro mosse il team si è posizionato bene per l’imminente salto di vento e per la strambata, nella speranza di sopravanzare il duo di testa, portando la barca per prima a Newport, località dove risiede lo skipper Charlie Enright. “Gran parte dell’azione di questa tappa succederà in fretta, vicino al finale.” Ha confermato Simon Fisher, il navigatore Vestas 11th Hour Racing. “Abbiamo una ampia zona di alta pressione e man mano che ci avvicinano il vento darà sempre più buono e il vento scenderà. Sarà importante scegliere il momento giusto per strambare ed entrare nell’aria leggera. Stiamo cercando di capire se sia meglio entrare per primi nell’alta pressione, orzando di più, oppure di stare nel vento più fresco andando a ovest. I nostri avversari sono più a ovest e quindi avranno aria migliore ma noi potremmo prendere il salto prima di loro. Dovremo fare un buon lavoro per uscire primi. Poi ci sarà un altro fronte da affrontare e una alta che arriva dal New England. Quindi succederà tutto negli ultimi due giorni, ci sarà da divertirsi.”

La flotta, comunque, nelle ultime 24 ore si è ricompattata, con tutti gli inseguitori che si sono riavvicinati ai leader. Turn the Tide on Plastic resta in quarta posizione mentre team AkzoNobel e MAPFRE continuano il loro match-race personale un po’ più dietro. Team Sun Hung Kai/Scallywag è la barca che ha guadagnato di più nell’ultima giornata, ma resta a circa a 165 miglia.

 


05/05/2018 16:33:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 650, SAS: Ambrogio Beccaria domina tra i Serie

Ecco la sua prima intervista una volta a terra. Il milanese, ha vinto entrambe le tappe e ha conquistato il titolo di Campione di Francia di Course au Large

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Prime multe per il divieto di pesca al tonno rosso

Lo scorso 9 agosto il ministero per le politiche agricole ha firmato un decreto che vieta la pesca del tonno rosso e la Capitaneria di Porto di Policoro ha subito applicato la nuova norma

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Techno 293: 3 volte Campioni del mondo con Speciale, Graciotti e Renna

Mondiale da incorniciare per gli azzurri quello appena conclusosi a Liepāja in Lettonia.

Alla scoperta della Messina misteriosa

Nelle date del 16 agosto 2018 e del 1 settembre 2018 due suggestivi Tour notturni per le vie cittadine, alla scoperta di itinerari insoliti, simboli misterici, leggende e miti

Iniziati a Newport i mondiali classe 420

In rappresentanza dell’Italia nella classifica Open con 73 iscritti provenienti da 15 nazioni abbiamo 7 equipaggi:

Benetti vara lo "Spectre", nuovo omaggio a James Bond

Lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics

Gargnano festeggia l'argento di Waink e Gambarin

Ferragosto di festa al Circolo Vela Gargnano-lago di Garda grazie a Michelle Waink e Claudia Gambarin, vice campionesse d'Europa 29Er alle regate disputate sul mare finlandese di Helsinki

L'Oro delle Marche brilla in Lettonia

Protagonisti assoluti due giovani atleti della SEF Stamura: il 13enne Alessandro Graciotti, e la18enne Giorgia Speciale, che hanno conquistato due medaglie d'oro rispettivamente nel Techno293 juniores e nel TechnoPlus

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci