domenica, 22 settembre 2019

GC32

Villasimius: fulmini e saette sui GC32

villasimius fulmini saette sui gc32
Redazione

E’ stata una prima giornata ad alta tensione per la GC32 Villasimius Cup, con due regate disputate prima che un forte temporale, con oltre 25 nodi di vento da sudovest e molta onda, si abbattesse sul campo di regata. Ritenendo insicura la situazione per i veloci catamarani volanti e per evitare problemi nel giorno di debutto, il presidente del Comitato di Regata, l’irlandese Bill O’Hara, ha deciso di annullare le restanti prove rimandando i sette GC32 nella Marina di Villasimius. 

Considerato come si è chiusa la giornata, le condizioni iniziali con un vento appena superiore ai 5 nodi non lasciavano presagire quanto sarebbe successo. Per primo si è svolto il primo test dell’ANONIMO Speed Challenge con gli svizzeri di Realteam che per sorteggio sono partiti per ultimi, ad approfittare della brezza migliore per fare foiling e far registrare la migliore punta di velocità in linea.

Per questa settimana in Sardegna Realteam schiera come timoniere Arnaud Psarofaghi in sostituzione del titolare Jérôme Clerc. In entrambe le regate odierne il campione svizzero, di solito con Alinghi, ha realizzato due partenze perfette, portandosi subito in testa.  Sfortunatamente nella prima regata, però, gli elvetici non sono riusciti a mantenere la leadership, superati da INEOS Team UK del campionissimo olimpico e di Coppa America Sir Ben Ainslie.Nella seconda bolina i francesi di NORAUTO powered by Team France, guidati da Franck Cammas, sono riusciti a mettersi tutti gli avversari alle spalle, ottenendo la prima vittoria della GC32 Villasimius Cup.

“Abbiamo guadagnato tantissimo per un salto di vento, ma su tutti i lati di bolina era meglio stare a sinistra oggi.” Ha spiegato Franck Cammas. “Siamo veloci, ma non abbiamo navigato bene oggi. Il tempismo sulle partenze non era buono ma alla fine abbiamo finito bene.Domani dovremo far meglio.” Ha ammesso il francese, già vincitore della Volvo Ocean Race. 

Quando il vento era già aumentato, è stata data la partenza della seconda prova di giornata, che ha visto Realteam ottenere la prima vittoria. “Abbiamo avuto qualche problema a bordo ma siamo riusciti a tenere una buona velocità.” Ha spiegato Arnaud Psarofaghis. “Il vento è entrato da sinistra, dove ce n’era anche di più.” Questa settimana il ruolo di skipper di Realteam è di Loic Forestier che ha detto che Psarofaghis si è ambientato benissimo nel gruppo, il che non è una sorpresa visto che tutti si conoscono da tempo. “E’ stato semplice perchè ha molta esperienza e con lui a bordo abbiamo trovato velocità e angolo molto buoni in partenza.”

Al termine delle due prove sono tre le barche che occupano la prima posizione a pari punti: NORAUTO, Zoulou, primo anche degli equipaggi Owner-driver, e INEOS Team UK a cinque punti con Realteam un punto indietro.

Dato il deterioramento delle condizioni, il Comitato di Regata ha deciso di non proseguire e di rimandare le barche in porto. Sfortunatamente non prima della scuffia degli americani di Argo di Jason Carroll, poco prima della boa di bolina. Nessun ferito a bordo né danni alla barca, l’equipaggio ha prontamente raddrizzato il catamarano che sarebbe stato pronto per un’eventuale successiva prova.

“Eravamo un po’ troppo sotto carico.” Ha ammesso lo statunitense Anthony Kotoun. “E’ stata un’ingavonata classica, da manuale. Mi sono tenuto a una sartia, non è successo nulla di grave e ho visto che tutti stavano bene. Magari è stato un po’ uno spavento ma, ripensandoci, tutto ok.”

Tutti i team si sono trovati d’accordo con la decisione del presidente del Comitato, come ha detto Franck Cammas: “Abbiamo cercato di fare un lato di poppa con una mano di terzaroli e il gennaker, ma abbiamo fatto una mezza capriola che mi ha catapultato a prua!” 

Le regate della GC32 Villasimius Cup continuano domani con il segnale preparatorio previsto per le ore 13.

 

La GC32 Villasimius Cup gode del supporto di: 

Comune di Villasimius

Regione Sardegna

Area Marina Protetta Capo Carbonara Villasimius

Consorzio Turistico Villasimius

Marina di Villasimius

Lega Navale Sezione di Villasimius

Classifica provvisoria

Pos

Team

R1

R2

Tot

1

NORAUTO

1

4

5

2

INEOS TEAM UK

3

2

5

3

Zoulou

2

3

5

4

Realteam

5

1

6

5

Frank Racing

4

5

9

6

Código Rojo Racing

7

6

13

7

Argo

6

8

14


Classifica Owner-driver
 

Pos

Team

R1

R2

Tot

1

Zoulou

2

3

5

2

Frank Racing

4

5

9

3

Código Rojo Racing

7

6

13

4

Argo

6

DNF/8 

14

 


13/09/2018 21:13:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci