martedí, 29 novembre 2022

SOLITAIRE DU FIGARO

Solitaire du Figaro: Pierre Quiroga vince anche la 3a tappa

solitaire du figaro pierre quiroga vince anche la 3a tappa
reda

Alla fine di una tappa complicata di 624 miglia, tra Fécamp e Morlaix Bay, lungo la costa inglese, lo Skipper di Macif 2019, Pierre Quiroga, ha vinto davanti ad Alexis Loison (Région Normandie) e Alan Roberts (Seacat Services).

Il finale di tappa è stato incerto ed avvincente come, del resto, tutta la tappa, piena di trappole, venti variabili e correnti insidiose..Una parte della flotta è rimasta completamente bloccata davanti a Batz Island, ad appena 2 miglia dal traguardo!

L'ultima notte è sembrata interminabile a molti marinai, interminabile e faticosa perché imprevedibile. Fabien Delahaye (Groupe Gilbert) può testimoniarlo: "Il vento era sempre fuori dalle previsioni, la tendenza generale era buona ma c'erano sempre cose che uscivano dal nulla. Gildas Mahé (Breizh Cola) ricorda "una storia senza fine, un colpo di scena dopo l'altro, non ho mai visto così tanta nebbia in vita mia. Questo tratto di mare, sembrava uno scenario degno di una leggenda celtica: il passaggio dal mondo dei vivi a quello dei morti; sembrava un po' così".

Elodie Bonafous ha l'impressione di aver "vissuto un Solitaire du Figaro completo, in una sola gamba". Corentin Horeau (Mutuelle Bleue pour l'Institut Curie) è scoppiato mentre saliva sul pontile. L'emozione è troppo forte: "Questa gamba mi ha ucciso!

La vittoria di Pierre Quiroga (Skipper Macif 2019) è tanto più bella perché la gara sarà stata molto combattuta. Il suo talento è riconosciuto all'unanimità dai suoi colleghi concorrenti: "Pierre è impressionante, ha dominato questa 52a edizione a testa alta" apprezza Gildas Mahé (Breizh Cola).

Pierre, da parte sua, sta assaporando la sua seconda vittoria di tappa: "È stata una tappa pazzesca. Quando tutto va per il verso giusto è magico: viri, prende l'angolo che volevi, strambi ed  è il momento giusto. Il passaggio della boa "spettacolo" a Fécamp è stato proprio come questa tappa: ho virato ed ero in layline! In ogni vittoria c'è un po' di calcolo, un po' di sentimento e un po' di fortuna. Fisicamente ho trovato la tappa meno impegnativa della seconda. D'altra parte, ho dovuto essere paziente e chiaro in termini di strategia, il che non è stato facile perché tutti i gribs [i file delle previsioni meteo - ndr] sono andati sprecati molto rapidamente. Era complicato sapere cosa sarebbe successo”. Pierre Quiroga ha vinto la gara grazie al suo caratteristico temperamento d'attacco: "Sì, sono così! È importante rimanere fedeli a se stessi, anche sotto pressione”.

Secondo a 8 minuti e 4 secondi dal velista “mediterraneo”, Alexis Loison (Regione Normandia) assapora questo posto che ha difeso con le unghie e con i denti: "Ci ho creduto molte volte in questa tappa, ho avuto diversi passaggi in testa, almeno nel gruppo e poi ogni volta si ripartiva da zero. Avevo anche un po' paura delle barche che scendevano a terra, soprattutto quando ho visto il vento arrivare e soprattutto perché non potevamo vederle nella nebbia. Alla fine è stata una lotta fino alla fine con Pierre (Quiroga) che, nonostante tutto, aveva sempre un piccolo vantaggio".

Alan Roberts, lo skipper inglese (Seacat Services) aveva detto che voleva fare bene in questa tappa, perché per lui era come regatare nel giardino di casa. Ha firmato la sua migliore prestazione dall'inizio della gara salendo sul terzo gradino del podio: "È stata una tappa da paura. Da Saint Gowan in poi, sapevo di avere qualcosa in più, un angolo di vento particolare dove posso navigare più veloce della flotta. Non dirò di più, è top secret. Sono molto felice di essere sul podio. Questo era il mio obiettivo. Le prime due tappe non sono state buone. Spero che questo sia l'inizio di una buona seconda metà della gara. Questo eccellente risultato gli permette anche di vincere il Trophée Vivi - che premia il miglior skipper straniero - in questa terza tappa. Per la nostra Francesca Clapcich continua “l’apprendimento” e termina a 5 ore e 43 minuti dal vincitore.

 

@font-face {font-family:Verdana; panose-1:2 11 6 4 3 5 4 4 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;}@font-face {font-family:Verdana; panose-1:2 11 6 4 3 5 4 4 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;}@font-face {font-family:Calibri; panose-1:2 15 5 2 2 2 4 3 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:-520092929 1073786111 9 0 415 0;}p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;}.MsoChpDefault {mso-style-type:export-only; mso-default-props:yes; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;}div.WordSection1 {page:WordSection1;}


11/09/2021 09:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato invernale di Roma, giornata spettacolare per l'altura

Battaglia serrata nel raggruppamento ORC Regata 2 fra Jolie Brise e Pestifera. In IRC mantengono la vetta della classifica Maia e Lysithea rispettivamente nei Crociera 1 e Crociera 2. Fra i minialtura è "Se po fa'" a tagliare prima il traguardo

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Giancarlo Pedote analizza la sua Route du Rhum

"Sono soddisfatto della seconda parte della regata, durante la navigazione di bolina. Avevo una buona velocità e nonostante il ritardo sono riuscito a raggiungere il gruppo"

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Route du Rhum... e anche Alberto Bona porta a casa un bel risultato!

Giovedì 24 novembre, alle ore 15 e 34 minuti e 50 secondi ora locale (20:34:50 ora di Roma), Alberto Bona sul Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di Pointe-à-Pitre della dodicesima edizione della Route du Rhum all'ottavo posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci