domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca    marevivo   

ROMA GIRAGLIA

Roma Giraglia: Line Honours per SuperG, Stripptease vince in solitario, Sir Biss in Irc

roma giraglia line honours per superg stripptease vince in solitario sir biss in irc
Roberto Imbastaro

Si è conclusa con la premiazione di questa mattina alle ore 13:00 in piazzetta del Marinai, l'edizione 2017 della Roma/Giraglia, regata di 250 miglia che da Riva di Traiano raggiunge lo scoglio all'estremo nord della Corsica, per rientrare poi nel porto laziale. Nessun passaggio obbligato e nessun vincolo, se non il rispetto delle tre zone di interdizione stabilite dal Comitato di Regata vicino al Giglio, a Pianosa e a Montecristo.
La vittoria, in tempo reale e in ORC, è andata a "SuperG", il Grand Soleil 43 di Alessandro Giannattasio che schierava a bordo anche un motivatissimo Beppe Fornich, che tanti successi ha mietuto con il suo "Sagola".
E' una bella barca della della quale sentiremo ancora parlare e il suo skipper, Alessandro Giannattasio, rende anche l'onore delle armi allo sconfitto "Sir Biss":" E' stata una regata bellissima, combattuta fino all'ultimo miglio. Con Sir Biss siamo stati quasi sempre insieme e l'abbiamo spuntata di soli 6' in tempo reale e di quasi 2' in compensato. Regata molto tattica con tante decisioni da prendere che non ti lasciano mai completamente tranquillo. Sono contento di questa vittoria ed ora penso all'Italiano d'altura di metà settembre a Fiumicino".
Per "Sir Biss", di Giuliano Perego, la soddisfazione della vittoria in IRC davanti a "Vahiné", First 45 F5 di Christian Forci. 
Per la vittoria del GiragliOne, ovvero la regata in solitario, si è dovuto attendere la decisione della Giuria, perché il Tripp 40 "Stripptease" di Riccardo Maria Serranò, ha dimenticato di portare a bordo ed installare il tracker della Yellow Brick. Per lui il Comitato delle Proteste ha deciso una penalizzazione del 10% sul tempo totale di percorrenza, che non ha però avuto effetti concreti sulla classifica finale, che lo vede sempre al comando davanti a "Prospettica", Comet 41S di Giacomo Gonzi, e a "Mareamore", RM1260 di Ugo Vinti.
"La penalizzazione era scontata - commenta il presidente del CNRT Alessandro Farassino - ma sono felice che non abbia messo in discussione la sua vittoria. Stripptease ha fatto una grande regata ed è rimasto costantemente in compagnia dei primi, arrivando solo un'ora e venti dopo il vincitore in equipaggio, SuperG. Con l'AIS, comunque, abbiamo sempre monitorato la sua posizione".
Nella categoria "X2" era in gara una sola imbarcazione, il Mini 6.50 "Polus" di Giovanni Mengucci e Edoardo di Tarsia di Belmonte. Per loro un arrivo impeccabile alle 03:27 nella notte di sabato, nonostante il mare agitatissimo. I due ragazzi (17 e 18 anni ndr) hanno passato con disinvoltura la linea del traguardo per poi essere rimonchiati all'interno del porto dai gommoni in attesa.
Non è stato altrettanto tranquillo l'arrivo degli ultimi due solitari, "Prospettica", alle 01:23 e "Mareamore", alle 03:27. Con il mare agitato e qualche avaria a bordo, le operazioni di rientro sono state abbastanza difficoltose. Alla messa in sicurezza di Mareamore, arrivata con la trinchetta incattivita, ha contribuito anche lo skipper di Prospettica, Giacomo Gonzi, che non ha esitato ad uscire con il gommone del CNRT per salire a bordo con Ugo Vinti ed aiutarlo nelle manovre.
"E' stata una notte difficile - conclude il presidente Farassino - ma abbiamo dato il massimo. La scarsa partecipazione non ci ha impedito di dare ai concorrenti tutto il supporto che come sempre meritano. Sono partite solo 10 barche su 14 iscritti, ma l'organizzazione ha girato come se fossero 100. Siamo rammaricati della scarsa partecipazione a questa edizione, e forse dovremmo anche fare qualche ragionamento in più sulle date, forse troppo vicine, quest'anno, al termine delle vacanze estive".


10/09/2017 15:10:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70 nel Golfo di Biscaglia

L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci