domenica, 5 febbraio 2023


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    the ocean race    foiling    porti    vendée globe    america's cup    tiliaventum    nomine    press   

ESTE 24

La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini alza la coppa di campione Italiano Este 24

la poderosa di roberto ugolini alza la coppa di campione italiano este
redazione

È la Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini ad aggiudicarsi il titolo italiano della 28esima edizione del Campionato Italiano Este24, a seguire sul podio tricolore, con il secondo posto, Ricca D’Este 37 di Marco Flemma e al terzo, Est’è mia di Paolo Brinati.

Emozione e tanta soddisfazione negli occhi dei velisti sul podio che hanno affrontato quattro prove impegnative in questi giorni di regate, la gioia di aver conquistato il titolo con grinta e grande forza di volontà.

Non ci avrei mai creduto eppure a 66 anni ho portato a casa il titolo italiano – dichiara Roberto Ugolini l’armatore di La Poderosa 2.0 dopo aver alzato la coppa – Sono oltre quaranta anni che vado per mare e questa è la più grande soddisfazione velica della mia vita. Come sempre il merito va a tutto l’equipaggio, il merito va a tutti loro, al nostro gioco di squadra”.

È stato un peccato non aver potuto fare un numero maggiore di regate perché il posto è splendido e meritava più prove – Marco Flemma Armatore di Ricca D’Este 37 – purtroppo i problemi tecnici che ci hanno accompagnato ci hanno fatto chiudere questo campionato al secondo posto, ma sono contento perché il mio avversario preferito è La Poderosa 2.0 e sono contento per loro”.

Un’esperienza salernitana che portiamo a casa con soddisfazione – dichiara Paolo Brinati Segretario della Classe Este24 ed armatore di Est’é Mia – grazie all’ospitalità del Club Velico Salernitano e al Comitato di regata che ha gestito un campo non semplice con raffiche importanti. Abbiamo fatto regate tecniche e combattute. Come Est’é mia, sono contento del risultato e di aver riportato in barca mia moglie dopo cinque anni. Ho trascorso bellissime giornate con tutta la famiglia a Salerno coronate dal podio dell’italiano, non si poteva chiedere di meglio”.

Due i Premi speciali che il Club velico Salernitano ha voluto assegnare oltre ai primi tre classificati, si tratta del “Trofeo Daria D’Aragona” per l’equipaggio con la più alta presenza femminile a bordo e il “Trofeo Francesco Barra”, per premiare l’imbarcazione con l’equipaggio più giovane, per promuovere la vela tra i ragazzi.

Ad aggiudicarsi il “Trofeo Daria D’Aragona” è stata Ricca D’Este27, grazie all’equipaggio composto dall’armatore Jacopo Pasanisi e i ragazzi: Federica Daniele, Mauro Grassi, Ilaria Barchetta, Federica Mauro ed Eleonora Mazzoni. Il “Trofeo Francesco Barra” invece, è stato assegnato a La Poderosa Planet Power dell’armatore Giuseppe Romano e l’equipaggio composto da: Assunta De Stefano di anni 16, Francesco Citera di 13 anni, Raffaele Fasanaro di anni 16, Roberta Cartolano di anni 17 e Serena Schettini di anni 15.

Anche per la terza giornata è stato un campo di regata difficile, a causa dei tanti giri di vento e delle raffiche a 18 nodi, condizioni che hanno caratterizzato il Campionato Italiano Este24, in questa tre giorni. Quattro prove impegnative che hanno regalato un vero e proprio spettacolo velico nel Golfo di Salerno, una battaglia, che i 21 equipaggi della flotta hanno combattuto, fino all’ultimo secondo, a suon di scelte tattiche e di un pizzico di fortuna.

Le 21 imbarcazioni Este24 che hanno spiegato le vele nel Golfo di Salerno sono: Milù IV, Esterina, Spritz, Bellavita, Est est este, Il Carrozzone, Veleste, Largo Preneste 24, Ricca D’Este 37, Frog, La Poderosa Planet Power, Chest’è, Ricca D’Este 27, Est’è Mia, La Poderosa 2.0, Zio Fester, Sestelemento, Ricca D’Esteban, Mary Poppins, Supersilvietta e Picchia.

Grande successo per un esordio salernitano del Campionato Italiano Este 24 – dice Elena Salzano Presidente del Club Velico Salernitano – Salerno diventa protagonista della vela grazie alla flotta Este24 e ai tantissimi velisti che hanno gareggiato per mare in questi tre giorni, con grande sportività e tenacia. Il Club Velico Salernitano ha aperto le porte ai grandi eventi sportivi che hanno visto partecipe l’intero consiglio direttivo e i soci che attivamente sono stati coinvolti nelle squadre di volontari che hanno supportato l’evento”.

Un Campionato Italiano che è stato non solo un momento di grande sportività, ma anche di aggregazione e di socialità e questo grazie all’importante organizzazione che come campani, abbiamo voluto mettere in campo per permettere alla flotta Este24 di poter alternare alle regate momenti di spensieratezza in una cornice meritevole come quella del Club velico Salernitano – dice Massimo Iannaccone Delegato di flotta V Zona della Classe Este 24 ed armatore di Chest’é – come barca abbiamo mostrato sicuramente competitività ma gli incidenti di percorso non ci hanno consentito di fare risultato”.

L’evento, patrocinato dalla Camera di Commercio di Salerno, Comune di Salerno, Salerno Mobilità e Autorità di sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, è stato sostenuto dagli Official Partner: AMPR Ambient Project, Santoro Grafica e i supporter: BBC Campania Centro Casa rurale artigiana, Casa Buratti e La Carmela dei F.lli D’Acunzi.

Tante le sinergie che hanno contribuito alla riuscita dell’evento come quella portata avanti dal Club Velico Salernitano e l’Istituto Nautico di Salerno, attraverso il progetto PTCO, grazie al quale si pensa al mare come opportunità di lavoro. Infatti, i quindici alunni delle classi III, IV e V, sono stati presenti nella tre giorni del Campionato come aiuto posa boe e assistenti di regata.

P { margin-bottom: 0.21cm }


12/06/2022 22:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Parità di genere? Non al Vendée Globe che esclude Clarisse Crémer per maternità

Non è più valida la regola della qualifica automatica per i partecipanti all'edizione precedente e Clarisse Crémer, in maternità, non potrà mai conquistare i punti necessari per la qualificazione all'edizione 2024

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Benetti ha varato FB283, Full Custom yacht di 62 metri

Il 26 gennaio, all’interno del cantiere di Livorno, si è svolta la cerimonia di varo di FB283, Benetti Full Custom yacht di 62 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, tagliato su misura del suo armatore come un vestito sartoriale

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

The Ocean Race, una guerra di nervi

È un momento di nervosismo per i velisti, e gli effetti della bonaccia si fanno sentire... (nell'articolo tutti i link ai video del giorno girati a bordo)

A Fiumicino la tecnologia è di aiuto per migliorare la prestazione sportiva

A bordo delle barche presenti al Campionato Invernale di Roma un sistema GPS permette di analizzare la regata. Sabato la dimostrazione in aula, domenica torna la competizione

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

Tre Golfi 2023: dal 12 al 21 maggio dieci giorni di grande vela

Scatta il conto alla rovescia per la Tre Golfi Sailing Week e il Campionato Europeo Maxi con la penisola sorrentina ancora una volta protagonista dopo l'esaltante successo del 2022

The Ocean Race: GUYOT environnement - Team Europe primo all'Equatore

GUYOT environnement - Team Europe è stato il primo a tagliare la linea degli 0 gradi nord poco dopo le 2 del mattino UTC mentre cinque ore e mezza dopo è stato Team Malizia ad entrare a sud

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci