martedí, 1 dicembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cantieristica    vendee globe    aziende    giancarlo pedote    windsurf    trofeo jules verne    sodeb'o    orc    vela    cambusa    fincantieri    press   

ESTE 24

Este 24: Ricca D’Este di Marco Flemma fa l’enplein

este 24 ricca 8217 este di marco flemma fa 8217 enplein
Roberto Imbastaro

La barca timonata dal suo armatore, Marco Flemma, e diretta alla tattica da Federico Chiattelli che con tutto l’equipaggio ha saputo gestire alti e bassi, ma sopratutto alti, raggiungendo il Tricolore nella acque di casa a Santa Marinella, chiudendo, nel fuori circuito con una Barcolana 50 da incorniciare. Sei tappe e 28 regate disputate di cui due coastal race sono un traguardo che ormai la Classe Este 24 mette nel carnet del suo Circuito Nazionale. Propio a fine aprile si parte con la classica Coastal Race, una vera regata d’altura per queste barche molto performanti. Il secondo evento di Santo Stefano segna il ritorno della flotta nella splendida cornice di questa località molto affascinante. Si rimane in zona a Porto Ercole, dove si svolgono sei prove in due giorni di mare bellissimo. A giugno si rientro nel Lazio per la Riva Traiano Sailing Cup, è quasi scontato il filotto di primi del team di casa di Ricca D’Este. Grande Battaglia a Santa Marinella per Il Campionato Italiano Este 24, Sportimages di Stefano Fusco con Ferrone alla tattica, Esterina di Marco Brinati con Maurizio Galanti al timone, Paolo Brinati, Pier Luigi Coscarella e Jacopo Pasanisi tra quelli che non hanno mai mollato, ma su tutti è stato chirurgico il colpo su colpo a tutte le regate contro Robetto Ugolini e tutto il suo team con la nuova Poderosa 2.0, un team instancabile e sempre molto agguerrito. Insomma una stagione di quelle da ricordare, unico neo, la tappa finale dedicata alla classica Coppa Vasari non è stata disputata per le condizioni avverse che l’ultimo week end di ottobre ci ha riservato. 

Il tempo di affilare le lame, mettere a posto qualche vela e preparasi ad un invernale che sarà come sempre una grande palestra per la prossima stagione, un’altra grande stagione piena di novità e di new entry dal punto di vista della regate e dei team, che scalpitano ai cancelli di partenza. 

Parola ai team:

Federico Chiattelli, tattico Ricca D’Este: “oggi chiudiamo vincitori anche un entusiasmante Circuto Nazionale programmato su sei tappe.  Dalla imprescindibile Coastal Race all'interno della Lunga Bolinna, approdando ai bastoni di Porto Santo Stefano con un quarto posto (solo tre prove senza scarto ed un ocs), secondi ai bastoni di Cala Galera dietro Wasabino di Raggi-Ravioli per poi vincere a Riva di Traiano con tre primi su otto prove. Ultima regata questa come prova generale prima del primo CAMPIONATO ITALIANO con l'arbitraggio in acqua, assoluta novità per un monotipo a chiglia in regate di flotta!!! Anche qui tre primi su otto prove scartando un quinto e perciò CAMPIONI ITALIANI !!! Abbiamo gestito con autorevolezza la forza di tanti equipaggi cresciuti tecnicamente, Sportimages di Stefano Fusco con Ferrone alla tattica, Esterina di Marco Brinati con Maurizio Galanti al timone, Paolo Brinati, Pier Luigi Coscarella e Jacopo Pasanisi ma su tutti è stato chirurgico il colpo su colpo a tutte le regate contro Robetto Ugolini e tutto il suo team con la nuova Poderosa 2.0. Dieci mesi di intenso lavoro ed allenamenti supportati dai nostri Sponsor: Prisma Spa, CIR Autonoleggi ed il lavoro tecnico sulle vele operato dalla Veleria dei fratelli Incarbona coadiuvati dalla Olimpic di Trieste.  Un'ascesa culminata con la passerella alla Barcolana50 che ci ha visto coronare uno spettacolo senza eguali arrivando a podio e onorando tutta la Classe E24! Riposiamo?? Siamo al lavoro da cinque mesi e per la prima del campionato invernale vareremo la nuova barca "RICCA D'ESTE 37”! La "27" regina in carica e la "37", entrambe grigie, porteranno avanti un programma Academy Este24 per nuovi equipaggi che si stanno avvicinando alla nostra vivissima Classe! BUON VENTO E BUON ESTE 24  A TUTTI!!

 

Alessandro M. Rinaldi, Presidente Classe Este24: “Con 29 regate distribuite su 5 tappe si è concluso il campionato nazionale Este24, con la vittoria del team di Marco Flemma con alla tattica Federico Chiattelli , che si è aggiudicato anche il titolo di Campione Italiano nel mese di settembre. La classifica si è accorciata e la media dei piazzamenti si è alzata , a dimostrazione della forte competitività degli equipaggi, in particolare dei primi 10. Il plauso va non solo a tutti i partecipanti ed agli armatori appassionati che ogni anno si impegnano su questa Classe, ma anche agli organizzatori ed ai circoli ospitanti. Un plauso particolare vorrei rivolgerlo al team di Roberto Ugolini , il quale, aggiungendo i punteggi dell’invernale , ha sicuramente ottenuto le migliori performances dell’intero 2018, combattendo fino all’ultimo per il gradino più alto del podio al Campionato Italiano.

Infine il secondo posto del team Ricca d’Este alla Barcolana 50, nella categoria 7, dopo le stelle olimpiche, ci conferma la grande competitività dell’imbarcazione oltre che la bravura dei nostri campioni”

Paolo Brinati, Segretario Classe Este 24: “Un altro anno messo in bacheca, una stagione emozionante e ricca di colpi di sorpresa, sei tappe in calendario, peccato per l’ultima causa maltempo, ma ci rifaremo presto. La flotta è cresciuta ancora, anche con nuovi equipaggi e avvicendamenti nei ruoli al vertice. Ci aspetta un invernale che sarà per molti una palestra per la prossima stagione e per altri un momento in più per potersi divertire a bordo di questa barche. Grazie a tutti quelli che ci hanno supportato, ai circoli che ci hanno ospitato, ma sopratutto ai velisti di questa classe come sempre molto divertente. 

E’ ora di rimettersi in corsa, parte il campionato invernale proprio questo week end nelle acque di casa di Santa Marinella. Prima tappa l’11 novembre, si torna in acqua il 25 novembre, il 9 dicembre, il 27 gennaio, il 10 e 24 febbraio, 10 e 24 marzo con eventuali recuperi il 9 e 23 marzo. 

 


09/11/2018 18:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: falla a bordo per Escoffier, Jean Le Cam tenta di raggiungerlo

Kevin Escoffier, che si trovava al terzo posto nel Vendée Globe posizionato a circa 550 miglia nautiche a sud di Città del Capo, ha attivato il suo segnale di soccorso

FLASH - Jean Le Cam ha avvistato Escoffier e procede al recupero

La Direzione di corsa del Vendée Globe ha dirottato sul punto del Distress di Kevin Escoffier anche Boris Herrmann, Yannick Bestaven e Sébastien Simon

Alghero: per 110 studenti il battesimo della vela

Il Covid non ferma la vela, ad Alghero 100 studenti hanno debuttato in barca

Vendée Globe: Pedote supera Sam Davies ed è 10°

Pedote:"Voglio solo continuare a cercare di fare le cose bene, preservare i materiali, cosa molto importante perché la barca è la mia sicurezza e la mia sorgente di velocità"

Vendée Globe: la calma è la virtù dei Pedote

Il nostro Giancarlo Pedote sta procedendo bene e senza scosse e guadagna posizioni. Ora è decimo a 646 miglia dal leader e viaggia spedito a più di 20 nodi

Vendée Globe: così parlò Jean Le Cam

"Per me il bello di essere vecchio è che più si è vecchi più si ha esperienza. Più cose stupide hai fatto quando sei più giovane e, quando ne hai fatte tante, allora impari cosa non fare"

Trofeo Jules Verne: Coville vola, Cammas si ritira

Thomas Coville su Sodebo Ultim 3 continua la sua discesa dell'Atlantico del Nord in questo sabato mattina, scivolando a oltre 30 nodi mentre Franck Cammas sta rientrando a Lorient dopo aver urtato un UFO

Italia: ecco i migliori ristoranti del Gambero Rosso

2650 locali recensiti in tutta Italia. Quattro big conquistano le Tre forchette. E’ calabrese il Cuoco emergente dell’anno. Il Premio ristoratore dell’anno a una famiglia orientale di Milano

Vendée Globe: per Pedote nel mirino c'è Buona Speranza

Dopo tre settimane di regate e quasi il 25% delle 21.638 miglia previste dal Vendée Globe sulla scia, Giancarlo Pedote vede la longitudine di Buona Speranza incombere all'orizzonte

Altre tre prove in Portogallo per l'Europeo del windsurf olimpico

Giornata opaca per Mattia Camboni (10-8-10) che comunque è 4° in generale. 13° Carlo Ciabatti (5-22-21) e 16° Daniele Benedetti (7-9-5). 6° Giorgia Speciale (8-12-6), 8° Marta Maggetti in ripresa (3-6-4)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci