lunedí, 24 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    5.5 metre    este 24    vele d'epoca    yacht club costa smeralda    j class    vela    swan    mini 6.50    alinghi red bull racing    america's cup    libri    convegni    windsurf    meteor    j24    argentario sailing week   

THE OCEAN RACE

Team Malizia di Boris Herrmann vince la terza tappa di The Ocean Race

team malizia di boris herrmann vince la terza tappa di the ocean race
redazione

Alle 05:20:28 UTC / 02:20:28 ora locale in Brasile, Team Malizia ha tagliato il traguardo al largo dell'Ocean Live Park di Itajaí vincendo la terza tappa di The Ocean Race e conquistando 5 punti.

La vittoria giunge al 35° giorno di regata e dopo 14.714 miglia di navigazione intensa e ravvicinata. 

All'inizio della tappa, sembrava improbabile che Team Malizia potesse essere al comando della flotta all'arrivo. 

A pochi giorni dalla partenza da Città del Capo, il team ha scoperto un grave problema alla parte superiore dell'albero e ha dovuto dedicare quasi due giorni interi alle complicate riparazioni in mare, con un risultato incerto.

"Se ripenso a quel giorno, quando eravamo appena partiti, avevamo perso una vela e danneggiato l'albero, abbiamo davvero pensato di tornare a Città del Capo", ha detto Will Harris, riflettendo sulla difficile situazione all'inizio della tappa.

Nel frattempo, Team Holcim PRB era riuscito a lasciarsi alle spalle il resto della flotta e si trovava con quasi 600 miglia e un sistema meteo di vantaggio.

Il rinforzo di fortuna della parte superiore dell'albero, a bordo di Malizia, ha avuto successo e l'inseguimento è iniziato. 

Quando i team hanno raggiunto lo scoring gate della terza tappa, Malizia aveva ridotto il distacco da Holcim PRB a meno di 200 miglia, tagliando la linea virtuale al secondo posto e raccogliendo 4 punti.

Mentre la flotta si dirigeva a sud della Nuova Zelanda e nelle regioni meridionali dell'Oceano Pacifico, i battistrada si sono trovati racchiusi in un raggio di 10 miglia, scambiandosi il comando l'uno con l'altro mentre procedevano lungo la zona di esclusione dei ghiacci.

Durante uno dei momenti peggiori della tappa, con la barca sballottata da un mare violento, Rosalin Kuiper è stata sbalzata dalla cuccetta e ha riportato un trauma cranico. Per stabilizzare e far recuperare Rosie, l'equipaggio è stato sottoposto a un carico di lavoro ancora maggiore, con il turno di guardia ridotto a tre persone per il resto della tappa.

"Sto bene. Mi sto riprendendo. Non sono ancora guarita del tutto, ma sto bene e sono felice di essere qui con tutti", ha detto Kuiper al suo arrivo.

A un giorno da Capo Horn, Team Malizia aveva un vantaggio di meno di 30 miglia, e ha guidato la flotta intorno al famoso capo, vincendo il Trofeo  Roaring Forties. 

La fase finale verso nord è stata molto combattuta. Team Holcim PRB e Team Malizia hanno navigato a poca distanza l'uno dall'altro, dandosi battaglia per tutta la navigazione lungo la costa sudamericana. 

La penultima notte, quella di venerdì, è stata una delle peggiori della tappa, con raffiche a 50 nodi che si sono abbattute sulla costa e hanno reso il mare quasi impossibile. Boris Herrmann e il suo equipaggio su Team Malizia hanno affrontato le condizioni con grande bravura e all'alba si sono ritrovati con un vantaggio di 60 miglia dopo che Holcim PRB aveva sofferto a causa di un crash gybe durante la notte e aveva subito danni. Si è trattato del maggior vantaggio dalla Nuova Zelanda, oltre 10 giorni fa.

"Aspettavamo di vedere se Holcim PRB avrebbe commesso un errore", ha detto Harris. "Sono stati alle nostre calcagna per tutto il tempo da Capo Horn. Ma alla fine hanno commesso un piccolo errore e quello è stato il momento in cui abbiamo colto l'opportunità di costruire un vantaggio e arrivare a Itajaí in prima posizione".

Nell'ultimo giorno e nell'ultima notte in mare, Team Malizia ha navigato veloce e sicuro verso il traguardo, portando il suo vantaggio a più di 80 miglia e conquistando una vittoria storica. 

Congratulazioni a Boris Herrmann, Will Harris, Nico Lunven, Rosalin Kuiper e al reporter di bordo Antoine Auriol e a tutto il team Malizia per la vittoria.

"Sono felicissimo di essere a Itajaí, ma se potessi scegliere, ripartirei", ha detto Kuiper. "Ci siamo divertiti moltissimo ed è stata di gran lunga la navigazione più emozionante che abbia mai fatto".

"È un sogno che si avvera essere qui al primo posto. È stata una lotta lunghissima, fino alla fine, e sono molto orgoglioso di questo team. È una sensazione incredibile", ha concluso Harris. 

"È molto bello vincere", ha concordato Nico Lunven. " Siamo stati molto vicini a tornare a Città del Capo. Ma Will e Rosie hanno fatto un lavoro straordinario salendo sull'albero per la riparazione e questo ci ha permesso di rientrare in partita e infine di vincere".

 


02/04/2023 10:54:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Ad Alghero la Swan Sardinia Challenge

Un'altra prima per The Nations League, che torna in Sardegna per testare le acque di Alghero con ClubSwan 36 e ClubSwan 50.

Daniel Ricciardo e Marc Márquez si sfidano sugli AC40 di Alinghi Red Bull Racing

I campioni di motorsport Daniel Ricciardo e Marc Márquez per un giorno lasciano la pista per il mare e salgono a bordo per un confronto ad alta velocità a Barcellona con il team di America’s Cup Alinghi Red Bull Racing

Classe Mini 6.50 Italia: conclusa l’Academy Mini 650

La settimana è trascorsa all’insegna del divertimento,della voglia di imparare e di tanta curiosità,per queste ’mini barchette’ capaci di attraversare l’oceano

Il maxi yacht Phantom al debutto sui campi di regata dell’Alto Adriatico

Il Cuthbertson & Cassian 66’ Phantom, celebre one off di oltre 20 metri dalle linee classiche costruito in Canada nel 1973, approda nel golfo di Trieste per un programma triennale di regate in cui i giovani saranno protagonisti

A Porto Cervo ritorna la Grand Soleil Cup

L’evento al via oggi a Porto Cervo, l’ultima edizione in Costa Smeralda si tenne nel 2007

Un'estate di sport inclusivo a Lignano Sabbiadoro

Sea4All by Tiliaventum asd è sempre vivere il mare a Lignano Sabbiadoro per tutti: vela, escursioni, navigazioni, team inclusivi nelle regate, pesca, immerisioni, sup e tanto altro senza barriere fisiche, mentali e economiche (=gratuite per i fruitori)

Kon Tiki è campione italiano della Classe Meteor

Castiglione del Lago – Entusiasmo, soddisfazione ed un po' di stanchezza, si è concluso sabato il 51° Campionato Italiano di Classe ospitato dal Club Velico Castiglionese, sul Trasimeno

Trofeo Principato di Monaco, undici anni di vela d’epoca a Venezia

Le Signore del Mare tornano nella Serenissima con il Trofeo Principato di Monaco le Vele d'Epoca in Laguna Coppa BNL BNP Paribas Wealth Management, Aon Special Award

A Torbole conclusi i Campionati Europei Windsurfer

Nove prove di course race, uno slalom, una long distance hanno decretato i podi di categoria e disciplina

Grand Soleil senza fortuna: il maestrale ferma la loro veleggiata

A Porto Cervo il troppo vento non consente di disputare la veleggiata che, dopo molti anni, riuniva i Grand Soleil giunti da tutta Italia. Per gli equipaggi l'ottima consolazione della Cena di Gala sulla terrazza panoramica dello YCCS

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci