lunedí, 22 luglio 2024

SWAN

Swan, The Nations Trophy: il trofeo per nazioni lo vince l'Italia

swan the nations trophy il trofeo per nazioni lo vince italia
redazione

Il vento di Maestrale in calo ha consentito oggi alla flotta degli Swan One Design impegnati nel The Nations Trophy di svolgere un’ultima prova a bastone, con orario di partenza anticipato alle 11,00 proprio per sfruttare al meglio la leggera brezza che dagli iniziali 8-9 nodi è andata a diminuire sul finale della prova.

Vincitori di giornata nelle rispettive classi sono stati G Spot tra i ClubSwan 36, Pez de Abril nella classe ClubSwan 42 mentre tra i ClubSwan 50 è stato Cuordileone a vincere la prova odierna.

Con la sua quarta vittoria parziale di oggi, G Spot di Giangiacomo Serena di Lapigio si conferma il dominatore dell’evento di Porto Cervo nella classe ClubSwan 36. Chiude infatti con soli 9 punti mentre il secondo e il terzo classificato, rispettivamente Cuordileone di Edoardo Ferragamo e Fra Martina dei fratelli Pavesio seguono entrambe con 18 punti. La parità di punteggio è stata risolta a favore di Cuordileone in virtù del primo posto nella quinta regata.

Giangiacomo Serena di Lapigio, armatore timoniere di G Spot: “Siamo molto soddisfatti, non soltanto per la vittoria finale ma anche per l’ampia varietà di condizioni in cui abbiamo regatato. Porto Cervo ci regala sempre sorprese positive, il luogo come tutti sanno è fantastico, lo YCCS è particolarmente ospitale, per cui ci si sente a casa”.

Tra i ClubSwan 42 ha avuto la meglio Mela di Andrea Rossi, con Enrico Zennaro alla tattica, su Nadir seppur a pari punti. La barca spagnola oggi ha subito una penalità che, unita al quarto posto odierno, la pone sul secondo gradino del podio. Terzo posto per Pez de Abril di Jose Maria Meseguer grazie alla vittoria nella prova odierna.

Andrea Rossi, armatore timoniere di Mela: “Una vittoria emozionante, ottenuta sul filo di lana dopo una settimana dura, iniziata con 3 punti di penalità che ha reso tutto più difficile. Ma grazie alla tenacia dell’intero equipaggio siamo riusciti a risalire piano piano la classifica fino alla vittoria di oggi, sono stati bravissimi, a bordo tutto è girato perfettamente. Ringrazio il Comitato di Regata per la sua gestione professionale, in particolare ieri quando è riuscito a trovare un percorso adatto a farci divertire con il Maestrale che soffiava forte, per non parlare dello scenario che solo Porto Cervo può offrire”.

Hatari di Marcus Brennecke, con Markus Wieser alla tattica, ha dominato la serie nella classe ClubSwan 50 vincendo grazie a un’ottima media di punteggio, con due vittorie parziali, due secondi e due terzi posti, mentre è stato scartato come peggior risultato un settimo. Al secondo e terzo posto seguono Vitamina di Andrea Lacorte e Cuordileone di Leonardo Ferragamo rispettivamente con 25 e 26 punti.

L’armatore timoniere di Hatari, Marcus Brennecke, ha dichiarato: “È stata una settimana fantastica, al netto della vittoria mi piace sempre navigare qui, la prima volta fu nel 1984 per una Sardinia Cup e ogni volta ritorno con grandissimo piacere a Porto Cervo. Abbiamo avuto un’ampia varietà di vento e la costiera con Maestrale sostenuto ci ha permesso di planare al lasco a 26 nodi, segnando il record di velocità per la nostra barca! Il livello degli avversari è molto alto, noi abbiamo vinto grazie alla costanza dei nostri risultati, frutto del lavoro di preparazione da parte di un team coeso, dove ognuno contribuisce al meglio con le proprie competenze e si sente a proprio agio”.

The Nations Trophy – Swan One Design è un evento a cadenza biennale ed è il più importante per le flotte ClubSwan, perché il trofeo viene assegnato alla nazione con il miglior risultato complessivo dei suoi due migliori rappresentanti. In questa edizione ha prevalso l’Italia grazie alle prestazioni dei ClubSwan 50 Vitamina e Cuordileone. Secondo posto per la Germania con Hatari e Xai Vision mentre terzo è il Principato di Monaco grazie al ClubSwan 36 G Spot e al ClubSwan 50 Moonlight. Il punteggio ottenuto a Porto Cervo sarà inoltre valido per la stagione 2023 del circuito The Nations League.


Nel percorso per rendere i propri eventi sempre più sostenibili, lo YCCS ha ottenuto per The Nations Trophy - Swan One Design la certificazione Gold Clean Regattas rilasciata da Sailors for the Sea. Tra le tante iniziative intraprese in questa direzione si segnala l’utilizzo delle boe robotiche MarkSetBot che mantengono la posizione grazie a un motore elettrico abbinato al sistema GPS, non necessitando quindi di essere ancorate al fondale.


Il Commodoro dello YCCS, Michael Illbruck, ha dichiarato durante la cerimonia di premiazione: “Ringrazio tutti voi che siete venuti a regatare a Porto Cervo, in particolare Leonardo Ferragamo che ha scelto lo YCCS per celebrare i 25 anni dall’acquisizione di Nautor Swan e dall’istituzione di ClubSwan. Alcuni di voi non hanno ottenuto il risultato che si attendevano, ma nello sport della vela è forse più importante sapersi migliorare che vincere. Il nostro Club vuole essere una casa aperta a tutti i velisti e Porto Cervo è un luogo ideale dove regatare, come ha dimostrato questa settimana che molti di voi mi hanno detto essere stata una delle più memorabili. Porto Cervo offre una varietà di venti così ampia da rendere le nostre regate tecnicamente complete, per cui vi aspettiamo nuovamente qui ancora più numerosi”.



La prossima regata organizzata dallo YCCS sarà la Coppa Europa Smeralda 888 dal 6 al 9 luglio 2023.



P { margin-bottom: 0.21cm }


24/06/2023 18:58:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vaurien: Marta Delli e Francesco Graziani Campioni del Mondo

Mondiale disputato sul lago di Liptov, ai piedi dei monti Tatra, tra Slovacchia e Polonia, con 55 equipaggi provenienti da tutto il mondo. Il prossimo mondiale si svolgerà in Italia sul lago di Bracciano

Mini 6.50: partita la Les Sables-Les Açores-Les Sables

In testa ai Proto la francese Marie Gendron. In gara tra i Proto anche Cecilia Zorzi (11ma) con Eki, unica barca italiana in regata

Eolie: i farmaci urgenti arriveranno con i droni

In autunno i primi test verso Vulcano e Lipari per potenziare e velocizzare i servizi di trasporto di farmaci urgenti e sacche di sangue

Youth Sailing World Championships: sbancano gli azzurrini della Sensini

Le medaglie d’oro italiane: Lorenzo Sirena e Alice Dessy cat misto; Federico Pilloni windsurf M; Carola Colasanto windsurf F; Lisa Vucetti e Vittorio Bonifacio 420 misto; Maria Vittoria Arseni e Antonio Pascali ILCA 6

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Garda: oggi il gran finale degli Youth Sailing World Championships

La vela azzurra mantiene tre primi posti con Federico Pilloni (windsurf iQFOiL maschile), Carola Colasanto (iQFOiL femminile), Lisa Vucetti e Vittorio Bonifacio (420 Mix), più due secondi e un terzo

Garda:apre con 30 regate lo Youth Sailing World Championships

Primo giorno ricco di regate, di sole e di vento per gli Youth Sailing World Championships, il Campionato mondiale di Vela Giovanile di World Sailing, la federvela internazionale, ospitato e organizzato quest’anno in Italia sul lago di Garda

Un nuovo evento per il 2026, arriva The Ocean Race Atlantic

L'evento sarà riservato a equipaggi misti e con un forte messaggio per la salute degli oceani, su una rotta che collegherà due città simbolo

Alberto, Luca e Pablo: ecco la loro Quebec Saint Malò

ll giorno dopo la Transat Québec Saint-Malo il racconto della regata nelle parole dell'equipaggio di IBSA, composto da Alberto Bona, Luca Rossetti e Pablo Santurde del Arco

2024 Tornado World Championship: break a metà campionato

Due prove con la bavetta al mattino poi la grande festa sulla terrazza del Club Nautico Rimini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci