martedí, 20 febbraio 2024

RS21

“RS21 Yamamay Cup”, Act 4 a Malcesine

8220 rs21 yamamay cup 8221 act malcesine
redazione

Sarà il Lago di Garda, Malcesine, ad ospitare da venerdì 29 a domenica 31 luglio, l’Act4 penultima prova della “RS21 Yamamay Cup” di vela che si preannunciata infuocata. Non solo sotto l’aspetto climatico in questa estate rovente ma per la lotta serrata verso la conquista del prestigioso trofeo messo in palio dalla classe RS21 e supportato dal prestigioso brand Yamamay.

Grazie alla collaudata regia della Fraglia Vela Malcesine ci si attende quindi una tre giorni combattutissima al meglio delle nove prove confidando su Péler e Ora i due venti tipici del Garda. 

Nella categoria Open (velisti professionisti di Gruppo 3 élite) sarà caccia aperta a “Stenghele” di Pietro Negri (Cv Torbole), timonato da Giovanni Meloni (con Niccolò Bianchi e Camilla Cordero di Montezemolo a completare il team) leader della graduatoria provvisoria con dieci punti di vantaggio su “Beydon Freedom” (Gianluca Grisoli – Cnam Alassio) defender in carica. “Stenghele” ha sin qui vinto 9 prove delle 16 disputate. Più distanziato, al terzo posto, “Diva Originals” di Ferdinando Battistella (Uv Maccagno), pronto però a sfruttare eventuali passi falsi. Nulla quindi di deciso per l’assegnazione della “RS21 Yamamay Cup”.

Stessa sorte per quanto concerne la categoria Corinthian (velisti di Gruppo 1, non professionisti). Qui il leader è il marchigiano Vincenzo Liberati (Cn Sambenedettese) con il suo “Code Zero Sailing Team” che imbarca Matteo Pilati, Andrea Spagnoli, Matteo Barison e Francesco Rampazzo. Liberati comanda la graduatoria provvisoria con 14 punti di vantaggio su “Stick N’Poke” di una Federica Archibugi (Stef Stamura Ancona) sin qui sorprendente per competitività. Anche a Malcesine sarà un bel “faccia a faccia”. Ad inseguire Stefano Righini (compagnia Vela Venezia) con “Frizzo”.

Ma veniamo ora alle novità di questo Act4 di Malcesine. Innanzitutto l’allargamento della “famiglia” Rs21: infatti sul Garda ci saranno tre nuove barche. La flotta italiana degli RS21 diventa così ancor più numerosa. Ad un anno dalla nascita della RS21 Italian Class sono 40 gli equipaggi che hanno partecipato ad almeno uno degli Act della RS21Cup, e la tappa di Malcesine conterà su più di 20 imbarcazioni.

Ma vediamo le new-entry. A cominciare da “Arvenis” di Davide Albertini Petroni (Cn Loano) con la presenza in barca di Diego Negri. Poi ci saranno “Stella Maris” di Pietro Locatelli (Yc Costa Smeralda) con Maria Stella Pinto; “Sibilla” di Alexandra Agostini (Cv Portocivitanova) e “Fremito D’Arja” di Dario Levi (Cv Torbole) che dopo il secondo posto nell’Europeo 2021 ha deciso di fare il passo definitivo nella RS21. Curiosità per il debuttante team “Onda” di Riccardo Benvenuto (Cv Bellano) con un equipaggio di giovanissimi. Infine Stefano Visentin (Yc Hannibal Monfalcone) con “Kindako”. A Malcesine ci sarà anche un gradito ritorno, quello di “Eta2Beta” di Stefano Sirolli (Tmv Roma).  E allora buon vento ai regatanti.

Il podio Open della “RS21 Cup Yamamay” dopo gli ACT 1, 2 e 3: 1. “Stenghele” (Pietro Negri) p. 19; 2. “Beydon Freedom” (Gianluca Grisoli) p.29; 3. “Diva Originals” (Ferdinando Battistella) p.58.

Il podio della Corinthian dopo gli ACT 1, 2 e 3: 1. “Code Zero Sailing Team” (Vincenzo Liberati) p.80; 2 “Stick N’Poke” (Federica Archibugi) p.94; 3. “Frizzo” (Stefano Righini) p.136. 

(La graduatoria completa su (https://www.hubsail.it/ranking/RS21/2022/).

La stagione, che porterà all’assegnazione della “RS21 Cup Yamamay”, prevede in tutto 5 Act in altrettante tappe:  dopo Porto Ercole, Sanremo, Rimini e Malcesine sarà la volta dell’atto conclusivo, dal 30 settembre al 2 ottobre, Puntaldia in Gallura dove verrà assegnato anche il titolo italiano per una chiusura con il botto. 


26/07/2022 08:47:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Sospetto di frode per un routing nell'ultimo Vendée Globe

Secondo la stampa francese, dopo aver ricevuto degli screenshot anonimi, la Federazione Francese ha aperto un'indagine per sospetto di routing vietato e ha dato mandato ad una giuria di analizzare la veridicità dei fatti

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Invernale Bari: un vento variabile complica la giornata

Dopo tre prove in due giornate “Morgana” guida la classifica altura overall. “Folle Volo Racing” primo tra i minialtura dopo quattro prove in due giornate

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

The Ocean Race Europe 2025 partirà da Kiel, in Germania

Gli organizzatori di The Ocean Race hanno confermato che Kiel.Sailing.City ospiterà la partenza di The Ocean Race Europe durante una conferenza stampa tenutasi a Kiel mercoledì mattina. La partenza dell'evento è in programma per il 10 agosto 2025

Francesca Clapcich sarà la skipper di UpWind by MerConcept

L’UpWind by MerConcept, un team tutto al femminile parteciperà al circuito di multiscafi Ocean Fifty 2024, offrendo a un gruppo internazionale di atlete l'opportunità di competere ai più alti livelli della vela oceanica

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h recupera più di 1100 miglia

Charles Caudrelier, ancora in testa con un sostanzioso margine, è penalizzato dalla bonaccia al largo del Brasile, ma da questa sera dovrebbe ritrovare un po' di vento

Ocean Globe Race: Line Honours a Punta del Este per Pen Duick VI

Marie Tabarly: "E sì, ci sono momenti in cui ti senti piuttosto piccolo, specialmente sulla cima di un'onda alta da 7 a 10 metri, guardando l'immensità dell'oceano". Un pensiero anche per Translated9 costretto al ritiro

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci