giovedí, 20 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

libri    vela    convegni    vele d'epoca    windsurf    meteor    j24    argentario sailing week    tf35    wingfoil    solidarietà    ambiente    circoli velici   

YACHT CLUB COSTA SMERALDA

Porto Cervo: un'ottima prima giornata per la Giorgio Armani Superyacht Regatta

porto cervo un ottima prima giornata per la giorgio armani superyacht regatta
redazione

Condizioni meteo perfette e la Sardegna al suo meglio hanno salutato il primo giorno in mare alla Giorgio Armani Superyacht Regatta, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title Sponsor Giorgio Armani. Il vento proveniente da nordovest tra i 12 e i 15 nodi ha permesso sia alla divisione Superyacht che a quella Southern Wind Rendezvous un’ottima navigazione sui due differenti percorsi.

I superyacht sono partiti puntualmente questa mattina, alle ore 11,30 al largo di Porto Cervo per circumnavigare in senso orario l’Arcipelago di La Maddalena: dopo essere transitati per il Passo delle Bisce e oltrepassata la Secca di Tre Monti, hanno proseguito circumnavigando Spargi, La Maddalena e Caprera, lasciando a dritta anche l’isola dei Monaci con il caratteristico faro, tornando poi al Golfo delle Saline e da qui all’arrivo davanti a Porto Cervo, per un totale di circa 34 miglia e mezza. In partenza, lo Swan 115 Moat del socio YCCS Juan Ball, con Guillermo Parada alla tattica è partito perfettamente on-time sul pin, la boa opposta alla barca del Comitato di regata che definisce la linea di partenza. Da qui si è portato al comando giungendo primo al traguardo ma, al calcolo del tempo compensato, ha avuto la meglio per 1 minuto e 35 secondi il Southern Wind RP Nauta 100 Morgana di Francesco De Santis, con il due volte oro olimpico Luis Doreste alla tattica.

“Per Morgana non avrebbe potuto esserci avvio migliore alla Giorgio Armani Superyacht Regatta – ha dichiarato Doreste in banchina – ed è nostra intenzione continuare così. Oggi è stata una giornata spettacolare, come sempre qui in Sardegna, che ha ulteriormente esaltato l’ambiente unico nel quale si svolge questo evento. Il percorso attorno alle isole dell’Arcipelago è inoltre molto tecnico, per via delle transizioni del vento attorno alle isole e per l’abilità richiesta dalla navigazione vicino alla costa, con secche insidiose da saper evitare. Questo evento è speciale, non solo in mare ma anche a terra, stasera avrò il piacere di essere alla Cena degli Armatori presso lo YCCS”.

 

Guillermo Parada, tattico su Moat: “Le condizioni di oggi erano perfette, con un maestrale in crescendo e Porto Cervo come sempre ha offerto panorami bellissimi. Noi abbiamo fatto una bella regata ma sfortunatamente abbiamo strappato un fiocco, la cui sostituzione, seppur rapida, ci è probabilmente costata la vittoria finale, visto l’esiguo distacco di poco più di un minuto. Tuttavia siamo molto soddisfatti della nostra performance. Al timone abbiamo un giovane velista olimpico dall’Uruguay, Pablo Defazio, che ha fatto un ottimo lavoro”.

La divisione Southern Wind Rendezvous, riservata agli yacht dell’omonimo cantiere, ha navigato con spirito di amichevole competizione su un percorso differente, che aveva in comune con il precedente solo la tratta dalla partenza alla Secca di Tre Monti. Da qui la flotta si è diretta di bolina verso l’isola dei Monaci, per poi scendere sotto gennaker verso sud, doppiare le isole di Mortorio e Soffi di fronte alla Cala di Volpe, dove era posto il traguardo. Qui i Southern Wind si sono fermati all’ancora, i partecipanti hanno potuto rilassarsi a bordo godendo della bellezza del luogo facendo poi ritorno verso sera a Porto Cervo, in tempo per l’evento sociale più atteso della Giorgio Armani Superyacht, la Cena degli Armatori.



“Sono particolarmente lieto di essere qui alla Giorgio Armani Superyacht Regatta di Porto Cervo per il Southern Wind Rendezvous – spiega Carlo Pirzio Biroli, armatore del SW96 Liberty – con la barca di più recente varo del cantiere, di cui ero già cliente. Questo evento offre amichevole competizione e grande divertimento in mare assieme ad eventi sociali unici, uno stile che sposo totalmente”.

 

Questa sera si svolgerà presso lo Yacht Club Costa Smeralda la Cena degli Armatori, durante la quale gli ospiti potranno degustare un menù pensato dallo chef stellato Massimo Tringali dell’Emporio Armani ristorante di Parigi e realizzato in collaborazione con il resident chef dello YCCS Alessio Savona e con lo chef stellato Francesco Stara di Fradis Minoris, premiato anche con la stella verde Michelin per i comportamenti virtuosi in tema di sostenibilità.

Oggi, 6 giugno, l’orario previsto dal programma per la partenza delle regate è alle 11.30 con previsioni di vento molto leggero dai quadranti orientali. 

 


06/06/2024 09:26:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

A Torbole seconda giornata degli Europei Windsurfer con regate Course Race e Slalom

Giornata perfetta con sole e vento sui 14 nodi: il Garda Trentino colorato con oltre 200 vele fluo

Europeo J24: il meteo di Porto Cervo dà il meglio di se

Meteo spettacolare per la prima giornata dell'Europeo J24 Range Rover

Europeo J24: si conferma campione l’irlandese Headcase

Secondo e terzo posto rispettivamente per La Superba della Marina Militare e per l’ungherese J.Bond

Argentario Sailing Week: si decide tutto domani

Grande agonismo e classifiche corte nella terza giornata dell’Argentario Saling Week

All'Argentario vincono bellezza e tradizione

Argentario Sailing Week: conclusa la 23ma edizione, la cerimonia di premiazione celebra i vincitori delle sette classi

Condizioni meteo ideali per la seconda giornata dell’Argentario Sailing Week

Oggi in particolare il sole è stato protagonista sin dalla mattina offrendo ad armatori ed equipaggi lo scenario perfetto a terra e in mare del golfo dell’Argentario

TF35: Sails of Change 8 vince l'85° Bol d'Or Mirabaud

L'equipaggio di Sails of Change 8 si è dimostrato ancora una volta fortissimo nelle regate di lunga distanza su un TF35, vincendo l'85° Bol d'Or Mirabaud in 6h22m24s dopo aver vinto il Geneve-Rolle-Geneve lo scorso fine settimana

Giraglia: Black Jack vince ma senza record

Una regata epica! Vento forte e mare molto mosso per la prova offshore. Il maxi olandese Black Jack 100 di Remon Vos che ha mancato il record del 2012 per soli 15 minuti!

Europeo J24: in testa l'irlandese Headcase

Louis Mulloy, prodiere su Headcase: “Oggi abbiamo ottenuto tre vittorie su tre prove, tuttavia è stata una giornata molto complicata"

Kon Tiki è campione italiano della Classe Meteor

Castiglione del Lago – Entusiasmo, soddisfazione ed un po' di stanchezza, si è concluso sabato il 51° Campionato Italiano di Classe ospitato dal Club Velico Castiglionese, sul Trasimeno

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci