lunedí, 15 luglio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

quebec saint malo    yacht club costa smeralda    regate    optimist    carthago dilecta est    pesca    ambiente    wwf    reale yacht club canottieri savoia    rs21    swan    melges 32    rs aero   

YACHT CLUB COSTA SMERALDA

Porto Cervo: un'ottima prima giornata per la Giorgio Armani Superyacht Regatta

porto cervo un ottima prima giornata per la giorgio armani superyacht regatta
redazione

Condizioni meteo perfette e la Sardegna al suo meglio hanno salutato il primo giorno in mare alla Giorgio Armani Superyacht Regatta, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title Sponsor Giorgio Armani. Il vento proveniente da nordovest tra i 12 e i 15 nodi ha permesso sia alla divisione Superyacht che a quella Southern Wind Rendezvous un’ottima navigazione sui due differenti percorsi.

I superyacht sono partiti puntualmente questa mattina, alle ore 11,30 al largo di Porto Cervo per circumnavigare in senso orario l’Arcipelago di La Maddalena: dopo essere transitati per il Passo delle Bisce e oltrepassata la Secca di Tre Monti, hanno proseguito circumnavigando Spargi, La Maddalena e Caprera, lasciando a dritta anche l’isola dei Monaci con il caratteristico faro, tornando poi al Golfo delle Saline e da qui all’arrivo davanti a Porto Cervo, per un totale di circa 34 miglia e mezza. In partenza, lo Swan 115 Moat del socio YCCS Juan Ball, con Guillermo Parada alla tattica è partito perfettamente on-time sul pin, la boa opposta alla barca del Comitato di regata che definisce la linea di partenza. Da qui si è portato al comando giungendo primo al traguardo ma, al calcolo del tempo compensato, ha avuto la meglio per 1 minuto e 35 secondi il Southern Wind RP Nauta 100 Morgana di Francesco De Santis, con il due volte oro olimpico Luis Doreste alla tattica.

“Per Morgana non avrebbe potuto esserci avvio migliore alla Giorgio Armani Superyacht Regatta – ha dichiarato Doreste in banchina – ed è nostra intenzione continuare così. Oggi è stata una giornata spettacolare, come sempre qui in Sardegna, che ha ulteriormente esaltato l’ambiente unico nel quale si svolge questo evento. Il percorso attorno alle isole dell’Arcipelago è inoltre molto tecnico, per via delle transizioni del vento attorno alle isole e per l’abilità richiesta dalla navigazione vicino alla costa, con secche insidiose da saper evitare. Questo evento è speciale, non solo in mare ma anche a terra, stasera avrò il piacere di essere alla Cena degli Armatori presso lo YCCS”.

 

Guillermo Parada, tattico su Moat: “Le condizioni di oggi erano perfette, con un maestrale in crescendo e Porto Cervo come sempre ha offerto panorami bellissimi. Noi abbiamo fatto una bella regata ma sfortunatamente abbiamo strappato un fiocco, la cui sostituzione, seppur rapida, ci è probabilmente costata la vittoria finale, visto l’esiguo distacco di poco più di un minuto. Tuttavia siamo molto soddisfatti della nostra performance. Al timone abbiamo un giovane velista olimpico dall’Uruguay, Pablo Defazio, che ha fatto un ottimo lavoro”.

La divisione Southern Wind Rendezvous, riservata agli yacht dell’omonimo cantiere, ha navigato con spirito di amichevole competizione su un percorso differente, che aveva in comune con il precedente solo la tratta dalla partenza alla Secca di Tre Monti. Da qui la flotta si è diretta di bolina verso l’isola dei Monaci, per poi scendere sotto gennaker verso sud, doppiare le isole di Mortorio e Soffi di fronte alla Cala di Volpe, dove era posto il traguardo. Qui i Southern Wind si sono fermati all’ancora, i partecipanti hanno potuto rilassarsi a bordo godendo della bellezza del luogo facendo poi ritorno verso sera a Porto Cervo, in tempo per l’evento sociale più atteso della Giorgio Armani Superyacht, la Cena degli Armatori.



“Sono particolarmente lieto di essere qui alla Giorgio Armani Superyacht Regatta di Porto Cervo per il Southern Wind Rendezvous – spiega Carlo Pirzio Biroli, armatore del SW96 Liberty – con la barca di più recente varo del cantiere, di cui ero già cliente. Questo evento offre amichevole competizione e grande divertimento in mare assieme ad eventi sociali unici, uno stile che sposo totalmente”.

 

Questa sera si svolgerà presso lo Yacht Club Costa Smeralda la Cena degli Armatori, durante la quale gli ospiti potranno degustare un menù pensato dallo chef stellato Massimo Tringali dell’Emporio Armani ristorante di Parigi e realizzato in collaborazione con il resident chef dello YCCS Alessio Savona e con lo chef stellato Francesco Stara di Fradis Minoris, premiato anche con la stella verde Michelin per i comportamenti virtuosi in tema di sostenibilità.

Oggi, 6 giugno, l’orario previsto dal programma per la partenza delle regate è alle 11.30 con previsioni di vento molto leggero dai quadranti orientali. 

 


06/06/2024 09:26:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

“Route to Barcelona”: Silvestri e Paliotto (RYCC Savoia) staccano il pass per assistere alla UniCredit Youth America’s Cup

Si è svolta venerdì scorso, 5 luglio, la terza delle sette regate previste dall’iniziativa promossa da UniCredit “Route to Barcelona”

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

L'87% del Mar Mediterraneo è inquinato!

Con 1,9 milioni di frammenti per mq presenta la più alta concentrazione di microplastiche mai misurata nelle profondità. L’inquinamento idrico provoca 1,4 milioni di morti premature al mondo ogni anno

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Moscioli in pericolo: Slow Food decide il fermo pesca

Innalzamento temperature marine: dovremo dire addio al saporito Mosciolo selvatico di Portonovo?

"Stenghele" di Pietro Negri vince a Malcesine l'Act4 della RS21 Cup Yamamay

Una tre giorni molto combattuta, con 32 team al via, caratterizzata dalle bizze del meteo, ma con cinque prove spettacolari sfruttando l’Ora, vento pomeridiano da Sud, puntuale a dare una mano ai velisti in regata

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci