mercoledí, 17 luglio 2024

TP52

Platoon vince la Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week

platoon vince la menorca 52 super series sailing week
Roberto Imbastaro

Platoon, il TP52 dell’armatore-timoniere tedesco Harm Müller-Spreer vince incredibilmente, con due giornate di “no wind no race”, la Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week. Incredibile, appunto, quello che è successo sull’isola di Minorca, dove il vento instabile e di scarsa intensità, ha compromesso lo spettacolo degli ultimi due giorni di regate. Alegre di Andres Soriano e Quantum Racing di Doug DeVos formano il podio di questa tappa. 

L’atto finale di questa Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week inizia sotto il segno dell’incertezza meteorologica. Nulla ha potuto anche oggi il Comitato di regata, presieduto da Maria Truijllo, cercando di fare il possibile, per una chiusura con il maggior numero di regate svolte. Solo cinque regate, su dieci da programma, ma al vento non si comanda, e così Harm Müller-Spreer si prende il trofeo di questa tappa e punta dritto a Palma de Mallorca da leader della classifica del circuito, dove a fine ottobre ci sarà l’evento finale della stagione, il Rolex Tp52 World Championship. Una settimana dove si è assistito a tutto, una partenza da dimenticare per Quantum Racing, un Alegre a tutta birra nelle prime tre prove ed una vittoria finale sfumata per colpa della quinta  prova che poteva chiudersi meglio. Bronenosec ha di che recriminare con se stesso, il team russo, capitanato da Vladimir Liubomirov, nella seconda prova ha inforcato Paprec con il bompresso, non riuscendo a finire la manche e prendendo ulteriori due punti di penalizzazione. Con la media delle altre regate avrebbe stravinto, ma questa è un’altra storia, questa è la vela. Quantum Racing ha rialzato la testa nella terza giornata con due secondi posti e la medaglia d’argento finale. Doug DeVos e il suo team, dopo un inizio disastroso, avevano ingranato la marcia giusta, chissà cosa sarebbe successo se si fosse regatato. Phoenix e Sled chiudono in quinta e sesta posizione, anche per loro rimane l’amaro in bocca per essersi posizionati a solo due punti dal podio e con quattro prove da disputare tutto poteva accadere. Provezza, Gladiator, Interlodge, Vāyu e Paprec hanno avuto degli spunti interessanti, anche per loro, nulla di fatto in queste ultime due giornate nefaste ed inconcludenti. Rotta verso Palma de Mallorca, tre settimane per prepararsi, allenarsi e rifarsi della strada perduta. Nella classifica delle 52 SUPER SERIES, Platoon e Quantum hanno 46 punti, davanti ad Alegre con 47. 

Harm Müller-Spreer (GER) armatore timoniere di Platoon (GER):

E’ molto strana questa vittoria, ma siamo molto contenti di averlo fatto. Ci sono state differenti condizioni di vento, specialmente nelle due giornate di vento e onda. Molto difficile vincere qui. Tutta la flotta è sempre molto compatta, arrivare davanti è sempre una grande impresa. Come dicevo, ci sono state condizioni sempre particolari molto instabili, e condizioni per andare rapidi sulle onde. Abbiamo lavorato bene, il mio gruppo ha dato il massimo. A Palma andiamo con consapevolezza, l’evento è molto vicino, abbiamo giusto il tempo per esser pronti al via. Siamo appaiati, siamo tutti molto vicini in classifica, ma noi dobbiamo provarci ancora una volta.”

Terry Hutchinson (USA) tattico di Quantum Racing (USA):

Penso che dopo il primo giorno in cui avevo detto che saremmo arrivati ​​sul podio, alla fine ce l’abbiamo fatta. Stiamo lottando un po’ con alcune incongruenze nella parte a poppa della barca. Abbiamo seguito giorni davvero brutti con giorni davvero belli e quindi dobbiamo sbarazzarci di questi giorni davvero brutti, c’è ancora praticamente metà stagione da giocarsi con dieci regate in palio a Palma e il campionato del mondo, il prossimo evento sarà importantissimo, ce la giochiamo tutta fino in fondo. Penso che ci siano state scelte sbagliate fatte dall’afterguard e mi ritengo responsabile di quelle. Siamo un team in grado di avere delle medie alte. Solo nell’ultima parte della prima regata non abbiamo navigato molto bene. Il team che ha girato la boa a 100 metri dietro di noi è arrivato quinto. Possiamo fare meglio queste cose, ma poi abbiamo fatto un bel 4,4,2,2, devi mettere insieme il buono e il cattivo. Tutti i pezzi del puzzle ci sono, dobbiamo solo metterli insieme per bene.”

Appuntamento per il Rolex Tp52 World Championship a Palma de Mallorca dal 2 al 6  novembre 2021.

Classifica finale della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week (dopo 5 regate)

1. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (4,3,6,4,1) 18p.
2. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (1,1,1,7,10) 20 p
3. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (11,4,4,2,2) 23 p
4. Bronenosec Gazprom (RUS) (Vladimir Liubomirov) (2,dnf12,2, 3, 3 +2 ) 24 p.
5. Phoenix (RSA) (Toni Norris) (3,7,3,5,6) 24 p
6. Sled (USA) (Takashi Okura) (5,8,7,1,4) 25 p
7. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (8,2,8,6,11) 35 p
8. Gladiator (GBR) (Tony Langley) (6,9,9,10,5) 39 p.
9. Interlodge (USA) (Austin Fragomen) (7,10,5,8,9) 39 p
10. THA 72 Vāyu (THAI) Whitcraft (THAI) (10,5,10,11,7)  43 p
11. Paprec (FRA) Jean-Luc Petithuguenin (9,6,11,9,8) 43p

Classifica generale 52 SUPER SERIES 

1. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (28,18) 46p.
2. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (23,23) 46 p.
3. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (27,20) 47 p.
4. Sled (USA) (Takashi Okura) (22, 25) 47 p.
5. Phoenix (RSA) (Toni Norris) (26,24) 50 p.
6. Bronenosec Gazprom (RUS) (Vladimir Liubomirov) (30,22 +2 ) 54 p.
7. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (27,35) 62 p.
8. Interlodge (USA) (Austin Fragomen) (37,39) 76 p.
9. Gladiator (GBR) (Tony Langley) (50,39 89 p.

 ph. Max Ranchi


03/10/2021 11:40:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

Parte il 2 agosto la 26ma Carthago Dilecta Est

La Carthago Dilecta Est/Tunisie Sailing Week 2024, arrivata alla 26ma Edizione, è una delle più importanti Regate d'altura del Mediterraneo sia dal punto di vista velico sportivo che da quello mediatico

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci