mercoledí, 17 luglio 2024

TP52

TP52: a Menorca una giornata perfetta per Platoon

tp52 menorca una giornata perfetta per platoon
redazione

Tutto ancora da decidere a Minorca dopo tre giornate di regate della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week, il livello altissimo della classe non fa sconti a nessuno. Alegre paga le conseguenze di due prove incolore che permettono a Platoon, in gran forma oggi, di guadagnare con un quarto e un primo posto la vetta della classifica di tappa, seguita da Alegre e da Quantum Racing che con due secondi posti di giornata sale in terza posizione sul podio di tappa. Bronenosec non è mai scesa dal podio di manche, solo nella sfortunata partenza di ieri ha dovuto ritirarsi, questa la dice tutta sulla quarta piazza della barca russa. A due giornate dalla conclusione nulla è scritto, anche Phoenix e Sled navigano a “vista podio”, in sette punti ci sono sei team in grado di fare il colpaccio. 

Condizioni meteo favorevoli anche oggi a Minorca per la terza giornata di regate. Vento intorno ai 18 nodi dai quadranti settentrionali, giornata perfetta per le due prove previste da programma, la flotta si posiziona come al solito con fasi di prepartenza concitate. Vāyu, Platoon e Quantum Racing vanno sul pin, Interlodge, Bronenosec ed Alegre in barca comitato, il leader della classifica leggermente in ritardo al segnale di partenza. Dopo una prima fase sul bordo di sinistra, iniziano i primi split e virate, Quantum e Vāyu tengono la sinistra, Platoon costretta a virare sotto, Bronenosec vira bene sopravento ad Alegre. Quantum, dalla sinistra tiene bene la leadership, ci si avvicina alla prima boa, Sled entra in testa seguito da Quantum, Platoon,  Phoenix e Bronenosec, Alegre nelle retrovie. La flotta splitta nel lato di poppa, Vascotto su Bronenosec chiama la strambata al centro del campo di regata, Quantum punta dritto Sled, al gate la barca di Takashi Okura ha due lunghezze di vantaggio su Quantum Racing, Platoon e Bronenosec, tallonata da Phoenix. Scelte diverse per i primi del gruppo. Sled tiene la sinistra e sale poi verso il centro, Quantum incrocia e cerca il match race, Terry Hutchinson cerca la sfida tra tattici con Adam Beashel, tattico di Sled. Al secondo giro della boa di bolina è ancora Sled, che prende il largo anche nel lato di poppa con cinque lunghezze di vantaggio su Quantum Racing, Platoon, Bronenosec e Provezza. Controllo e determinazione, Sled vince la sua prima prova a Minorca, Quantum Racing è seconda davanti a Bronenosec che guadagna una posizione su Platoon, la classifica si muove un pò. Alegre chiude in settima posizione, tutto abbastanza sotto controllo per il momento. 

La seconda si delinea sul campo di regata con le medesime condizioni della prima, vento leggermente in calo per una giornata ideale per chiudere il programma odierno. Allo start Platoon si prende il pin su Vāyu, Bronenosec e Sled che hanno un buon passo. Il lato sinistro sembra favorito per la flotta, Harm Müller-Spreer al timone di Platoon conduce il gruppo di testa insieme a Vladimir Liubomirov di Bronenosec e Doug DeVos su Quantum Racing. Alla prima boa di bolina, Platoon ha un buon vantaggio su Sled che tiene a bada un grintoso Morgan Larsson al timone della barca russa. La flotta splitta e Quantum Racing rientra tra i primi, mette la prua davanti a Sled e Bronenosec e gira secondo al gate. A metà regata non è scontata la leadership di Platoon, gli americani tallonano da vicino. Al passaggio dell’ultima boa i tedeschi hanno un buon passo ma De Vos è a 4 lunghezze, seguito da Bronenosec e Sled. Hutchison cerca di impensierire Kostecki, il vantaggio cala, Platoon stramba, arrivo al fotofinish per i tedeschi avanti di una sola lunghezza a Quantum Racing, che spettacolo. Bronenosec, Sled e Gladiator tra i primi sul traguardo.

Víctor Mariño (ESP) runner di Platoon (GER):

“Il programma di oggi era quello di essere nei primi quattro cinque della flotta. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio. Sicuramente nella seconda regata siamo riusciti a partire meglio e siamo riusciti a lavorare bene, avendo una buona costanza nella conduzione della regata e questo ha dato i frutti sperati. Siamo andati avanti step by step. Per domani dovrebbero esserci delle condizioni di vento più leggero. Vediamo come affrontare la giornata in base alle condizioni, giorno per giorno, regata per regata” 

Michele Ivaldi (ITA) navigatore di Quantum Racing (USA).

” La consistenza paga, alla fine della giornata i conti tornano. Abbiamo cancellato la prima giornata con quell’ultimo posto. Abbiamo messo un obbiettivo di giornata e ci siamo riusciti. Non avevamo un sistema di regata ben definita ma sappiamo cosa possiamo fare. Oggi penso che tutto si sia nuovamente aperto. Siamo tutti così vicini in classifica, la classifica è compressa in una manciata di punti. Dobbiamo pensare ad una regata alla volta per poter arrivare a sabato con la consapevolezza di aver fatto bene e capire chi sarà il migliore.”

Francesco Bruni (ITA) tattico di Sled (USA):

“Nella prima regata abbiamo forzato la scelta verso destra che è stata una scelta fortuna, prendendo anche lo shift del vento in quella fase. Da li, abbiamo consolidato la nostra regata e siamo passati in testa al primo incrocio e penso che non c’è stato nessun dubbio su questa nostra vittoria. Nella seconda regata abbiamo avuto un buon momento, poi ci siamo trovati alla prima boa abbastanza nel traffico, non possiamo lamentarci questo quarto posto.”

Appuntamento, domani, per la quarta giornata di regate della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week.

Classifica della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week (dopo 5 regate)

1. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (4,3,6,4,1) 18p.
2. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (1,1,1,7,10) 20 p
3. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (11,4,4,2,2) 23 p
4. Bronenosec Gazprom (RUS) (Vladimir Liubomirov) (2,dnf12,2, 3, 3 +2 ) 24 p.
5. Phoenix (RSA) (Toni Norris) (3,7,3,5,6) 24 p
6. Sled (USA) (Takashi Okura) (5,8,7,1,4) 25 p
7. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (8,2,8,6,11) 35 p
8. Gladiator (GBR) (Tony Langley) (6,9,9,10,5) 39 p.
9. Interlodge (USA) (Austin Fragomen) (7,10,5,8,9) 39 p
10. THA 72 Vāyu (THAI) Whitcraft (THAI) (10,5,10,11,7)  43 p
11. Paprec (FRA) Jean-Luc Petithuguenin (9,6,11,9,8) 43p

ph. Max Ranchi


30/09/2021 19:13:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

Parte il 2 agosto la 26ma Carthago Dilecta Est

La Carthago Dilecta Est/Tunisie Sailing Week 2024, arrivata alla 26ma Edizione, è una delle più importanti Regate d'altura del Mediterraneo sia dal punto di vista velico sportivo che da quello mediatico

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci