mercoledí, 17 luglio 2024

TP52

TP 52: a Menorca è sempre più Alegre

tp 52 menorca 232 sempre pi 249 alegre
redazione

Condizioni meteo favorevoli oggi a Minorca per la seconda giornata di regate. Vento intorno ai 16 nodi dai quadranti settentrionali, giornata perfetta per le due prove previste da programma, finalmente si fa sul serio. Arriva così il primo start della giornata, “ontime” alle 12.30 si attivano le procedure di partenza. Interlodge, Gladiator, Provezza e Alegre vanno a sinistra, Phoenix Sled e Platoon al centro del campo, a destra ci sono Quantum, Vāyu, Paprec e Bronenosec che si autopenalizza per una collisione con Paprec proprio in prossimità della barca del Comitato di Regata. La flotta va a sinistra, Alegre ha già un passo più rapido degli altri, sottovento ci sono Provezza e Vāyu, prime fasi molto interessanti. Andres Soriano gioca pulito in fase col vento sulle chiamate di Ado Stead, una virata al centro e la testa della regata rimane alla barca col numero 19 in prua. Ottimo approccio in boa per Alegre, Provezza a due lunghezze. Soriano tira dritto mentre Provezza splitta al centro del campo di regata. I primi del gruppo convergono al centro del campo, in prossimità del gate bella battaglia tra Soriano e Cutler, Alegre gira a destra di pochissimo su Provezza, Platoon e Paprece formano la coppia dei primi inseguitori, Quantum e Bronenosec chiudono lo schieramento. All’ultimo giro di bolina, Provezza prende l’interno sul Alegre, che deve cedere il passo, Quantum rinviene dalle retrovie davanti a Platoon e Paprec. Bronenosec abbandona per problemi al bompresso. La poppa finale è un testa tra Alegre e Provezza, regata molto combattuta fino alla fine anche per la terza piazza tra Platoon e Quantum. Alegre vince la sua seconda prova di fila in questo evento davanti a Provezza, Platoon e Quantum. 

Il tempo di rimettere in chiaro le scotte e i pensieri e si parte per la seconda prova di giornata, condizioni di vento in leggero aumento, onda intorno ai due metri. In pin è battaglia aperta tra Paprec, Bronenosec, Provezza e Platoon. Quantum non gira proprio. Alegre non ha rivali nella prima bolina, Andy Soriano e il suo team ha una marcia in più. Alla boa, gira da leader su Bronenosec, Interlodge, Phoenix e Platoon. La flotta splitta per poi rientrare in dirittura del gate, Alegre non ha rivali, battaglia aperta tra Bronenosec di Vladimir Liubomirov con alla tattica Vasco Vascotto e Phoenix, che schiera alla tattica il rientrante Ed Baird. Nel terzo lato non cambia nulla al vertice, il terzetto Alegre, Bronenosec e Phoenix è consistente. Ottimo controllo di Alegre che mette in paniere un tre su tre incredibile, meritato e di buon auspicio. Bronenosec rimedia con un secondo posto, terza piazza per Phoenix, Quantum è quarto in recupero sul finale davanti ad Interlodge.

Ado Stead (GB) tattico di Alegre (USA/GB):

“Non ci sono segreti, solo che abbiamo fatto le cose in modo semplice e abbiamo iniziato sempre con tranquillità. L’importante è trovarsi sempre nel posto giusto ai primi incroci. La verità è che stiamo tutti navigando molto bene e Andi sta facendo un lavoro incredibile al timone. È stata una giornata fantastica e siamo stati solidi con poco e molto vento. Qui nelle 52 SUPER SERIES siamo tutti molto forti e ci sono fasi in cui devi giocare senza fermarti. Puoi fare due primi e domani due ultimi che ti rimandano indietro. C’è molto da combattere e il campo di regata è molto impegnativo”.

Pietro Mantovani (ITA) prodiere di Bronenosec (RUS):

“Una giornata difficile per noi. Abbiamo avuto dei problemi nella prima partenza, in prossimità proprio della barca del comitato. Abbiamo avuto una collisione e di conseguenza problema con il bompresso. Non è andata neppure male come prima fase malgrado il problema iniziale. Nel lato di poppa però abbiamo sofferto e abbiamo perso posizioni e siamo comunque arrivati al gate. Nella seconda bolina sembrava ancora tutto abbastanza ok ma poi abbiamo deciso di abbandonare e di occuparci del bompresso per la regata successiva. Un ottimo lavoro da parte di tutti per tornare in regata e chiudere al secondo posto anche questa volta.”

Víctor Mariño (ESP) runner di Platoon (GER):

“Siamo contenti perché nonostante le brutte partenze siamo riusciti a recuperare posizioni. La cosa positiva è che abbiamo recuperato e siamo stati tra i primi sei in tutte le regate e questo ci dà forza. Ora dobbiamo lavorare per capire dove stiamo fallendo nelle partenze e anche un po’ nella bolina. Qui siamo tutti alla pari tranne Alegre che è in un momento incredibile. Nelle 52 SUPER SERIES tutti i team sono forti e se hai una buona settimana come quella che ha ora Alegre e Sled a Maiorca non c’è nulla da fare.”

Appuntamento, domani, per la terza giornata di regate della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week.

Classifica della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week (dopo 3 regate)

1. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (1,1,1) 3 p
2. Phoenix (RSA) (Toni Norris) (3,7,3) 13 p
3. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (4,3,6,) 13p.
4. Bronenosec Gazprom (RUS) (Vladimir Liubomirov) (2,dnf,2) 18 p.
5. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (8,2,8) 18 p
6. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (11,4,4) 19 p
7. Sled (USA) (Takashi Okura) (5,8,7) 20 p
8. Interlodge (USA) (Austin Fragomen) (7,10,5) 22 p
9. Gladiator (GBR) (Tony Langley) (6,9,9,) 24 p.
10. THA 72 Vāyu (THAI) Whitcraft (THAI) (10,5,10) 25p
11. Paprec (FRA) Jean-Luc Petithuguenin (9,6,11) 26p

 


29/09/2021 18:58:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

Parte il 2 agosto la 26ma Carthago Dilecta Est

La Carthago Dilecta Est/Tunisie Sailing Week 2024, arrivata alla 26ma Edizione, è una delle più importanti Regate d'altura del Mediterraneo sia dal punto di vista velico sportivo che da quello mediatico

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci