mercoledí, 17 luglio 2024

SNIPE

Mondiale Snipe: gli argentini Soubie e Lipszyc aumentano il vantaggio

mondiale snipe gli argentini soubie lipszyc aumentano il vantaggio
redazione

Ancora Spagna e Argentina protagoniste al Mondiale Snipe di Talamone. Oggi il Comitato di Regata presieduto da Fabio Barrasso è riuscito a portare a termine solo una prova nonostante la splendida giornata con venti tra NW e N sui 10-16 nodi. Il motivo è stata l’oscillazione del vento, che ruotava tra la Tramontana del mattino e un Maestrale che non riusciva a sfondare. Una prima prova a triangolo olimpico, partita con vento da NNW, è stata annullata all’inizio della seconda bolina. Dopo un paio di richiami generali finalmente è potuta partire la sesta regata, importante perché dava la possibilità di scartare il peggior risultato. Il Comitato ha poi scelto di non far partire ulteriori prove nella giornata per l’instabilità del vento, comunque sempre presente sul magnifico campo di regata tra l’Argentario e il Parco della Maremma.

La vittoria è andata agli andalusi Alvaro Martinez e Gabriel Utrera (Real Club Mediterraneo de Noliga, Màlaga), che hanno condotto la regata sin dalla prima bolina concludendo con un netto vantaggio sui brasiliani Gagliotti-Gomes e sui belgi Hens-Perez Campos. Quarti i brasiliani Calanzas-Seixas e quinti i leader della classifica, gli argentini Louis Soubie e Diego Lipszyc, che vedono aumentare il proprio vantaggio sui secondi a 17 punti. Al momento vi sono ben tre equipaggi con 43 punti, in seconda posizione gli stessi spagnoli Martinez-Utrera, in terza i belgi Hens-Perez Campos e in quarta gli americani Augie Diaz-Kathleen Tocke, che oggi sono incappati nel loro peggior risultato, un 18esimo. Louis Soubie e Diego Lipszyc (YC Olivos) hanno ancora un ottimo scarto, un 11, e possono quindigestire la loro classifica, anche se con 5 prove ancora da disputare e l’ingresso di un secondo scarto (dopo la nona prova) nulla appare scontato.

“Siamo venuti qui per regatare al meglio e dobbiamo  gestire ogni situazione”, ha detto Luis Soubie, “Oggi il vento era molto instabile e non era facile gestirlo. Credo che il Comitato abbia fatto la scelta giusta annullando regate che avrebbero potuto essere falsate dagli eccessivi salti del vento. Abbiamo una buona classifica e gli spagnoli che hanno vinto oggi con il secondo scarto potrebbero salire ancora. Dobbiamo continuare a essere concentrati perché il campionato è ancora lungo”.

I migliori italiani, Franco Solerio (YC Sanremo) e Paolo Lambertenghi (CV Torbole), sono scesi in dodicesima posizione dopo il 33esimo di oggi (scartato). Un vero peccato, per loro, l’annullamento della prima prova del mattino, dove erano secondi al termine del primo triangolo. salgono in settima posizione grazie a un ottimo settimo posto nella prova odierna. Seguono tra i primi cinquanta: 28.Bruni-Collotta; 37.Onofri-Di Giuseppe; 39.Rochelli-Rochelli; 43.Savorani-Milone (l’equipaggio juniores del CV Talamone); 45.Fantoni-Gorgatto; 47.Poggi-Vanni; 50.Perdisa-Rinaldi. Le regate proseguono domani dalle ore 11.

Il Mondiale Snipe riceverà domani la visita della nuova fregata della Marina Militare nave Virginio Fasan, che assisterà alle regate dopo aver gettato l’ancora nella Baia di Talamone.


24/09/2015 23:34:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

Parte il 2 agosto la 26ma Carthago Dilecta Est

La Carthago Dilecta Est/Tunisie Sailing Week 2024, arrivata alla 26ma Edizione, è una delle più importanti Regate d'altura del Mediterraneo sia dal punto di vista velico sportivo che da quello mediatico

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci