martedí, 20 febbraio 2024

CAMPIONATI INVERNALI

Invernale Palermo: in acqua solo i monotipi

invernale palermo in acqua solo monotipi
redazione

Si è chiusa con un’altra giornata a terra per le condizioni meteomarine avverse la 45^ edizione del Campionato Invernale Vela d’Altura organizzato dal Centro Velico Siciliano. Per l’avviso di burrasca tirreno meridionale est il Comitato di regata ha deciso di annullare le prove in programma oggi e che avrebbero dovuto vedere in azione le barche di altura e mini altura. Per stabilire i vincitori, da bando, sono valide le tre prove disputate nei precedenti fine settimana di regate, ma i regatanti stanno raccogliendo le firme per chiedere al Comitato di regata e al Centro Velico Siciliano di aggiornare la prova non disputata a data da destinarsi.

Tutto regolare, invece, ieri per i monotipi che hanno disputato due regate. Era già successo nelle prima due tappe che il meteo facesse i capricci dividendo la flotta fra i più fortunati che sono potuti andare in acqua e quelli che sono stati costretti a rimanere a terra. Solamente nella terza tappa, quindici giorni fa, tutta la flotta ha gareggiato regolarmente.

Fra i Monotipi, a vincere la 45^ edizione del Campionato Invernale Vela d’Altura, tra gli Azzurra 600 è stato Azzurra1 di Michele Russotto della Lega Navale. Alle sue spalle Azzurra 6 di Giuseppe Lo Bello e Azzurra 5 di Andrea Alaimo. Nella classe Meteor a vincere è stato Pippo di Marcello Costa della Lega Navale che a parte un secondo posto nella terza regata ha vinto tutte e otto le regate disputate. Alle sue spalle si sono piazzati Margot, barca della Società Canottieri Palermo, e Afrodite della Lega Navale Italiana. Nella classe Platu 25 a vincere è stata Akkura armata da Fabio Tulone per il club Vento di Tramontana che ha messo alle sue spalle Isola del Vento di Luciano Marchese della Società Canottieri Palermo. Terza Flechete di Agostino Cangemi del Club Canottieri Roggero di Lauria.

Come detto in precedenza per assegnare la vittoria nelle classi altura e mini altura restano valide le classifiche al termine delle tre prove disputate: nella classe Crociera-regata al comando c’è Jules et Jim 2 di Salvatore e James Brucato del Vela Club Palermo. Alle sue spalle Joy di Giuseppe Cascino del Centro Velico Siciliano. Terzo posto per Gioia di Vivere di Vincenzo Todaro del Centro Velico Siciliano. Nella classe Gran Crocera in testa Gleam of Ichnusa di Salvatore Pardo della Società Canottieri Palermo davanti a Leduelune di Fluvio Russo del Vela Club Palermo. Terzo Biba Armato da Goffredo La Loggia della Lega Navale Italiana. Nella classe Vele Bianche prima Stephanie armata da Antonio Mercadante del Vela Club Palermo, davanti alla barca del Centro Velico Siciliano Poquito III di Tommaso Adragna. Terzo posto per Selene di Giancarlo Cusumano del Centro Velico Siciliano.

 


28/03/2022 10:52:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Sospetto di frode per un routing nell'ultimo Vendée Globe

Secondo la stampa francese, dopo aver ricevuto degli screenshot anonimi, la Federazione Francese ha aperto un'indagine per sospetto di routing vietato e ha dato mandato ad una giuria di analizzare la veridicità dei fatti

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Invernale Bari: un vento variabile complica la giornata

Dopo tre prove in due giornate “Morgana” guida la classifica altura overall. “Folle Volo Racing” primo tra i minialtura dopo quattro prove in due giornate

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

The Ocean Race Europe 2025 partirà da Kiel, in Germania

Gli organizzatori di The Ocean Race hanno confermato che Kiel.Sailing.City ospiterà la partenza di The Ocean Race Europe durante una conferenza stampa tenutasi a Kiel mercoledì mattina. La partenza dell'evento è in programma per il 10 agosto 2025

Francesca Clapcich sarà la skipper di UpWind by MerConcept

L’UpWind by MerConcept, un team tutto al femminile parteciperà al circuito di multiscafi Ocean Fifty 2024, offrendo a un gruppo internazionale di atlete l'opportunità di competere ai più alti livelli della vela oceanica

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h recupera più di 1100 miglia

Charles Caudrelier, ancora in testa con un sostanzioso margine, è penalizzato dalla bonaccia al largo del Brasile, ma da questa sera dovrebbe ritrovare un po' di vento

Ocean Globe Race: Line Honours a Punta del Este per Pen Duick VI

Marie Tabarly: "E sì, ci sono momenti in cui ti senti piuttosto piccolo, specialmente sulla cima di un'onda alta da 7 a 10 metri, guardando l'immensità dell'oceano". Un pensiero anche per Translated9 costretto al ritiro

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci