giovedí, 25 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

TECHNO293

Fantastica conclusione del Mondiale Techno293 & T293Plus con sei podi italiani

fantastica conclusione del mondiale techno293 amp t293plus con sei podi italiani
redazione

Fantastica conclusione del Mondiale Techno293 & T293Plus in Francia, a St Pierre Quiberon, sulla costa meridionale della Bretagna che ha visto 6 atleti italiani a podio e altri 4 in top8. Undici le prove portate a termine in un Campionato del Mondo molto impegnativo dal punto di vista fisico e mentale, con vento sempre sopra i 20 e 30 nodi, freddo e pioggia costante. 

Nell’U13 oro e argento, rispettivamente per Alessandro Vigneri e Francesco Casano; Gaia Bonezzi si è aggiudicata l'oro nell’U15, bronzo nell’U17 per Teresa Medde,  Angelina Medde ha trionfato nell'U19 e bronzo per Veronica Poledrini nell’U21/Plus.

Trecentocinquanta complessivamente i partecipanti provenienti da 16 paesi diversi, con 38 atleti italiani presenti in gara, suddivisi nelle categorie U21/Plus, U19, U17, U15, U13.

I risultati delle regate: https://worlds2023.techno293.org/

 Le dichiarazioni dei protagonisti:

Angelina Medde: “È stato un campionato molto difficile ed impegnativo da un punto di vista sia fisico che mentale. Abbiamo gareggiato con vento forte, intensità media 18-20 nodi e massima di 28-30. Sono estremamente felice di questo risultato, perché nonostante le altre ragazze come le estoni in seconda e terza posizione fossero avantaggiate per la loro corporatura e stazza, sono riuscita a batterle in condizioni per me minimamente favorevoli. Ringrazio la mia famiglia, il mio allenatore Andrea Melis, il mio Circolo Windsurfing’s Club Cagliari, e tutte le persone che mi supportano e mi stanno vicino. Dedico questa vittoria a mia nonna che è venuta a mancare qualche settimana fa. Nonna, so che mi guardi da lassù, questa è per te”

Teresa Medde: “E' stato il campionato mondiale più difficile mai affrontato perché il livello della flotta era molto alto e tutte le top10 potevano giocarsi il titolo. Sono riuscita ad essere costante ogni giorno stando nel gruppo di testa e sono fiera di aver portato a termine il campionato con la mia medaglia. Ringrazio la famiglia, la mia squadra, il mio allenatore ed il mio circolo Windsurfing Club Cagliari .”

Gaia Bonezzi: "Questo Campionato Mondiale è stato un’esperienza indimenticabile ed emozionante, il vento medio forte mi ha aiutato sin dal primo giorno a raggiungere il gruppo di testa e a scalare la vetta della classifica. Sono molto soddisfatta del risultato soprattutto perché sono riuscita a raggiungere l’obiettivo che mi ero prefissata per questo Campionato.  Ringrazio prima di tutto la mia famiglia, il mio team e i coaches.”

Alessandro Vigneri: “Sono stati 5 giorni pesanti, abbiamo avuto sempre condizioni con vento abbastanza sostenuto. Sono felice del risultato del mio primo Campionato Mondiale, non pensavo di riuscire a fare così bene!”

Veronica Poledrini: “E' stato un Campionato difficile soprattutto dal punto di vista meteo marino, abbiamo disputato undici prove con vento medio forte. Sono riuscita a rimanere costante nelle mie posizioni e guadagnare la medaglia, frutto degli allenamenti svolti durante tutto l’anno in tutte le condizioni. Ringrazio la mia famiglia, i miei compagni di squadra, il mio allenatore e il Circolo Velico Windsurfing Club Cagliari.”

Francesco Casano: “Il Campionato è stato molto impegnativo sia a livello fisico che a livello psicologico, il vento tutti i giorni in cui siamo usciti arrivava sempre da sud oscillando tra i 14 e i 17 nodi condizioni per me perfette. Sono molto contento di questo risultato ma non è ancora finita e arriverò molto più in alto. Ringrazio i sacrifici dei miei genitori del mio allenatore e degli allenatori che ho avuto in questa manifestazione sportiva che sono Andrea Melis e Alessandro Boi.”

Andrea Melis, tecnico della classe Techno293: “È stato un campionato del mondo molto impegnativo con vento sempre sopra i 20 e 30 nodi, freddo e pioggia costante. Tipiche condizioni della Bretagna. Undici le prove portate a termine. Nonostante questo tutta la squadra italiana ha ben regatato, e oltre ai 6 atleti a podio, abbiamo altri 4 atleti in top8. La costanza ha pagato e gli atleti con più esperienza hanno dimostrato di saper gestire un campionato così lungo. Ottime le prestazioni anche degli U13 e U15. Il livello delle flotte era molto alto e fino all’ultima prova ci si giocava il podio. Forza Italia. Complimenti a tutti i ragazzi, agli allenatori presenti. Risultato del grande lavoro fatto a casa dai vari circoli e dalla classe italiana Techno293”

Alessandra Sensini: “Il Techno è l’inizio della filiera delle tavole a vela, è in questa classe che si formano i giovanissimi atleti che passeranno in IQFoil. Per questo i risultati ottenuti da tutta la squadra italiana sono importanti per il movimento. Complimenti agli atleti che sono saliti sul podio, ai loro circoli e agli allenatori”.

 


06/08/2023 16:12:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Mini 6.50, l'altura sono loro!

Parte la Roma-Barcellona ed è la Classe Mini a tenter alto il vessillo della vela "dura". Pochi i partecipante nelle regate lunghe come la RAN 630 e la Roma; boom di presenze alla 151 Miglia

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Melges 24, Trieste: il croato Razjaren si conferma leader

Nulla cambia in vetta alla classifica con il leader della prima giornata il croato Razjaren di Lukasz Podnieski che conferma e consolida il primato (2,2 i suoi parziali di oggi). Alle sua spalle si incendia la lotta per il podio

Niji40: primo Xavier Macaire, secondo Alberto Riva

Poco meno di un'ora ha separato all'arrivo Acrobatica da Group SNEF. Alberto Riva e il suo equipaggio sono stati gli unici a tener bene testa al francese Xavier Macaire

Scatta domani da Trieste la stagione europea 2024 della classe Melges 24

26 i team iscritti a questo appuntamento in rappresentanza di 9 Nazioni (Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Croazia, Danimarca, Svizzera, Austria, Ungheria, Italia)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci