giovedí, 25 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

COPA DEL REY

Conclusa la 40^ Copa del Rey e Scugnizza la vince in ORC 3

conclusa la 40 copa del rey scugnizza la vince in orc
redazione

La storica 40ª edizione della Copa del Rey MAPFRE si è conclusa con un en plein di regate nelle nove classi partecipanti. L'Embat, il vento fedele che rende la baia di Palma famosa per le competizioni veliche, ha permesso di realizzare il programma in ognuno dei sei giorni di gara. Tutti e nove i titoli sono stati decisi nella gara finale, con gli spagnoli Teatro Soho Caixabank e Balearia che si sono aggiudicati i trofei assoluti come migliori squadre rispettivamente in tempo corretto e in tempo reale. Re Felipe VI ha guidato Aifos 500 per completare la sua partecipazione con una vittoria nell'ultima gara della classe BMW ORC 1.

----------

La 40 Copa del Rey MAPFRE ha ribadito l'affidabilità della baia di Palma nell'ospitare regate. Le nove classi partecipanti sono riuscite a portare a termine un ambizioso programma di gare che si è svolto nell'arco di sei giorni, con 11 risultati parziali incassati da tutte le classi ad eccezione di quelle femminili e dei J70, che ne hanno totalizzati 14. Tutti sono arrivati all'ultimo giorno con la battaglia per il titolo apertissima, e solo nell'ultima regata si è sconosciuto il nome dei vincitori. Per il sesto giorno consecutivo, l'affidabile Embat ha soffiato con un'intensità sufficiente a garantire uno spettacolo essenziale nelle acque di Maiorca sin dalla prima edizione del 1982. Due squadre hanno conservato il titolo e sette hanno debuttato nell'albo d'oro della Copa del Rey MAPFRE.

Nella BMW ORC 1, il Red Bandit di Carl-Peter Forster ha raggiunto l'ultima gara con un vantaggio di cinque punti. La squadra tedesca ha mostrato le sue prestazioni a intermittenza per tutta la settimana e, dopo aver concluso al quarto posto la serie preliminare, ha vinto il titolo dopo aver brillato nella serie finale. Sul podio sono saliti l'argentino From Now On di Fernando Chain e Estrella Damm di Luis Martínez Doreste. Re Felipe VI è tornato al timone dell'Aifos 500 e si è congedato con una splendida vittoria nell'ultima gara del campionato. L'Armada spagnola si è piazzata al quinto posto nella gara finale.

Nella BMW ORC 2, Teatro Soho Caixabank è riuscito a riconfermare il titolo vinto nel 2021. Il potente Swan 42 CS armato da Javier Banderas, con lo skipper Daniel Cuevas e la tattica di Luis Doreste, è stato il migliore sia nelle Preliminari che nella Finale e ha chiuso la sua partecipazione con nove vittorie parziali su 11 possibili, compresa l'ultima del campionato. In seconda posizione, a sette punti di distanza, si è classificato il Rivareno Gelato - Elena Nova di Christian Plump e Javier Sanz, un punto davanti all'estone Katarina II di Aivar Tuulberg.

Nella BMW ORC 3, il titolo è andato a Scugnizza di Enzo de Blasio. L'imbarcazione italiana ha vinto le Preliminary Series ed è scesa dalla testa della classifica provvisoria solo nella quarta giornata. Dopo aver riconquistato la prima posizione provvisoria il penultimo giorno, è arrivato all'ultima tappa con il maggior vantaggio della flotta. Ha completato la sua impresa con un terzo posto che gli è bastato per conquistare il titolo con 15 punti di vantaggio sul Brujo di Federico Linares. Varicentro di Ignacio Zalvide si è classificato terzo.

Nella BMW ORC 4, Meerblick Fun di Otto Pohlmann ha conquistato la sua terza vittoria parziale consecutiva e si è laureato campione con quattro punti di vantaggio su Enewtec di F. Miguel Giménez e nove su Pulpo Negro di Giampiero Giannetti.

La classe ClubSwan 50 si è presentata alla battaglia finale con due chiari candidati al titolo: Hatari di Marcus Brennecke, che aveva conquistato la leadership provvisoria per la prima volta il giorno precedente, e OneGroup di Stefan Heidenreich, che aveva guidato la classifica per tre dei quattro giorni precedenti e si è presentato al duello finale con quattro punti di distacco dagli avversari. Dopo la penalità presa da OneGroup all'inizio dell'ultima regata, ad Hatari è bastato coprire il rivale e segnare il suo peggior parziale della settimana (11) per diventare il nuovo campione della Copa del Rey MAPFRE. Niramo di Sonke Meier-Sawatzki si è classificato terzo. 

Il vincitore del ClubSwan 42 è stato Nadir di Pedro Vaquer. Il campione del mondo della classe ha costruito la sua vittoria su un'eccellente progressione durante tutta la settimana. L'imbarcazione maiorchina, con al timone il canario Rayco Tabares, ha concluso le Preliminary Series in quinta posizione, vincendo in un duello a tre con Koyré - Spirit of Nerina di Mirko Bargolini e Pez de Abril di José María Meseguer, che hanno concluso la regata in quest'ordine.

Nel ClubSwan 36, l'italiano Farstar di Lorenzo Monzo è partito in testa per il quinto giorno consecutivo, con due punti di vantaggio sul campione 2021, il monegasco G Spot di Giangiacomo Serena. La regata si è risolta in un drammatico finale di tappa, con il campione in carica che ha giocato le sue carte per segnare un secondo posto prezioso e vincere la sua seconda Coppa consecutiva. Dopo 11 tappe, il campione ha preceduto iFarstar di un solo punto, il margine più stretto di questa edizione. Terzo il turco Facing Future di Mehmet Taki, con la tattica del campione olimpico basco Iker Martinez.

Sia la classe femminile che la classe monotipo J70 si sono concluse con due regate nella giornata finale. Nella Sotheby's Women's Cup di Maiorca, Balearia di María Bover ha vinto in una battaglia a tre con Dorsia Covirán di Natalia Vía-Dufresne e Soho Boutique Hotels di Eva González. La squadra RCNP ha vinto la Serie Preliminare, è rimasta in testa alla classifica provvisoria tutti i giorni tranne il primo della Serie Finale e ha concluso con un vantaggio di quattro punti sui campioni del 2021, Dorsia Covirán.

Nell'Herbalife J70, il campione è stato Alcaidesa Marina di Gustavo Martínez Doreste, seguito da Les Roches - Tripsst di Luis Bugallo e Bodega Can Marles di Jorge Martínez Doreste. 

Teatro Soho Caixabank e Balearia, campioni assoluti

Oltre ai nove trofei di campione di classe, la 40 Copa del Rey MAPFRE premia i migliori equipaggi delle classi che gareggiano in tempo reale (ClubSwan, J70 e J80) e in tempo compensato (ORC). La combinazione dei risultati ha fatto sì che Balearia fosse il migliore in tempo reale e il Teatro Soho Caixabank il migliore in tempo corretto. La barca di Javier Banderas ha così riconfermato il titolo vinto nel 2021. 

 

 


06/08/2022 20:14:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Mini 6.50, l'altura sono loro!

Parte la Roma-Barcellona ed è la Classe Mini a tenter alto il vessillo della vela "dura". Pochi i partecipante nelle regate lunghe come la RAN 630 e la Roma; boom di presenze alla 151 Miglia

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Melges 24, Trieste: il croato Razjaren si conferma leader

Nulla cambia in vetta alla classifica con il leader della prima giornata il croato Razjaren di Lukasz Podnieski che conferma e consolida il primato (2,2 i suoi parziali di oggi). Alle sua spalle si incendia la lotta per il podio

Niji40: primo Xavier Macaire, secondo Alberto Riva

Poco meno di un'ora ha separato all'arrivo Acrobatica da Group SNEF. Alberto Riva e il suo equipaggio sono stati gli unici a tener bene testa al francese Xavier Macaire

Scatta domani da Trieste la stagione europea 2024 della classe Melges 24

26 i team iscritti a questo appuntamento in rappresentanza di 9 Nazioni (Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Croazia, Danimarca, Svizzera, Austria, Ungheria, Italia)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci