mercoledí, 17 luglio 2024

TRE GOLFI

Campionato Mediterraneo ORC: i campioni sono Beau Geste, Faster III e Scugnizza

campionato mediterraneo orc campioni sono beau geste faster iii scugnizza
Roberto Imbastaro

Finalmente, dopo tre giorni con condizioni meteorologiche ai due estremi, oggi tutto sembrava perfetto per portare a termine tre regate ed assegnare i titoli ai vincitori del Campionato Mediterraneo ORC 2023, supportato da Rolex come Official Timepiece.
 
Il vento da Est tra i 9 e i 16 nodi ha consentito di disputare delle prove molto combattute, con molte regate vinte e perse per pochi secondi in tempo compensato, il che è sintomo di un livello di competizione elevato.
 
Nella prima regata di oggi, il TP 52 Beau Geste di Karl Kwok, con il talento neozelandese Gavin Brady alla tattica, ha preceduto, dopo una regata relativamente breve intorno ai 40 minuti, lo Swan 45 From Now On di Fernando Chain per soli 3 secondi in tempo compensato. Nella regata successiva Beau Geste si è imposto nuovamente, questa volta per un solo secondo sul TP52 Blue Carbon di Antonio Guiu dopo quasi un'ora dalla partenza, mentre Blue di Roberto Monti si è piazzato al terzo posto per appena 39 secondi.
 
Lo stesso schema si è ripetuto nell'ultima regata della giornata in Classe A, dove un nuovo team ha fatto capolino al vertice: il Cookson 50 Testacuorerace di Bob Pethick che ha preceduto di 2 secondi Blue Carbon, secondo classificato, Beau Geste, terzo classificato, di 15 secondi, e lo Swan 45 Blue Sky di Claudio Terrieri, quarto classificato, di appena 22 secondi.
 
Alla fine, sul podio della Classe A sono saliti tutti TP52: Beau Geste ha vinto la medaglia d'oro, Blue Carbon quella d'argento e Blue quella di bronzo.
 
"È stato un evento impegnativo che ha messo in risalto il sistema dell’ORC", ha dichiarato lo skipper di Beau Geste Gavin Brady. "Per fare bene qui c'era bisogno di essere davvero dei velisti completi, dato che abbiamo avuto ogni tipo di condizione. Non ricordavo una regata inshore in cui il vento ha soffiato così forte da non poter issare lo spinnaker. Stuart [Childerly] e il Comitato di Regata hanno fatto un lavoro fantastico, e ci complimentiamo per le capacità che hanno dimostrato questa settimana".
 
Anche nella Classe B i distacchi in tempo compensato sono stati, nella maggior parte delle regate, molto ravvicinati con il Grand Soleil 43 BC Faster III di Marcello Focosi che ha vinto l'oro per un punto, davanti allo Swan 42 Morgan V di Nicola de Gemmis e il J122 Chestress 3 di Giancarlo Ghislanzoni, terzo.
 
Regate combattute anche in Classe C: dal 2° al 6° posto i team sono separati da soli 44 secondi in tempo compensato. Tuttavia, è stato l’Italia Yachts 11.98 Scugnizza di Vincenzo de Blasio a chiudere in testa alla classe laureandosi Campione del Mediterraneo della Classe C ORC 2023. La gemella, Guardamago II di Massimo Piparo, ha vinto la medaglia d'argento e l'M37 Hebe V di Jakoubek Zdenek quella di bronzo.
 
Con soli primi posti Scugnizza ha ottenuto il miglior punteggio rispetto a tutte le altre imbarcazioni e si è aggiudicata anche il super premio assoluto: una Citroën Ami, una vettura completamente elettrica.
"La combinazione tra la sede, l'eccellente performance dei race manager e la capacità di attrarre una flotta internazionale e di alto livello ci fa pensare che questa potrebbe essere una sede favorevole per il Campionato del Mondo ORC del 2025 o 2026", ha dichiarato Bruno Finzi, Presidente dell'ORC.
 
Con la premiazione a Villa Fondi a Piano di Sorrento, si conclude dunque la Tre Golfi Sailing Week 2023, che ha compreso la 68esima edizione della Regata dei Tre Golfi, il secondo Campionato Europeo Maxi IMA e il Campionato del Mediterraneo ORC. Oltre dieci giorni di regate, organizzate dal Circolo del Remo e della Vela Italia in collaborazione con i molteplici partner, dall’IMA, l’International Maxi Association, all’ORC, l’Offshore Racing Congress, a Rolex, Official Timepiece, Loro Piana, passando per Caffè Borbone, acqua Ferrarelle, Prosecco DOC e l’Hotel & Resort Le Axidie per il riuscitissimo crew party.


21/05/2023 19:39:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

Parte il 2 agosto la 26ma Carthago Dilecta Est

La Carthago Dilecta Est/Tunisie Sailing Week 2024, arrivata alla 26ma Edizione, è una delle più importanti Regate d'altura del Mediterraneo sia dal punto di vista velico sportivo che da quello mediatico

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci