sabato, 13 luglio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

quebec saint malo    regate    optimist    carthago dilecta est    pesca    ambiente    wwf    reale yacht club canottieri savoia    rs21    swan    melges 32    rs aero   

ARKEA ULTIM CHALLENGE

Arkea Ultim Challenge: Biscaglia impraticabile, stop alle Azzorre per Caudrelier

arkea ultim challenge biscaglia impraticabile stop alle azzorre per caudrelier
redazione

All'inizio di febbraio, Charles Caudrelier, già saldo leader dell'Arkea Ultim Challenge, ha dovuto mettere in pausa la sua gara per 48 ore proprio nel mezzo del Pacifico per lasciar passare una violenta tempesta sulla rotta verso Capo Horn. Questo mercoledì, dopo 44 giorni in mare, con il Maxi Edmond de Rothschild a sole 1.200 miglia dal traguardo, si verifica un caso di déjà vu. Un sistema di bassa pressione, attualmente situato a sud dell'Islanda, si sta intensificando nelle prossime ore mentre si sposta verso est, rendendo impraticabile il Golfo di Biscaglia per le prossime 72 ore. Cercando riparo, lo skipper del Gitana Team ha optato per fare una sosta tecnica alle Azzorre, sottovento dell'isola di Faial, a Horta, come consentito dalle regole dell'Arkea Ultim Challenge.

"Attualmente stiamo navigando a nord-ovest dell'Alta pressione delle Azzorre e abbiamo attraversato la cresta di alta pressione la scorsa notte. Sfortunatamente, una grande depressione sta bloccando la strada per Brest. Venti stabili di 40 nodi, con raffiche oltre i 50, e mari di 8 a 9 metri... Abbiamo atteso pazientemente e sperato che le condizioni migliorassero ma ciò non è accaduto. È fuori questione prendere il minimo rischio, tanto più considerando il vantaggio che abbiamo sui nostri rivali," ha spiegato Benjamin Schwartz, uno dei router del Gitana Team.

Di fronte a questa situazione, che richiede almeno 24 ore di pausa dalla competizione, e data la sua posizione in immediata prossimità delle Azzorre, Charles Caudrelier ha infine deciso di considerare una sosta tecnica. Infatti, con la sfida aggiuntiva di circumnavigare il globo in solitaria senza sosta nella sua mente, per molto tempo la preferenza dello skipper era di rimanere al largo, come aveva fatto nel Pacifico. Tuttavia, il traffico navale nell'area, le previsioni meteorologiche e i mari particolarmente agitati nell'area potenziale di attesa lo hanno infine convinto del contrario. Il leader dell'Arkea Ultim Challenge sarà raggiunto questa mattina da alcuni membri del suo team a terra per assistere durante questa sosta, che spera sarà il più breve possibile.

Il team di routing del Maxi Edmond de Rothschild è già al lavoro per pianificare la prossima fase e permettere a Charles Caudrelier di raggiungere Brest il più rapidamente possibile. Da domani, 22 febbraio, una volta trascorso il tempo minimo regolamentare di sosta di 24 ore per la sosta tecnica, il gigante a cinque frecce dovrebbe essere in grado di dirigersi nuovamente al largo. Le ultime miglia della gara si preannunciano molto movimentate e lo skipper del Gitana Team non ha nascosto il fatto che avesse sperato in uno scenario più calmo per tornare a casa, nella 'sua Bretagna'. Tuttavia, al termine di tutto questo, ha in vista un grande sogno!



21/02/2024 09:13:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

“Route to Barcelona”: Silvestri e Paliotto (RYCC Savoia) staccano il pass per assistere alla UniCredit Youth America’s Cup

Si è svolta venerdì scorso, 5 luglio, la terza delle sette regate previste dall’iniziativa promossa da UniCredit “Route to Barcelona”

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

L'87% del Mar Mediterraneo è inquinato!

Con 1,9 milioni di frammenti per mq presenta la più alta concentrazione di microplastiche mai misurata nelle profondità. L’inquinamento idrico provoca 1,4 milioni di morti premature al mondo ogni anno

Riva del Garda, Melges 32: parte benissimo il tedesco Wilma

Il team tedesco di Wilma con Nico Celon alla tattica mette da subito le cose in chiaro firmando con due vittorie le prime due prove della giornata

Moscioli in pericolo: Slow Food decide il fermo pesca

Innalzamento temperature marine: dovremo dire addio al saporito Mosciolo selvatico di Portonovo?

Prima giornata della 39a Salò Sail Meeting

Un vento debole e discontinuo ha caratterizzato la prima giornata della 39a edizione della Salò Sail Meeting, classica di metà estate per i monotipi gardesani organizzata dalla Canottieri Garda

Prima Tappa Club Swan 42 a Valencia per il Trofeo SM La Reina

Nei Club Swan 42 vince Nadir di Pedro Vaquer, mentre il podio è tutto Swan negli ORC 1

Calasetta, RS Aero: seconda giornata della 4a regata nazionale

Francesca Ramazzotti passa al comando nella classe RS Aero5 e FIlippo Vincis sta dominando negli RS Aero 6

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci