venerdí, 23 agosto 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

29er    optimist    windsurf    regate    m32    press    vela olimpica    circoli velici    attualità    match race    laser   

SEATEC

Taglio del nastro per Seatec e Compotec, riflettori accesi su nautica e compositi

taglio del nastro per seatec compotec riflettori accesi su nautica compositi
redazione

Al via la 16° edizione di  Seatec, mostra della tecnologia, della componentistica, del design e della subfornitura applicate alla nautica da diporto, ideata a organizzata da IMM/CarraraFiere, unico evento dedicato al settore in Italia e nel sud Europa, e Compotec, “Excellence in Composites”, l’unica manifestazione professionale  in Italia  dedicata all’industria dei materiali compositi nei loro vari ambiti d’uso.
In mostra  complessivamente circa 400 marchi distribuiti su 15.000 metri quadrati, un risultato di tutto rispetto, come evidenziato dal Direttore Generale Luca Figari nel corso della conferenza stampa  di presentazione dei due eventi
“I numeri del settore, che ci parlano di quanto sia importante  il ruolo dei nostri cantieri nella produzione di grandi yacht, per oltre il 90% destinati all’export:  ne abbiamo prodotti 1.588, per una lunghezza media di 39 metri, mentre a tutt’oggi sono in costruzione 175 unità di lunghezza attorno ai 45 metri.  In sostanza il 31,6% della flotta mondiale è Made in Italy, e  la quota dei nostri prodotti sale al 41,3% se si considerano gli yacht in costruzione – esordisce Figari – A fronte di questo ritengo che un evento come il nostro sia di grande rilevanza  sul territorio; il nostro intento è di offrire al visitatore il meglio della subfornitura nautica e dei materiali compositi, e sono lieti di poter annoverare 30 nuove aziende, italiane ma anche straniere fra i nostri espositori, e una grande varietà merceologica. Fra le altre abbiamo     anche   4 aziende  che   pur non essendo   ancora presenti in ambito nautico o dei compositi desiderano presentare sul mercato prodotti e proposte potenzialmente applicabili anche in questi settori, nell’area che abbiamo definito della “Cross Sector Innovation” 
La manifestazione è infatti contraddistinta da un generoso mix di servizi e prodotti, so spaziando dall’arredamento navale e allestimenti di bordo, alle apparecchiature elettroniche per il taglio dei materiali e la realizzazione di pannelli di controllo dell’impianto elettrico; da resine e collanti più avanzati, alle apparecchiature e componenti per i sistemi antincendio e tagliafuoco di bordo, alla misurazione e modellazione in 3D. Fra le novità di rilievo la Composite Innovation Area, un nuovo percorso espositivo e interattivo che mette in evidenza lo stato dell'arte della sperimentazione e produzione di manufatti in materiale composito., realizzato da Assocompositi, partner storico di Compotec, così come un nuovo premio, il Composite Innovation Award, primo riconoscimento all'eccellenza dello sviluppo tecnologico in materia di materiali compositi. Altra significativa novità di quest’anno è la possibilità per il visitatore di trovare personale specializzato  in grado di rispondere a quesiti di natura tecnica presso tutti gli stand che espongono il logo  “Problem Solving Time”
 In apertura di conferenza anche il Presidente Fabio Felici ha riportato i dati più significativi del settore ricordando che, dopo la grande crisi del 2008, il settore è in ripresa registrando che nel 2017 la vendita di imbarcazioni ha raggiunto, su scala globale, un valore di 22,9 miliardi di euro. 
“In questo contesto la nostra manifestazione  si pone sempre più come momento di aggiornamento tecnico di alto livello per il settore – spiega Felici - con l’edizione 2018 lanciamo infatti  SEATEC ACADEMY un campus dedicato all’aggiornamento professionale del settore in grado di organizzare convegni incentrati sulla formazione professionale in ambito nautico e navale, grazie a importanti accordi con le Università di  Genova, Trieste, Napoli e La Spezia, con il RINA e con gli Ordini Professionali e pensato come strumento fondamentale di approfondimento e aggiornamento per il settore, con erogazione di crediti formativi professionali (CFP).”
Il Presidente ha illustrato le numerose iniziative e collaborazioni instaurate a favore della creazione di un evento si pone sempre più come momento di aggiornamento tecnico di alto livello per il settore, grazie anche alla collaborazione con la citata Assocompositi, ma anche con  ADI, l’Associazione per il Design Industriale, che consente agli  espositori di concorrere alle selezioni per l’ADI Design Index e il Compasso d’Oro, riferimento fondamentale per gli osservatori italiani e stranieri sull’evoluzione del prodotto  Made in Italy, e che organizza anche un premio dedicato alla Start-up più innovativa,  fra le nove giovani aziende che partecipano quest’anno alla Start-up Arena.  Seatec-Comptec  è un evento  contraddistinto da numerosi contest, quali fra gli altri il MYDA – Millennium Yacht Design Award e il Qualitec dedicato ai prodotti degli espositori. Quest’anno sono stati istituiti due nuovi premi: il già citato Composite Innovation Award e il premio “L’imprenditore nautico dell’anno” riservato agli imprenditori nautici che hanno contribuito in modo significativo alla crescita dell’economia del settore dimostrando intraprendenza, creatività e impegno e che hanno saputo infondere nella loro produzione innovazione tecnologica, qualità e stile, caratteristiche della produzione nautica “Made in Italy”, un’eccellenza che distingue il nostro paese tra tutti i produttori di imbarcazioni e yacht nel mondo, con una leadership assoluta nel superyacht in cui l’industria nautica nazionale detiene il 43 % degli ordini. La  premiazione  si svolgerà venerdì 6 aprile  dalle 18.30 in poi in Sala Bernini; nella stessa occasione saranno assegnati anche i premi ADI e Qualitec technology e Design.
In tema business, grazie alla collaborazione con ICE-Agenzia, sono presenti    numerosi delegati esteri che partecipano ad un fitto calendario di incontri B2B: 50 operatori per Seatec da Francia, Lituania, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Slovenia, Sudafrica, Svezia e Turchia, mentre sono 20 i delegati per Compotec provenienti da Norvegia, Olanda, Polonia, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Turchia, Ungheria.
Il Consigliere Regionale Giacomo Bugliani e l’Assessore alle Attività Produttive Andrea Raggi hanno portato il proprio saluto a nome delle Istituzioni, evidenziando la volontà da parte delle Amministrazioni, sia a livello comunale che regionale, di supportare la fiera affinché possa continuare a svolgere al meglio il proprio ruolo nell’organizzare eventi e sviluppare progetti importanti per la valorizzazione delle eccellenze del territorio e del Made in Italy in generale, facendo convergere a Carrara operatori internazionali e importanti aziende italiane. 
Anche il Sottosegretario Cosimo Ferri, impossibilitato a presenziare personalmente,  ha voluto esprimere il suo sostegno all’evento in una nota, che riportiamo:
“…..L’importante esposizione, in programma dal 5 al 7 aprile 2018, si inserisce nel solco delle attività di valorizzazione del nostro splendido Territorio e delle sue eccellenze, con una vetrina internazionale volta promuovere le nuove tecnologie, i materiali compositi, il design e il settore della nautica. In particolare il settore della nautica rappresenta per il nostro Paese una leva strategica sulla quale puntare per il rilancio economico, avvalendosi di nuove tecnologie sempre più all'avanguardia al fine di accrescere la competitività, creando occupazione. Il percorso di digitalizzazione dei processi produttivi rappresenta infatti un valore aggiunto per tutti gli ambiti di ogni distretto industriale italiano. Secondo il trend degli esperti l’adeguamento dell’industria italiana all’innovazione digitale consentirà un aumento della produttività, dell’efficienza e della sicurezza sul posto di lavoro. Il Governo ha il merito di aver aggiornato e potenziato la strumentazione economico-giuridica al fine di soddisfare le esigenze di investimento, di ricerca e di sviluppo e ciò testimonia la profonda sinergia che lega le imprese e il mondo produttivo con le istituzioni, ed è segno tangibile della cooperazione sviluppatasi nel solco dell’esigenza avvertita, di adeguamento all’innovazione tecnologica.Sono convinto che questo incontro, ricco di rilievo, possa far scaturire significative proiezioni e sinergie istituzionali, che arricchiranno il confronto con il Territorio sulle strategie da mettere a punto per promuovere la rivoluzione industriale 4.0. in termini di competitività, innovazione e sostenibilità. 


05/04/2018 20:21:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Presidente Sergio Mattarella a Caprera

Il presidente del CVC Paolo Bordogna, ha omaggiato il Presidente Mattarella con il crest che riporta il simbolo “CVC”, con le bandiere del codice internazionale

In 230 al Porto Turistico di Roma per quattro giorni regate dell'Italia Cup Laser

Sebastiano Majer e Sofia Paradisi vincono il titolo italiano nei Laser 4.7 over 16. Andrea Crisi è campione italiano Laser Radial over 19

Vela Olimpica, Enoshima: da domani si regata

Tutto pronto ad Enoshima per Ready Steady Tokyo, il test event ufficiale dei Giochi Olimpici 2020 di Tokyo

Match Race: poco vento al Mondiale giovanile di Ekaterinburg

Oggi ultimo giorno di match race con la cerimonia di premiazione prevista per le 17 ora locale

Windsurf, Mondiale classe Kona: poker di giornata dell’olandese Tak Huig-Jan

Giornata tersa, vento da sud arrivato regolare dopo una nottata e una mattinata di vento da nord bello teso e altre quattro regate valide per i Campionati del Mondo Classe Kona

Tokio 2020: ad Enoshima buon inizio per gli Azzurri

Sono iniziate ieri in Giappone, nella futura sede olimpica per la vela di Enoshima, le regate del Test Event Ready Steady Tokyo

Enoshima: bene Mattia Camboni e Tita/Banti

Al test event di Enoshima Mattia Camboni sale al terzo posto negli RS:X mentre nel Nacra 17 la coppia Tita/Banti mandiene la leadership

Enoshima: Oro per Tita/Banti, Argento per Mattia Camboni

Una medaglia d’oro e una d’argento conquistate dalla squadra azzurra al test event olimpico ad Enoshima, Giappone, Ready Steady Tokyo.

Torbole, Mondiale Kona: si lotta solo per la terza piazza

Ieri, ad un giorno dalla conclusione dei Mondiali classe Kona il podio maschile può dirsi oramai definito per le prime due posizioni, mentre per il terzo gradino del podio c’è ancora una bella battaglia

Windsurf, classe Kona: vincono l’olandese Huig-Jan Tak e la svedese Johanna Hjertberg

Conclusi con successo i mondiali della classe monotipo di tavole a vela Kona, organizzati dal Circolo Surf Torbole su delega della FIV Federazione Italiana Vela.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci