sabato, 24 ottobre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    vendee globe    benetti    confindustria nautica    29er    windsurf    optimist    rolex middle sea race    cnsm    giancarlo pedote    j24    campionati invernali    este 24    mini 6.50    regate    federvela   

SEATEC

Seatec: premiato il Cantiere del Pardo

seatec premiato il cantiere del pardo
redazione

Come da tradizione nella giornata di apertura di Seatec, sono stati proclamati i vincitori dei prestigiosi premi istituiti da IMM_CarraraFiere MYDA, (Millennium Yacht Design Award, 17°edizione) dedicato a designer professionisti ed esordienti del design navale e nautico e QUALITY TECHNOLOGY E DESIGN, premio agli Espositori per il miglior prodotto in termini di tecnologia e design, rispettivamente alla 17° e 12° edizione nel 2020. 

A questi due contest di lunga tradizione si affianca per il terzo anno il premio “IMPRENDITORE NAUTICO DELL’ANNO”, quest’ultimo rivolto agli imprenditori nautici che hanno contribuito in modo significativo alla crescita dell’economia del settore dimostrando intraprendenza, creatività e impegno e che hanno saputo infondere nella loro produzione innovazione tecnologica, qualità e stile, caratteristiche della produzione nautica “Made in Italy”, un’eccellenza che distingue il nostro paese tra tutti i produttori di imbarcazioni e yacht nel mondo.  Il vincitore 2020 è stato il Il Cantiere del Pardo Holding, premiato dalla giuria di Seatec nella figura di Fabio Planamente, CEO dell’azienda, per l’originalità e la qualità delle imbarcazioni a motore costruite dal cantiere, che hanno riscosso un grande successo di vendita e per l’importante azione di management buy out portata avanti dai  manager Fabio Planamente e Gigi Servidati, che ha consentito di riposizionare l’azienda sul mercato garantendo una continuità produttiva, il mantenimento di tutti i posti di lavoro e un incremento di fatturato importante. Sponsor del Premio: Acqua dell' Elba

Il MYDA, ormai un punto di riferimento per la “scoperta” dei designer nautici e navali di maggior talento, è diviso nelle categorie “Professionisti” ed “Esordienti”, a loro volta comprendenti le sezioni “Nuovi Progetti” e “La barca a misura d’uomo”. 

La Giuria ha ritenuto di non assegnare  alcun premio per i “Nuovi Progetti” dei Professionisti, mentre il primo premio per la categoria PROFESSIONISTI, nella sezione “Barca a misura d’uomo” è stato assegnato a Yankee Delta Studio per  “Speed for All” con questa motivazione: “Il progetto si pone come obiettivo quello dell’accessibilità e della fruibilità dell’imbarcazione ad uso diportistico giornaliero anche per il pubblico diversamente abile. Adotta semplici ma efficaci soluzioni distributive e funzionali. Non trascura inoltre l’attenzione ai temi della sostenibilità ambientale”. 

Per la categoria ESORDIENTI, sezione Nuovi Progetti  è stato premiato iSpace2o Engineering per “DeepSeaker DS1”  con la seguente motivazione: “Interessante concept che si inserisce nella ricerca di nuove soluzioni per i “toys” di bordo. Il progetto presentato indaga solo il design del mezzo non esplicitando le soluzioni funzionali dell’immersione del mezzo e del sostentamento idrodinamico” La Giuria ha inoltre ritenuto di assegnare una menzione speciale per questa categoria e sezione al designer Rafal Filipek per il progetto “KOMETA” per “l’interessante interpretazione di re-design nella categoria Hydrofoils per il trasporto pubblico”.

 

Il vincitore degli Esordienti per la sezione “Barca a misura d’uomo” è stato assegnato a Sebastiano Canto per il progetto “TITAN” con questa motivazione: “Interessante progetto di deriva in autocostruzione caratterizzato da linee contemporanee e forme semplici. Tutte le soluzioni progettuali interpretano in modo coerente le esigenze del campeggio nautico. Interessante trasferimento tecnologico della soluzione di alaggio dal mondo delle imbarcazioni pneumatiche.

Questi i componenti della Giuria:  Roberto Franzoni (Presidente) Massimo Franchini, Andrea Ratti, Marco Amadio, Mario Ivan Zignego. Nel corso della cerimonia i premiati hanno illustrato i propri progetti al pubblico, particolarmente interessato alle nuove proposte e tendenze progettuali espresse dai giovani designer presenti.

 

Il premio QUALITEC, nelle due sezioni “Technology” e “Design” è stato come sempre assegnato “sul campo” agli Espositori per il miglior prodotto in termini di tecnologia e design, come da insindacabile giudizio della Commissione composta dall’Ing. Gabriele Zucconi e dagli architetti Massimo Franchini e Roberto Franzoni,  che hanno  visionato le proposte  in concorso e deciso in merito durante la prima giornata di fiera.

Il primo premio per la sezione Technology, assegnato in base all’innovazione, l’utilità e l’affidabilità del prodotto presentato è andato all’azienda  i3b Srl per DEEPSPEED, idrogettofuoribordo elettrico, con questa motivazione. “Nel vasto mondo della propulsione elettrica applicata agli idrogetti, DEEPSPEED si distingue per la sua semplicità concettuale data dalla forma estremamente efficiente e dalla totale integrazione fra motore e girante propulsiva. Interessanti le prospettive di applicazioni su futuri progetti di propulsione di una vasta e variegata tipologia di imbarcazioni

La Commissione ha inoltre ritenuto meritevole di menzione speciale il piano di lavoro stabilizzato LAMINAR di Balance Srl perché Si tratta di un prodotto già compiutamente sviluppato e presente sul mercato in diverse declinazioni che risolve brillantemente e con un alta attenzione al design generale il problema del mantenimento dell’assetto orizzontale di un qualsiasi piano di lavoro o di appoggio in navigazione anche in condizioni di mare formato.”

Il premio Qualitec Design è stato vinto da iSpace2o Engineering (già vincitore Myda nuovi progetti esordienti) per il progetto di aliscafo/sommergibile turistico DEEPSEAKER DS1attualmente già in avanzata fase di messa a punto per la costruzione,  con questa motivazione: “Interessante sintesi formale di tecnologie  applicate ad un mezzo che promette di essere fortemente innovativo”.   

 









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vai col Mini! Partito il GP d'Italie

Partiti! 21 i Mini 6.50 sulla linea di partenza del Grand Prix d’Italie sul percorso di oltre 500 miglia che da Genova li porterà ad attraversare le Bocche di Bonifacio

America's Cup: uno scafo rivoluzionario per Ineos

La nuova imbarcazione britannica rivela differenze significative non solo rispetto al precedente AC75, ma anche rispetto alle altre varate finora

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini tagliano per primi il traguardo della Rolex Middle Sea Race

Il MOD 70 Mana termina la regata 15 minuti dopo. Il Team di Soldini conclude la prova in 2 giorni, 8 ore, 26 minuti e 27 secondi

Luna Rossa: varato ad Auckland il secondo AC 75

A rompere sulla prua la bottiglia di Ferrari Maximum Blanc de Blancs delle Cantine Ferrari – “sparkling partner” del team - Tatiana Sirena, moglie dello Skipper e Team Director Max Sirena

Garda: 100 Optimist al Trofeo Danesi

Trofeo Danesi versione “extra large”, quasi 90 Under 15 al via, in una giornata di sole e due prove corse in mattinata con un leggero Pelèr

Porto Cervo: il team tedesco del Segel-und Motorboot Club Überlingen vince l'Audi SAILING Champions League

La finale dell'Audi SAILING Champions League vede trionfare il team tedesco del Segel-und Motorboot Club Überlingen. L’equipaggio italiano dell’Aeronautica Militare chiude al secondo posto davanti agli svizzeri del Seglervereinigung Kreuzlingen

La vela non si ferma!

E' ufficiale dopo i chiarimenti chiesti dalla FIV al Governo. Il presidente Francesco Ettorre scrive a tutti gli affiliati

Vittoria di Portopiccolo Prosecco Doc - Hilton Molino Stucky alla Venice Hospitality Challenge 20

La VII edizione della Venice Hospitality Challenge ha visto salire sul gradino più alto del podio Portopiccolo Prosecco Doc - Hilton Molino Stucky timonata da Claudio Demartis grazie a una netta vittoria Overall e in Classe 1

Swan: Vitamina Cetilar domina a Scarlino tra gli Swan 36

Quattro prove, concluse con tre vittorie e un secondo posto: grazie a questo score che rasenta la perfezione, il Club Swan 36 Vitamina Cetilar con al timone Andrea Lacorte si è imposto oggi a Scarlino, in Toscana, nella World Gold Cup

Audi Sailing Champion League: Aeronautica Militare soddisfatta (con rimpianti) del suo 2° posto

Giancarlo Simeoli:"La regata finale a 4 team è stata molto crudele e decisiva, pensando che con il formato dello scorso avremmo stravinto ed invece ci dobbiamo accontentare di essere i primi dei perdenti"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci