domenica, 22 settembre 2019

CAORLE

Partita La Cinquanta del Circolo Nautico Santa Margherita, Matteo Miceli incanta Caorle

partita la cinquanta del circolo nautico santa margherita matteo miceli incanta caorle
redazione

In una sala gremita di appassionati e curiosi, alla presenza delle autorità cittadine, si è tenuto ieri venerdì 23 ottobre l’incontro con il navigatore Matteo Miceli, organizzato dal Circolo Nautico Santa Margherita al Centro Civico di Caorle.

A focalizzare l’attenzione di tutti l’emozionante racconto in prima persona del giro del mondo in completa autonomia energetica e alimentare, partito un anno fa da Roma, che ha visto Matteo Miceli solcare gli oceani per quasi cinque mesi, passando i tre Capi con la sola compagnia di due galline.

 

Molte le domande dei presenti, che hanno toccato temi di grande interesse per tutti i velisti d’altura: la gestione del sonno, la produzione di energia attraverso fonti rinnovabili come l’eolico e il fotovoltaico, l’alimentazione e la gestione della strumentazione tecnica di bordo.

 

Un’impresa i cui numerosi dati scientifici raccolti sono ancora allo studio dell’equipe dell’Università La Sapienza, che ha subito un arresto improvviso a causa della perdita della chiglia e del naufragio di Matteo, assistito da un grande team che ha coordinato le operazioni di soccorso. Tra questi l’Ing. Paolo De Girolamo, che ieri a Caorle ha raccontato le concitate ore vissute a terra e il successivo recupero di Eco 40, ritrovato a largo delle coste del Brasile unmese dopo. Grande attenzione anche per l’analisi meteo e lo studio di correnti e venti, illustrato da Andrea Boscolo di Meteo Sport, che ha seguito l’impresa di Miceli fin dalle prime ore.

 

Sabato 24 ottobre è stata invece la giornata dedicata alla seconda edizione de La Cinquanta, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con Marina 4, Panathlon, Cantina Sociale Colli del Soligo e il patrocinio del Comune di Caorle lungo il percorso Caorle-Lignano-Grado e ritorno.

La partenza, data alle 11.30 dal Comitato di Regata presieduto da Franco Pappagallo con venti deboli di tramontana intorno ai 5 nodi, ha visto le 45 imbarcazioni iscritte sfilare da Porto Santa Margherita lungo la passeggiata a mare di Caorle in direzione Lignano.

Margherita, il Vismara 45 di Piero Burello protagonista di una stagione intensa ha preso il comando fin dalle prime battute, seguito da Brava, IMS49 di Francesco Pison e da Città di Grisolera, il Felci 45 di Franco Daniele in coppia con Cesare Bressan.

Ottima partenza anche per Demon-X, con la consolidata coppia Silvio Sambo/Dario Malgarise, per Give me Five timonata da Daniele Augusti, Splash di Pigatto/Meneghini e Super Atax del padovano Marco Bertozzi.

 

All’imbrunire lungo la costa adriatica ha fatto il suo ingresso un benefico vento di termica, che ha gonfiato le vele dei partecipanti e rimesso in moto la competizione.Dopo un veloce inseguimento, Brava di Francesco Pison ha preso il comando della flotta ed è stata la prima imbarcazione a passare la boa foranea di Grado alle 16.44, seguita da Margherita di Piero Burello e alle 16.50 da Città di Grisolera NPS System di Daniele/Bressan, primi della categoria X2.

Il tempo limite è fissato alle ore 12.00 di domenica 25 ottobre, le premiazioni e la proclamazione dei vincitori assoluti e di classe sono previste alle ore 14.00 presso la Club House CNSM.

 


24/10/2015 19:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci