domenica, 24 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

laser    cambusa    america's cup    press    vendée globe    trofeo jules verne    porti    trasporto marittimo    fiv    guardia costiera    ambiente    yacht club costa smeralda    nomine    young azzurra   

RS:X

Mondiale RSX: Marta Maggetti c'è!

mondiale rsx marta maggetti 232
redazione

Secondo giorno di regate a Sorrento (Victoria, Australia) per il Mondiale del windsurf olimpico classe RSX maschile e femminile, con meteo robusto: vento molto forte, persino oltre i 30 nodi al mattino, che ha dapprima costretto i Comitati a un rinvio, per poi stabilizzarsi sui 20 nodi, con qualche rinforzo fino a 24, consentendo tre ottime prove per le due batterie maschili e la flotta femminile. 
Concluse con 6 prove le Qualifiche, giovedi e venerdi si corre con i maschi divisi in Gold e Silver, mentre le ragazze continueranno con la flotta unica. Sabato 29 il gran finale con le due Medal Race tra i primi dieci delle due classifiche, che assegneranno i titoli mondiali e i podi.

WINDSURF RSX FEMMINILE
Grande equilibrio nelle prime posizioni, e battaglia aperta tra molte atlete. In testa dopo 6 prove c'è adesso l'israeliana Noy Drihan (grazie a un sontuoso 2-1-1 di giornata), che supera di 1 punto la polacca Maja Dziarnowska (1-4-2). Al terzo l'olandese Lilian De Geus (bronzo mondiale 2019) (6-5-3), ma subito alle sue spalle accorcia le distanze al 4° posto l'azzurra Marta Maggetti (Fiamme Gialle) confermando concentrazione e buona forma (4-3-4 di giornata). La cagliaritana precede l'inglese Emma Wilson, l'altra israeliana Katy Spychakov (argento mondiale 2019), la polacca Klepacka e la francese Picon, oro di Rio 2016.
 
AZZURRE IN GARA
Oltre al 4° di Marta Maggetti (Fiamme Gialle), in classifica troviamo al 15° posto Giorgia Speciale (CC Aniene) che si difende nelle condizioni di vento forte (24-18-12), ed è prima della classifica Under 21, lasciando in scia anche la russa Elfutina (bronzo di Rio 2016). Al 27° Veronica Fanciulli (Fiamme Gialle) (29-34-36).
 
WINDSURF RSX MASCHILE
Classifica rivoluzionata, balza al comando l'astro nascente olandese Kiran Badloe (2-1-1 di batteria), che ora precede il polacco Pawel Tarowski (3-1-1 di batteria) e il connazionale super titolato Dorian Van Rijsselberghe (oro sia a Londra 2012 che a Rio 2016) (2-2-3 di batteria). Scivola dal primo all'ottavo posto il francese Pierre Le Coq, superato anche da due connazionali con i quali è in corso una feroce selezione per i Giochi.
Nella nuova classifica fa un grande balzo in avanti e compare nella top-10 Daniele Benedetti (Fiamme Gialle) grazie a tre super regate (1-2-2 di batteria, secondo miglior punteggio del giorno) raggiunge il 10° posto (che vale il 5° per nazione, senza gli atleti con la stessa bandiera). Meno ispirato invece Mattia Camboni (Fiamme Azzurre), che scende dal 4° al 15° posto (15-8-19 di batteria). Daniele e Mattia saranno i due azzurri nella Finale tra i migliori della Gold e, come nel caso della classe femminile, non è fuori luogo sperare di avere due italiani nella Medal Race di sabato. Importante anche considerare che dalla undicesima prova entrerà nel calcolo anche lo scarto del secondo peggior risultato.
 
ALTRI AZZURRI
Mancano di poco la promozione in Gold i due giovani della squadra: al 42° posto il sardo Carlo Ciabatti (WC Cagliari) (25-16-25) e al 50° Nicolò Renna (CS Torbole) (20-20-29). Da domani correranno nella flotta Silver.
 
Giovedì 27 per il Day 3 del Mondiale RSX, le previsioni meteo indicano vento in leggera attenuazione, da Ovest tra 15 e 18 nodi, in aumento nel pomeriggio.

 

RICCARDO BELLI DELL'ISCA (Tecnico FIV RSX Maschile)

"Benissimo Benedetti, che ha messo a segno una super giornata, Camboni ha sbagliato qualcosa di troppo perdendo alcune posizioni in classifica generale. Il campionato inizia da giovedi, con le flotte Gold e Silver e i giochi sono apertissimi. Purtroppo Ciabatti e Renna non sono riusciti ad agganciare la Gold, hanno raccolto meno del loro potenziale e si trovano in una Silver che non rende giustizia alle loro possibilità, secondo me avevano in canna colpi che non sono riusciti a sparare."

 
VERONICA FANCIULLI (atleta RSX Femminile)

"Per me una giornata particolarmente negativa, già non sono le mie condizioni preferite, in più ho sbagliato tre partenze su tre e purtroppo il campo di regata era abbastanza obbligato quindi senza possibilità di recuperare nel bordeggio. Non è un campo di regata facile, primo giorno vento oscillante, secondo molto forte, avversarie di livello alto tutte super allenate per l'anno olimpico. Non si molla!"

 









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Luna Rossa: salvi per il rotto della ...scuffia

Ma nonostante le apparenze la barca si è comportata bene. Contro Ineos annullata una prima regata che Luna Rossa stava conducendo e contro American Magic è stata una regata al buio per il mancato funzionamento del Racing Software

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Itama, grandi emozioni

Contatto diretto con il mare, look mediterraneo e nuove motorizzazioni rafforzano il rinnovamento della gamma Itama

Antonini Navi: UP40 Crossover prende forma!

Procede spedita la costruzione della prima unità UP40 di Antonini Navi, i cui lavori sono iniziati on spec i primi di dicembre scorso. La sua versione Crossover si migliora con una soluzione open dell’area poppiera, assecondando le richieste del mercato.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci